Crea sito

PESCHE DI PRATO

 Pesche di Prato, no non stiamo parlando di frutta, ma di un dolce tipico della città di Prato , e chi passa qui nella mia città non esentarsi all’assaggio. Dolce arrivato alla ribalta tramite una trasmissione televisiva, si trova in tante pasticcerie. Il primo cenno storico scritto sulle pesche si ha quando nel 1861 alla locanda Contrucci in piazza del Duomo di Prato l’oste servì un menù dedicato alle ricette della penisola durante la festa per l’Unità d’Italia. Il dolce era questo, da qui il nome Pesche di Prato.
Il dolce è composto da due semisfere di pasta brioche immerse in una bagna al liquore con l’alkermes, ricoperte di zucchero e farcite con crema pasticcera, in modo che fuoriesca per legare le due metà: un terzo di impasto, un terzo di bagna, un terzo di crema, solo i migliori ingredienti, per un risultato perfetto. È un dolce della tradizione,

  • per realizzare le pesche di Prato ci occorrono
  •  250 g di farina
  •     75 di zucchero
  •     80 di burro
  •     15 di lievito di birra
  •     15 di miele
  •     2 uova
  •     1 pizzico di sale
  •     buccia grattugiata di limone
  •     vanillina
  • crema pasticcera per farcire
  • Alchermes
  • zucchero
  • acqua
  • ciliegie candite (mia libera variante)

Preparazione: In un poco di latte andiamo a sciogliere il levito con il miele e teniamo da parte fino a che non si sarà formata una schiunetta. In una ciotola mettiamo la farina con lo zucchero il burro ammorbidito e le uova e cominciamo a mescolare bene, dopodichè andiamo ad aggiungere il preparato con il lievito e lavoriamo fino ad ottenere un impasto elastico. Lasciamo lievitare coperto per 2 ore o fino a che non si sarà raddioppiato.

Preleviamo l’impasto dividiamolo in due parti e da ogni parte ricaviamo 8 pezzi, formate delle palline sistematele su carta forno distanziate tra loro e schiacciatele leggermente, mettete a lievitare altre due ore.

Prepariamo la crema pasticcera. ( ingredienti :1 uovo intero-1/2 litro di latte intero-2 cucchiai di farina 00 colmi-4 cucchiai zucchero-1/2 limone scorza grattugiata) In un pentolino, nel quale prepareremo la crema, rompete l’uovo. Aggiungete lo zucchero e la scorza del limone e cominciate a mescolare fortemente con una frusta a mano o elettrica. Quando l’uovo e lo zucchero si sono ben sciolti, aggiungete la farina. Scaldiamo il latte a parte e appena prende il bollore, versatelo sul composto di uova zucchero e farina mettendo contemporaneamente il tegame sul fuoco basso. Mescolate continuamente e portate il composto al bollore. Continuando sempre a mescolare, fate cuocere per 3 minuti, poi togliete il tegame dal fuoco e lasciate raffreddare coprendo con una pellicola in modo da evitare che faccia la “crosta”.

Scaldiamo il forno a 200° e cuociamo i dolci per 15 minuti, devono dorare. Sforniamo e lasciamo intiepidire. Scaviamo con l’aiuto di un cucchiaino la mezza sfera di pasta brioche, cosi accoglierà più crema.

Prendiamo due ciotoline in uno mettiamo l’alchermes allungato con qualche cucchiaio di acqua. Nell’altro mettiamo lo zucchero semolato. Bagnamo i dolci nella miscela, poi passiamo nello zucchero.

Farciamo con la crema pasticcera e accopiamole. Decoriamo con la ciliegina candita. Poniamo ogni peschina in un pirottino e serviamo.