FUSILLI ALLA CREMA DI CARCIOFI

Fusilli alla crema di carciofi è un primo piatto molto apprezzato per la sua delicatezza. L’ingrediente di richiamo, il carciofo, viene coltivato per lo più al centro/sud Italia, molte sono le ricette tradizionali in cui questo ortaggio è il protagonista. Le varietà coltivate sono molteplici, le più diffuse sono il romanesco, lo spinoso sardo e ligure e il violetto. Per un questo primo piatto andremo a realizzare la crema frullando i carciofi cotti con la ricotta. Questa crema così ottenuta è ottima anche da spalmare su crostini di pane da servire come antipasto, oppure utilizzarla come salsa di accompagnamento per secondi a base di carne o pesce. Andiamo a vedere la ricetta.

per i fusilli alla crema di carciofo ci occorrono:

300 gr fusilli (questi che ho usato sono di formato giagante)

3 carciofi

100 gr ricotta

1 limone

aglio in polvere

sale e pepe

un poco di brodo vegetale

Cominciamo con la pulizia dell’ortaggio.Con un coltello affilato mondiamo i carciofi eliminando il gambo, le foglie esterne più dure e la barba se presente. Una volta ricavati i cuori andiamo a dividerli a spicchi e mettiamoli in una ciotola con acqua ed il succo di un limone fino al momento dell’utilizzo.

In una padella con qualche cucchiaio di olio andiamo a fare imbiondire l’aglio (io ho usato quello in polvere, ma se preferito usate un paio di spicchi intero) e appena inizierà a colorire aggiungiamo i carciofi ben scolati. Lasciamo insaporire per qualche minuto, poi aggiungiamo un bicchiere di brodo vegetale.

Proseguiamo la cottura per 15 minuti a pentola coperta. Aggiustiamo di sale. Appena i carciofi saranno ammorbiditi togliamo dal fuoco e teniamo da parte

Nel frattempo andiamo a cuocere i fusilli in abbondante acqua salata. Scolateli leggermente al dente.

Prendiamo un frullatore ad immersione togliamo qualche spicchio di carciofo che ci servirà come decorazione al piatto e andiamo a lavorate i carciofi fino ad ottenere una crema omogenea e liscia. Aggiungiamo la ricotta, e rimettiamo il composto ottenuto sul fuoco e facciamo  cuocere per altri due minuti mescolando.

Prendiamo i fusilli e andiamo a mantecare con alcuni cucchiai di crema di carciofi in padella.

A questo punto non ci rimane che impiattare e servire ai nostri commensali. Se gradite potete aggiungere una bella spolverata di parmigiano.

BURGER PATATE E ZUCCA CON MAIONESE LEGGERA

Burger patate e zucca con maionese leggera è un piatto sfizioso e delicato. Adatti per la cena dei più piccoli, inoltre per gli ingredienti utilizzati sono adatte anche per chi segue il vegano.

per gli hamburger patate e zucca ci occorrono

200 gr patate lesse

250 gr zucca cotta a vapore

1 uovo

40 gr parmigiano grattugiato

semolino

aglio in polvere

noce moscata

pan grattato

sale

per la maionese leggera:

 

1 limone (succo)

sale

1 cucchiaino di senape

40 ml olio di semi di mais

1 uovo

125 gr yogurt greco 0

Sbucciamo le patate e puliamo la zucca dai filamenti. Mettiamo a cuocere nella vaporiera per 20 minuti. Lasciamo raffreddare e cominciamo a schiacciare con l’aiuto di una forchetta le due verdure.

Trasferiamo il tutto in una terrina capiente e alle patate e zucca ridotte in purea aggiungiamo l’uovo, il parmigiano grattugiato, l’aglio in polvere, noce moscata, sale e aggiustiamo la consistenza con il pangrattato che deve essere abbastanza soda. Amalgamiamo bene tutti gli ingredienti e con l’aiuto della pressina andiamo a formare i burger. Passiamoli nel semolino.

Andiamo a preparare la maionese leggera versiamo l’uovo intero (a temperatura ambiente) nel boccale di plastica del frullatore ad immersione, cercando di non rompere il tuorlo. Aggiungere dunque l’olio di semi tutto in una volta, aggiustare di sale e pepe, ed aggiungere anche un cucchiaino di senape lo yogurt greco ed il succo spremuto di mezzo limone. Azioniamo il frullatore fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Scadiamo bene una padella leggermente unta e mettiamo a cuocere i burger facendo prima dorare bene da una parte eppoi rigirandoli devono fare una crosticina croccante.Servite accompagnando il piatto con verdure o fette di pomodoro e la maionese leggera o anche nel classico panino.

Nota: la maionese la potete conservare dentro un barattolo ma deve essere consumata entro pochi giorni dalla preparazione.

 

PASTICCIO DI CARNE CON FUNGHI

Pasticcio di carne con funghi è un piatto unico che generalmente si può preparare il giorno prima conservandolo in frigo e ripassandolo in forno il giorno successivo facendoli fare una deliziosa crosticina con il pangrattato e la mozzarella.

per il pasticcio di carne con funghi ci occorrono:

400 gr di carne macinata

1 carota

1 sedano

1 cipolla

200 gr funghi champignon

vino bianco

olio di oliva

sale e pepe

aglio in polvere

pangrattato

mozzarella grattugiata

Prepariamo un trito con il sedano la carota e la cipolla. In una padella capiente mettiamo un paio di  cucchiai di olio d’oliva e andiamo a soffriggere le verdure. Aggiungiamo la carne macinata e rosoliamola bene. Facciamo cuocere almeno 5 minuti. Sfumiamo con un bicchiere di vino bianco e una volta evaporato aggiustiamo di sale e pepe e cuociamo per altri 10 minuti.

Intanto andiamo a pulire i funghi e affettiamoli. Mettiamo anche questi in una padella con qualche cucchiaio di olio d’oliva saliamo e aggiungiamo anche un pò di aglio in polvere e facciamo cuocere una decina di minuti.

Trasferiamo il macinato in terrine da forno monoporzione e ricopriamo la carne con i funghi.

Andiamo a chiudere con il pangrattato e della mozzarella grattugiata.

Cuocete in forno a 200° per 15 minuti. Il pasticcio di carne e funghi è pronto per essere servito

 

SPAGHETTI AL PESTO DI BROCCOLI

Spaghetti al pesto di broccoli pecorino e mandorle, un primo piatto light genuino e saporito con verdura di stagione. Un modo per fare mangiare i broccoli ai più piccoli, ma piacerà sicuramente anche ai grandi.

per gli spaghetti ai broccoli ci occorrono:

400 gr spaghetti

1 cima di broccolo

3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

sale e pepe qb

3 cucchiai di pecorino grattugiato

2 cucchiai di stracchino

una manciata di mandorle

1 spicchio d’aglio

1 cucchiaio di olio al peperoncino (o un cucchiaio di olio e mezzo peperoncino)

3 acciughine sottolio

Iniziamo a preparare questa ricetta. Per prima cosa puliamo i broccoli, dividiamo in cimette e lessiamo in abbondante acqua salata per una decina di minuti. Trascorso questo tempo scoliamo e teniamo da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura dei broccoli.

Trasferiamo i broccoli in un frullatore con l’olio extravergine di oliva, il pecorino grattugiato, le mandorle, l’aglio, qualche cucchiaio di stracchino e le acciughine sottolio. Aggiungete l’acqua di cottura dei broccoli messa da parte e azioniamo il frullatore, fino ad ottenere un pesto cremoso (non deve risultare troppo denso).

Cuociamo gli spaghetti al dente in abbondante acqua salata, e trascorso il tempo di cottura, scoliamo la pasta e mantechiamola con il pesto di broccoli precedentemente preparato. Se necessario aggiungete un po’ di acqua di cottura della pasta e tenete da parte un po’ di pesto per l’impiattamento.

Se volete potete spolverizzare con un po’ di pecorino e pepe, e terminare con un goccio di olio extra vergine d’oliva.

INVOLTINI DI VERZA SPECK E VERDURE

Involtini di verza speck e verdure sono dei bocconcini morbidi e saporiti. Il delizioso ripieno di verdure viene avvolto dalle foglie di verza e chiuso dal saporito speck. Realizzare questi involtini è semplice..andiamo a vedere insieme la ricetta.

per gli involtini di speck e verdure ci occorrono:

dosi per 2 persone

6 foglie di verza

6 fettine di speck

1 uovo

1 patata

1 carota

1 porro

parmigiano grattugiato

prezzemolo

pan grattato

sale e pepe

olio e.v.o.

Per prima cosa laviamo bene le foglie della verza e scottiamole in acqua bollente leggermente salata per alcuni minuti e quando saranno morbide le scoliamo poggiandole sopra un panno asciutto.

Prepariamo il ripieno di verdure: lessiamo una patata abbastanza grande (o due patate medie) e una carota. Una volta cotte e lasciate raffreddare, schiacciamo il tutto in una terrina con l’aiuto di una forchetta. Aggiungiamo al composto ottenuto, l’uovo, il porro precedentemente tritato, il parmigiano grattugiato ed il prezzemolo.Mescoliamo bene. Infine mettiamo il pangrattato per aggiustare la consistenza del ripieno. Salate e pepate a gusto.

Andiamo quindi a formare i nostri involtini. Sulla foglia di verza lessata mettiamo un cucchiaio dell’impasto ottenuto. Arrotoliamo a fagottino la foglia di verza e chiudiamo con una fettina di speck.

Ungiamo una teglia e disponiamo gli involtini di verza per la cottura.

 

Inforniamo a 200° per 15 minuti o fino a che lo speck non sarà bello croccante.

Lasciare leggermente intiepidire e servire.

 

FUSILLI INTEGRALI AL PESTO DI BROCCOLI E FUNGHI

Fusilli integrali al pesto di broccoli e funghi, sono un primo piatto sano e profumato dove i sapori delle due verdure si sposano benissimo.Di veloce esecuzione, vediamo insieme la ricetta.

per i fusilli integrali al pesto di broccoli e funghi ci occorrono:

(le dosi sono per 2 persone)

160 g fusilli integrali

150 g broccoli lessi

10 mandorle

6  funghi champignon

2/3 formaggio cremoso

parmigiano grattugiato

sale

olio

Mettiamo una pentola con acqua leggermente salata a bollire per la pasta.

In una padella andiamo a saltare con qualche cucchiaio di olio e.v.o. e uno spicchio di aglio i broccoli che avremo già lessato in precedenza.Togliamo lo spicchio d’aglio regoliamo di sale. Aggiungiamo qualche cucchiaio di formaggio cremoso stemperando con un cucchiaio di acqua della pasta e quando tutto sarà ben amalgamato togliamo dal fuoco.

Mettiamo nel mixer i broccoli e le mandorle qualche cucchiaio di parmigiano, azioniamo cosi da ottenere il pesto. Se dovesse risultare troppo denso aggiungere uno o due cucchiai di acqua di cottura dei fusilli.

In una padella capiente mettiamo a cuocere i funghi puliti e ridotti a lamelle con qualche cucchio di olio e.v.o. Facciamo cuocere a fuoco vivace per 10 minuti, non di piu.

Cuociamo i fusilli integrali al dente. Una volta scolati trasferiamo il tutto nella padella.

Facciamo saltare per un paio di minuti e uniamo il pesto di broccoli mescolando fino a che non si sarà amalgamato bene il tutto. Se vi piace possiamo aggiungere una spolverata di pepe che la renderà ancora più saporita.

Impiattiamo e gustiamo questo primo piatto.

 

FRIGGITELLI RIPIENI

Friggitelli ripieni, sono dei piccoli peperoni verdi di forma allungata e possono essere preparati ripieni se troviamo la qualità un pò più grande. In questa variante il ripieno e fatto con ricotta e formaggio e uovo con alcune spezie, ma possono essere “imbottiti” con la carne macinata o con il tonno. Tra l’altro in questo caso, la cottura è stata fatta in tegame, così ho evitato il forno, che in questo periodo estivo è una soluzione ottima.

per la nostra ricetta ci occorrono:

le dosi di questa ricetta sono per 4 persone

friggitelli (calcolate almeno 3 a commensale)

300 gr ricotta

80 gr pecorino grattugiato

pan grattato

1 uovo

prezzemolo

curcuma

brodo

vino bianco

olio e.v.o.

per  il contorno

piselli

2 cipollotti

2 cucchiai di passata di pomodoro

(in questo caso ho aggiunto anche alcune polpette di carne)

Laviamo i friggitelli, tamponiamo l’acqua in eccesso e tagliamo con l’aiuto di un coltello la parte superiore col picciolo e incidiamo per la lunghezza il peperone per estrarre i semi ed i filamenti.

In una ciotola andiamo a preparare il ripieno mescolando la ricotta insieme al pecorino grattugiato, l’uovo, il prezzemolo e la curcuma. Aggiustiamo la consistenza dell impasto con il pan grattato. ( ho omesso il sale, perchè il pecorino è molto saporito).

Andiamo a riempire i frigitelli con il ripieno, tipo maritozzo, e poniamoli in un tegame con un filo d’olio e i cipollotti affettati e andiamo a cuocere sul fornello a fiamma vivace. Sfumiamo leggermente con del vino bianco e una volta evaporato, abbassiamo la fiamma e mettiamo un poco di brodo e cuociamo a tegame coperto.

A metà cottura aggiungiamo anche i piselli con un paio di cucchiai di passata di pomodoro e ancora un poco di brodo.

Quando il brodo si sarà asciugato, togliamo dal fuoco e serviamo.

POMODORI RIPIENI ALLA QUINOA

Pomodori ripieni alla quinoa una pietanza gustosa e salutare, un’alternativa ai classici pomodori ripieni di riso…andiamo a vedere insieme la ricetta…

ricette_pomodoriequinoa (2)

per i pomodori ripieni alla quinoa ci occorrono:

4 pomdori rossi del tipo ramato

quinoa (calcolate un bicchiere)

30 gr olive nere

10 gr capperi

60 gr pamigiano grattuagiato

100 gr mozzarella

prezzemolo

basilico

sale

olio evo

Cuociamo la quinoa in due bicchieri d’acqua leggeremente salata. Fare bollire 10 minuti poi spengere il fuoco lasciando risposare la quinoa coperta con un coperchio.

Tagliamo la calotta superiore dei pomodori e svuotiamoli con l’aiuto di una cucchiaino tenendo da parte la polpa. Schiacciamo la polpa e mescoliamo alla quinoa cotta, aggiungiamo il prezzemolo, il basilico spezzettato a mano, un cucchiaio di olio, i capperi tritati finemente, le olive sminuzzate e la mozzarella ridotta in piccoli cubetti. Fate riposare questo ripieno per una mezzora in modo che si insaporisca.

Riempiamo i pomodori del composto ottenuto con gli ingredienti e la quinoa. Spolverare il pomodoro con il formaggio grattugiato. Richiudere con la calotta.

Poniamo i nostri pomodori ripieni sopra la leccarda del forno rivestita della carta apposita leggermente oleata e cuocere in forno a 180 gradi fino a che i pomodori non saranno belli dorati. (considerate circa 30/40 min.) Servite appena intiepiditi.

 

 

POLPETTE DI CECI

Polpette di ceci è un secondo piatto veloce preparato con ingredienti semplici. Tra l’altro, la cottura in forno regalerà una crosticina croccante alle polpette e un cuore morbido che conquisterà tutti i palati della vostra famiglia, quindi una ricetta tutta da gustare.

ricette_polpettediceci

per preparare le polpette di ceci ci occorrono:

200 gr ceci (anche quelli al vetro)

1 patata lessa

70 gr parmigiano grattugiato

1 uovo

pan grattato

sale e pepe

Andiamo a preparare le polpette iniziando lessando la patata. Una volta fatta questa operazione, scoliamo i ceci dall’ acqua di conservazione (io li passo anche velocemente sotto il getto dell’acqua tiepida).

Prendiamo una terrina e sbattiamo leggermente l’uovo con una forchetta assieme al sale e pepe. Uniamo la patata precedentemente schiacchiata mescolando fino ad ottenere una crema densa.

Trasferiamo i ceci in un frullatore e azionano l’utensile fino a che non avremo un composto abbastanza solido. Uniamo infine il composto di ceci alla crema precedentemente ottenuta mescolando bene e mettendo il parmigiano. Aggiustiamo di sale e pepe. Se il composto dovesse essere troppo morbido potete sistemare la consistenza con il pan grattato.

Ungiamo leggermente le mani e formiamo le polpette di dimensione all’incirca di una noce e passiamo nel pan grattato. Poniamo le polpette ottenute su una pirofila rivestita con cartaforno. Preriscaldiamo il forno a 180° ed inforniamo cuocendo per 20 minuti circa.

Serviamole ben calde. In questa occasione le ho accompagnate con una salsina di pomodoro leggermente piccante e della invidia con crema di philadelphia e uova di lompo.

 

 

 

 

PASTICCIO DI SPINACI

Pasticcio di spinaci un piatto molto gustoso dal cuore morbido con cottura in forno dalla superficie croccante.

ricette_pasticciodispinaci (1)per il pasticcio di spinaci ci occorrono:

500 gr. spinaci lessati
100 ml. besciamella
100 gr. parmigiano grattugiato
100 gr prosciutto cotto
100 gr mozzarella
30 gr pane grattugiato
1 scalogno
2 uova
sale q.b.
pepe q.b.

Prendiamo gli spinaci già lessati e strizzati bene dall’acqua di cottura e poniamoli in una casseruola con un poco di olio evo e lo scalogno tagliato fine. Facciamo andare qualche minuto a fuoco vivace poi abbassiamo l a fiamma aggiustiamo di  sale e lasciamo cuocere a fuoco lento fino a che gli spinaci non risulteranno asciutti. A quel punto togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare.

Quando saranno gli spinaci saranno freddi aggiungiamo le uova leggermente sbattute, il parmigiano e mescoliamo. Il composto dovrà risultare compatto, simile a quando si fanno e polpette. Se dovesse risultare troppo morbido aggiungere un pò di pan grattato.

Foderiamo con carta forno bagnata e strizzata la teglia del forno e poniamo metà dell’impasto. Mettiamo sopra all’impasto il prosciutto cotto (io ho preferito tritarlo un pò grossolanamente, ma se preferite potete adagiare anche le fette intere) la mozzarella precedentemente tagliata a cubetti e 2/3 di besciamella. Ricoprire il tutto con il composto rimasto pressando leggermente. Sopra mettiamo la besciamella rimasta e il pangrattato.

Spennelliamo la superficie del pasticcio con olio evo ed inforniamo a 180° per 25 / 30 minuti.

Una volta cotto lasciamo raffreddare una decina di minuti poi sformiamo il pasticcio con la carta forno e adagiamolo su una griglia per farlo intiepidire.

Potete servire tiepido come secondo, ma facendo dei quadrotti possiamo servirlo anche da antipasto, sarà buonissimo anche freddo.

ricette_pasticciodispinaci (2)