Crea sito

COCCOLI

Oggi ricetta dei coccoli. Una volta nelle friggitorie qui in toscana si potevano trovare i coccoli insieme alla polenta fritta. Cadute in disuso le friggitorie li possiamo trovare nei menù dei ristoranti serviti come antipasto accompagnati da stracchino e prosciutto crudo. Io li servo anche come secondo piatto accompagnando a salumi formaggi di vario tipo e tenendone da parte qualcuno senza sale anche con crema di nocciole!!

coccoli (1)

Per fare i coccoli ci occorre:

500 gr farina 00

400 ml acqua

30 ml olio

1 bustina lievito secco

2 cucchiaini zucchero

olio per friggere

Partiamo preparando il lievitino. In 200 ml di acqua tiepida sciogliamo lo zucchero. Aggiungiamo il lievito secco e 100 gr di farina. Lasciamo riposare mezz’ora coperto da un canovaccio. Trascorso questo tempo aggiungiamo la restante farina, l’olio un po di sale e l’acqua riamasta. Aiutatevi con un cucchiaio di legno unto per mescolare bene l’impasto che dovrà rimanere molto morbido. Lasciate lievitare almeno 2 ore coperto e al riparo da correnti. (Io di solito scaldo il forno con una bacinella d’acqua spengo e metto a lievitare lì dentro).

Passato il tempo di lievitazione, prepariamo una pentola a bordo altro scaldiamo bene l’olio e aiutandoci con due cucchiai andiamo a prelevare la pasta e mettiamola a friggere. (Consiglio di non friggere tanti coccoli insieme perchè raffredderebbero l’olio e non risulterebbero belli gonfi e croccanti) Una volta belli gonfi e dorati togliamo dalla pentola e scoliamo su carta assorbente. Seriviamo ben caldi. Provateli vi piaceranno!!!

coccoli (3)

 

ANELLI DI SEPPIOLINE IN FORNO

Oggi vado a proporre anelli di seppioline in forno in questa preparazione noterete che le seppie saranno morbidissime.

anelliseppiolineforno (1)

Per le seppioline in forno ci occorre:

1 kg seppioline surgelate

1 bicchiere di birra

1/2 bicchiere di olio

1 scalogno

aglio

peperoncino

prezzemolo

sale qb

farina di riso

 

Iniziamo pulendo le seppioline e mettendole a bagno con acqua salata per mez’ora. Risciacquiamole sotto acqua corrente e andiamo a tagliarle ad anello.Prepariamo adesso una marinata con l’olio la birra, affettiamo finemente lo scalogno, aglio, prezzemolo un poco di peperoncino e un pizzico di sale. Mettiamo a marinare le seppioline e lasciamo un paio di ore (io le ho tenute tutta una notte). Passato il tempo di marinatura andiamo a sgocciolare il pesce e passiamo nella farina di riso. Ho scelto questultima perche molto fine e renderà le seppioline croccanti a fine cottura. Prepariamo una teglia da forno con la carta bagnata strizzata e passiamo un filo di olio. Mettiamo le seppioline impanate ben distanziate tra loro e mettiamo a cuocere in forno a 200° per 15 minuti o fino a che non le vedrete belle dorate.

anelliseppiolineforno (2)

Consiglio di girarle a metà cottura. Sfornate e gustate ancora tiepide sentirete come sono croccanti anche se cotte in forno.

LASAGNE RADICCHIO E NOCI

Oggi vi propongo le lasagne radicchio e noci. Questa ricetta è semplice e abbastanza veloce da preparare. E’ un piatto vegetariano pieno di sapore che dai miei commensali è stato molto gradito.

lasagneradicchienoci

 

Per fare le lasagne radicchio e noci ci occorre:

2 confezioni di lasagne in pasta verde

un cespo di radicchio rosso tondo

1000 ml besciamella

400 gr salsa alle noci

300 gr pecorino grattugiato

1 cipolla bianca

200 ml vino bianco

olio e.v.o.

sale e pepe

Prepariamo il condimento per le lasagne. Prediamo il radicchio rosso puliamo le foglie laviamo in acqua con un cucchiaino di bicarbonato e risciacquiamo bene. Priviamo le foglie della costa bianca e tritiamo grossolanamente con la mezzaluna. Poniamo il tutto in una padella capiente, dove avremo fatto appassire una cipolla tritata finemente con olio evo. Facciamo saltare il radicchio un paio di minuti, sfumando col vino bianco, aggiustiamo di sale e pepe e spengiamo. (ricordatevi che il radicchio dovrà risultare abbastanza asciutto, se avesse troppa acqua scolatela). Lasciamo raffreddare. Trascorso il tempo di raffreddamento uniamo 600 ml di besciamella. Prendiamo la salsa alle noci e anche a questa uniamo la restante besciamella, tenendo da parte 3/4 cucchiai per il fondo della lasagna.

Mettiamo a bollire l’acqua con sale per sbollentare la pasta delle lasagne. Immergiamo le lasagne e togliamole appena saranno ammorbidite. Preparate un canovaccio e con un colino preleviamo la pasta della lasagna e la mettiamo a raffreddare sopra il canovaccio.

In una teglia da forno mettiamo sul fondo la besciamella tenuta da parte dalle precedenti preparazioni. Facciamo il primo strato di pasta poi mettiamo il radicchio stendendo un pochino e la salsa a cucchiaiate sparse ( circa 4) che in cottura si scioglieranno e andranno a mescolarsi perfettamente al composto di radicchio. Spolverate col pecorino (se gradite un gusto un pò più delicato potete sostituire col grana). Contiunate cosi fino ad esaurimento strati e pasta. Sull’ultimo strato mettete solo la salsa alle noci e tanto pecorino. Infornate a 200° per 20 minuti o fino a quando si formerà una bella crosticina.

TENERINA MONOPORZIONE

Ripropongo una mia ricetta la tenerina monoporzione!!! Quindi è la mia ricetta ma in una veste diversa..quasi un muffin ma la consistenza è quella della tenerina…

20131116_083745Per 12 tenerina moporzione ci occorrono:

400 gr cioccolato fondente

200 gr burro di buona qualità

100 gr cacao amaro

30 gr amido di mais

4 uova

200 gr zucchero

Iniziamo andando a  spezzettare il cioccolato fondente grossolanemente con un coltello e mettiamo in un pentolino a sciogliere a bagnomaria. Aggiungiamo il burro poco alla volta sempre mescolando, facendo attenzione che sia tutto bene sciolto e bello cremoso senza mai portare a bollore. Togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare. Prendiamo le uova e dividiamo i tuorli dagli albumi. I tuorli li andiamo a lavorare con lo zucchero aiutandoci con le fruste elettriche fino a che il composto non “scirve”. Incorporiamo setacciando il cacao amaro e aggiungiamo anche il cioccolato fuso sempre mescolando. In una terrina montiamo a neve gli albumi con un cucchiaino di limone.   Procediamo aggiungendo anche il composto di albumi al resto, servendoci di un cucchiaio di legno, con dei movimenti dal basso verso l’alto per non fare smontare gli albumi.

In questo caso ho usato uno stampo da muffin. Mettiamo i pirottini negli appositi buchetti e con il burro spray imburriamo leggermente il tutto. Versiamo il composto in ogni pirottino e inforniamo a 180° per 20 minuti.

Vedrete che si gonfieranno poi nel raffreddamento faranno la tipica crosticina un pò crepata, ma dentro saranno morbidissimi e cioccolatosi.

Lasciare raffreddare su una griglia di modo che non si crei condensa.

Cospargete di zucchero a velo e gustate!!!!

TERRINA DI FINOCCHI

Terrina di finocchi. Di solito faccio cose golosissime, ma non tutti i giorni. Questo piatto è leggero ed è un buon compromesso per compensare un pò di calorie…

terrinadifinocchioper fare la terrina di finocchi ci occorrono:

700 gr finocchi

200 gr fiocchi di latte

50 gr sottilette

100 gr parmigiano grattugiato

50 gr pangrattato

erba cipollina

sale pepe

olio e.v.o.

Iniziamo la realizzazione del nostro piatto, lessando i finocchi in acqua leggermente salata. A cottura (devono essere ammorbiditi ma no spappolati, mi raccomando) scoliamoli bene dall’acqua lasciandoli una mezz’oretta nel in un colapasta. Prendiamo una terrina (io ho usato quella da plumcake) e ungiamola con olio. A questo punto col pan grattato rivestiamo l’interno della terrina mettendo un paio di manciate di pangrattato e muovendo la terrina. Ora procediamo alternando uno strato di finocchi con i fiocchi di latte, insaporendoli con l’erba cipollina il pepe, una generosa manciata di parmigiano e cosi fino a fine ingredienti.

Finiamo con uno strato di finocchio al quale aggiungiamo un pò di sale, facciamo uno strato con le sottilette, pangrattato e parmigiano.

Poniamo a cuocere in forno a 200° per 20 minuti o fino a che la crosticina non sarà bella dorata.

Una volta cotto, lasciamo leggermente intiepidire, sformiamo e serviamo.

DESSERT CIOCCOLATO CASTAGNE E CREMA

Oggi vi propongo un desset cioccolato castagne e crema, dolce al cucchiaio prettemente invernale

20131220_175500

Novembre, tempo di castagne,ho letto questa ricetta su “Verocucina” e avendo ospiti a pranzo ho deciso di provare…diciamo che dai miei commensali è stata gradita…

INGREDIENTI per 12 bicchierini monoporzione:

150 g    cioccolato fondente

100g     castagne lessate

200ml   panna da montare

150ml   latte

80 g    zucchero

30 g   uvetta

2       tuorli d uovo

1       bicchierino di rum

2       fogli  di colla di pesce

Prepariamo una pentola con acqua e andiamo a lessare le castagne. Dopo averle fatte raffreddare le sbucciamo privandole di ogni pellicina e le andiamo a frullare con l’aiuto di un robot da cucina.Intanto in una casseruola portiamo la panna quasi al punto del  bollore, abbassare la fiamma e unire il cioccolato a pezzi e mescolando fino a quando non si sarà sciolto. Una volta che si sarà intiepidito, aggiungiamo un foglio di colla di pesce precedentemente ammollato, e mescolando andiamo ad unire la purea di castagne che avevamo preparato in precedenza.A questo punto volendo fare in monoporzione ho preso i bicchierini e ho versato il cioccolato con la crema di castagne e messo a raffreddare in frigo. Nel frattempo mettiamo ad ammorbidire l’uvetta nel rum per 30 min. Procediamo montando i tuorli con lo zucchero in una terrina, fino a renderli chiari e spumosi, uniamo il latte e mettiamo a cuocere a bagnomaria fino a che non sarà denso, ma anche in questo caso senza bollire. Anche a questo composto facciamo sciogliere dentro un foglio di colla di pesce, preparato con il pre-ammollo, strizzare con cura l’uvetta e mescoliamo alla crema insieme ai 2 cucchiai di rum della macerazione . Fare raffreddare poi versare la crema nei bicchierini sul cioccolato e castagne. Rimettiamo in frigo per 2 ore.

Volendo si può spolverizzare con del cacao

 

 

CREPES NERE AL PESCE

Oggi vi propongo crepes nere al pesce. Una variante alle crepes “colorate” al nero di seppia con gustoso ripieno di tonno.

crepespesce (2)

 

per le crepes nere al pesce ci occorre:

farina

2 bustina di nero di seppia

1 cucchiaio di yogurt greco

uova

latte

per il ripieno

tonno

ricotta

patate lesse

parmigiano q.b.

aglio

prezzemolo

sale

peperoncino

Cominciamo preparando le crepes, frulliamo latte, farina setacciata,il sale 2 bustine di nero di seppia e un cucchiaio di yogurt. Sbattiamo le uova e aggiungiamo al preparato. Lasciamo riposare almeno mezzora.

Procediamo andando a preparare il ripieno. Mettiamo in una terrina il tonno sgocciolato e schiacchiato con una forchetta e una patata lessa anch’essa schiacciata col passapatate aggiungiamo la ricotta e il parmigiano, prezzemolo, al fine di ottenere un composto abbastanza compatto in modo da riempire le crepes. Aggiustiamo il sapore con l’aglio in polvere sale e peperoncino.

Ungiamo bene una padellino antiaderente e andiamo a cuocere le nostre crepes. Con questa dose si otterrano circa 12 crepes.

20131101_125550Una volte che si saranno raffreddate andiamo a riempire le crepes stendendo il ripieno su mezzo disco eppoi ripiegando a fazzoletto.

Disponiamo nella teglia di cottura, preventivamente cosparsa di passata di pomodoro e un cucchiaio di olio evo. Andiamo a sitemare le crepes nella pirofila fino ad esaurimento delle crepes. Cospargiamo di besciamella, un pò di parmigiano e pan grattato. Inforniamo a 180° per un 15 minuti. Per fare la crosticina passare 3 miunti al grill.

crepespesce (4)

BABKA AL CIOCCOLATO

Babka al cioccolato…la panificazione ancora non è perfetta, però è stata comunque un successo perchè nel giro di mezz’ora era già sparita..ve la propongo nella mia versione.

babkacioccolatoenoci (6)

per fare la babka al cioccolato ci occorrono:

300 gr farina integrale

1 bustina di mastrofornaio

120 ml latte tiepido

50 gr burro

70 gr zucchero

1 uovo

nutella q.b.

70 gr di noci

In una ciotola capiente mettiamo il latte tiepido con il lievito e un cucchiaio di zucchero. Mischiamo anche cira 80/100gr di farina in modo da ottenere un impasto denso e lasciamo riposare un 20 minuti in modo che formi delle bolle. Uniamo l’uovo sbattuto, il resto della farina e il burro fuso mescoliamo e finiamo di impastare su un ripiano ben infarinato. Lavoriamo l’impasto una decina di minuti poi mettiamo a lievitare dentro una ciotola leggermente unta coperto da un sacchetto di plastica per almeno 2 ore o fino a che l’impasto non sarà raddoppiato.

Stendere l’impasto formando un rettangolo di 25 per 20 cm. e spalmiamo sopra la nutella proseguiamo sbriciolando le noci grossolanamente. Arrotoliamo la pasta dal lato piu lungo.

Incidiamo la parte superiore lungo tutta la lunghezza. Attorcigliamo le due parti in modo che il ripieno rimanga dalla parte visibile. Mettiamo il tutto dentro uno stampo da plumcake e lasciamo lievitare per un’altra ora. Prepariamo una glassa con un’albume e zucchero di canna. Con l’aiuto di un pennello stendiamo sulla superficie.

babkacioccolatoenoci (2)Inforniamo a 200° per i primi 30 minuti poi abbassiamo a 180° per i restanti 10 minuti. Sforniamo e lasciamo raffreddare su una griglia. La nostra babka (dolce della nonna) è pronta per la colazione…

 

 

LASAGNA AL RAGU

Oggi vi propongo un primo piatto lasagna al ragu…a casa mia fà da padrona è il piatto della festa, assieme al tortellino in brodo, questa è la ricetta di famiglia…

lasagna

I cuochi (quelli seri) inorridiranno per qualche mio ingrediente, ma essendo donna sempre di “furia” questa è la versione ultraveloce, per quella fatta con tutti i “crismi” vi rimando più avanti…

VERSIONE ULTRAVELOCE

2 confezioni  pasta a lasagna (io uso una marca che inizia con la B)

2 confezioni besciamella già pronta (anche di questa ho le mie preferenze)

800 gr  ragù (preparato il giorno prima con le mie manine)

300 gr parmigiano grattugiato.

Prendiamo una pentola capiente e sbollentiamo la nostra pasta scolandola e adagiandola su un canovaccio, così fino ad esaurimento, Nel mentre prendiamo una bella pirofila e mettiamo una bella cucchiata di sugo sul fondo e iniziamo col primo strato di pasta.

Proseguiamo mettendo un paio di cucchiaiate di besciamella e di seguito un paio di cucchiate di ragù e sopra una bella manciata di parmigiano (giudicate voi ad occhio ma vanno condite bene senza risparmiare!!!) la dose di besciamella ad ogni strato varia a gusto, io che ho la scuola romagnola alle spalle, faccio più ragù che besciamella, mentre per chi le vuole molto più morbide deve prevalere un pochino la besciamella…

Si continua così strato per strato fino ad esaurimento della pasta.

Per origine l’ultimo strato di pasta che fungerà da “coperchio” e quindi sarà abbrustolita a fine cottura, la tengo solo col ragù e parmigiano…non vi stò a dire che c’è la conta per chi prenderà la pasta croccante, o le divisioni non saranno mai eque…ahahah

Inforniamo a 20o gradi per 30 minuti (temperature e tempi sono indicativi per via delle differenze dei forni..deve comunque venire la crosticina croccante sopra. Ciao e felice giornata!

TORTA DI COMPLEANNO

Questa torta di compleanno è stata realizzata per festeggiare il mio papà …ti voglio bene !!!

tortapapà2012

Ho voluto fargli la torta, come di consueto, ci tiene…e cosi mi sono messa in produzione..Ho scelto di  fare il classico delle torte..il pan di spagna farcito e decorato.

INGREDIENTI

Per il pan di spagna

6 uova medie

180 gr farina

180 gr zucchero fine

1 fialetta  aroma vaniglia

1 pizzico di sale

Per il ripieno e decorazione

500 ml panna

arkemes

zucchero

acqua

ciliegie candite

colorante in polvere blu

cioccolato

In una ciotola capiente andiamo a montare i tuorli con lo zucchero con l’aiuto di fruste elettriche per circa 20 minuti finchè “non scrivano” e stessa cosa con gli albumi a neve…andiamo ad incorporare la farina nel composto dei tuorli setacciandola un pò alla volta e incorporandola.(io l’ho fatto in 4 volte) Infine incorporiamo anche il composto di albumi delicatamente, mescolando dal basso verso l’ alto in modo che non si smonti.

Imburriamo uno stampo a cerniera e infariniamolo, (questa azione renderà piu facile togliere il pan di spagna una volta cotto) e andiamo a mettere il composto livellandolo bene. Preriscaldiamo il forno (io ho il ventilato) a 160° per 50 minuti.

Facciamo raffreddare il pan di spagna eppoi tagliamo in due dischi. Procediamo con la farcitura del pan di spagna per la nostra torta. Facciamo una bagna con acqua e zucchero per il disco superiore e una bagna arkemes e acqua per il disco inferiore. A questo punto andiamo a  preparare la decorazione montando bene  la panna. Dividiamo la panna, un terzo l’andremo a colorare di celeste con il colorante in polvere ed il resto lo lascieremo bianco. Stendiamo un primo strato aiutandoci con una spatola livellandola bene, e cosi per il secondo. poi ricopriamo il tutto sempre con la panna e sempre aiutandoci con la spatola per livellare bene.

Prendiamo una sac a poche con la bocchetta a stella e cominciamo a guarnire i lati della torta. Poi con quella la panna celeste andremo a fare delle guarnizioni a “ciuffo” dove metteremo delle ciliege rosse candite. In un pentolino a bagno maria scioglieremo del cioccolato per fare la scritta, mettendo in un piccolo cono di carta..ecco qua questo è il festeggiato…buon compleanno papà!!!