Crea sito

PANMOLLE AL CARBONE

Panmolle al carbone…un classico rivisitato, a Prato il panmolle è la panzanella per il resto d’italia. In questa versione proprio per riciclare alcune fette di pane al carbone e una manciata di verdure dell’orto , ecco la versione che differenzia solo dalla visibilità cromatica.

 

PicsArt_1467635775790[1]

per il panmolle al carbone ci occorrono

400 pane al carbone raffermo

700 gr acqua

2 foglie di alloro

1/2 bicchiere di aceto

1 cipolla rossa

1 gambo di sedano
1 cetriolo
4 pomodori datterini

qualche foglia di basilico 

olio extravergine d’oliva (EVO)

sale e pepe

Prendiamo una ciotola grande riempiamola con l’acqua, l’aceto, l’alloro e una presa di sale. Con un cucchiaio giriamo bene di modo che il sale si sciolga del tutto. Lasciamo insaporire per un’ora circa, girando ogni tanto.

Nel frattempo puliamo tutte le verdure cetriolo sedano e pomodori e tagliamoli a pezzetti ponendoli in una terrina e condiamo con olio, sale e aceto. La cipolla invece dopo averla pulita la tagliamo a rondelle e mettiamo a rinvenire in acqua e aceto.

Prendiamo 4 fette di pane (se la crosta fosse troppo dura eliminiamo qualche parte) e mettiamole in ammollo nell’acqua aromatizzata e quando saranno inzuppate bene, scoliamole dall’acqua strizzandole un pochino.

Adagiamo il pane che andremo a sbriciolare grossolanamente sopra un vassoio e condiamolo con le verdure a pezzetti, la cipolla scolata dall’acqua, qualche foglia di basilico, l’olio e aggiustiamo di sale e pepe.

Se vi piace potete aggiungere della ricotta che ammorbidirà il gusto delle verdure.

PASTA GAMBERETTI E SPADA

Voglio proporvi la pasta gamberetti e spada. E’ un piatto freddo e se volete unico perchè gli ingredienti che lo compongono son ottimi per un pasto completo. Vogliamo affrontare così anche il caldo di questi giorni….

pastagamberettiespada (2)

 

per la pasta gamberetti e spada ci occorrono:

300 gr pasta (ho scelto i fusilli colorati)

150 gr gamberetti

300 gr pesce spada

100 gr emmenthal

50 gr olive nere

100 gr zucchine

prezzemolo

aglio in polvere

vino bianco

olio e.v.o.

sale

pepe

 

In una pentola capiente mettiamo l’acqua leggermente salata per la pasta. In un padellino andiamo a fare saltare le zucchine pulite e tagliate a cubetti con un poco di olio e.v.o. . Aggiustiamo di sale e pepe. Appena saranno dorate togliamo dal fuoco e mettiamo da parte. Prendiamo le fette di pesce spada e andiamo a cuocerle in padella con olio e.v.o. aglio e peperoncino. Sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco. Quando il vino sarà evaporato togliamo dal fuoco, tagliamo anche lo spada a cubetti e teniamo da parte. Infine scottiamo i gamberetti un paio di minuti in acqua bollente. Scoliamo e anche questi teniamo da parte. Cuociamo al dente la pasta scoliamo dando un getto di acqua fredda alla pasta  in modo che si blocchi la cottura. Nella terrina da insalata andremo a mettere la pasta con due cucchiai di olio e cominciamo ad incorporare il pesce spada i gamberetti le zucchine già pronti. Mescoliamo bene e aggiungiamo le olive tagliate a rondelle e il formaggi emmenthal tagliato a cubetti pure questo. Mescoliamo ed aggiustiamo di olio. Aggiungiamo del prezzemolo fresco tritato fine e mettiamo a riposare almeno un paio di ore in frigo. (Io consiglio di preparare questo piatto almeno la sera per il pranzo perchè la pasta assorbirà meglio tutti i sapori degli ingredienti.) Togliere dal frigo almeno mezz’ora prima di servire.