Crea sito

PASTA CON LE SARDE E FINOCCCHIETTO SELVATICO

Pasta con le sarde e finocchietto selvatico, un primo piatto delizioso preparato molto spesso in sicilia, ne esistono tantissime varianti ma in ogni versione i tre ingredienti che non posso assolutamente mancare sono la pasta, le sarde ed i finocchietto selvatico. Ecco la versione che ho scelto stavolta per noi e per voi.

pasta con le sarde e finocchietto selvatico
(

per la pasta con le sarde e finocchietto selvatico ci occorrono:

200 gr pasta (ho scelto il formato dei garganelli ma la ricetta originale suggerisce maccheroncini)

300 gr filetti di sarde puliti

50 gr uvetta passa

50 gr di granella di mandorle

1 mazzetto di finocchietto selvatico

1 scalogno

pangrattato

olio evo

sale e pepe

Prepariamo la pasta con le sarde cominciando dalla pulizia di queste ultime se non lo fossero già. E’ semplice, sarà sufficiente togliere la testa e aprirle a libro facendo scorrere il dito tra le due parti, dopodiché potrete eliminare la lisca centrale Ricordatevi di effettuare questa operazione con un filo d’acqua corrente, in modo da eliminare gli scarti e pulire contemporaneamente la polpa delle sarde. Teniamo da parte le sarde pulite.

Mettiamo in ammollo per una decina di minuti l’uvetta 

Prendiamo una padella mettiamo l’olio e aggiungiamo lo scalogno tritato finemente. Facciamo passire a fuoco dolce. A questo punto scoliamo l’uvetta e versiamola nella padella, aggiungiamo anche la granella di mandorle, mescoliamo e proseguiamo la cottura, ancora a fiamma dolce, per altri 10 minuti.

Poniamo una pentola sul fuoco con abbondante acqua e lasciamo che raggiunga il bollore e immergiamo il finocchietto facendolo sbollentare per un paio di minuti. Scoliamo bene, prendendolo con una ramina, senza gettare via l’acqua, che ci servirà per cuocere successivamente la pasta. Una volta intiepidito, andiamo a tritarlo al coltello, tagliando ad un paio di centimetri di distanza un taglio dall’altro. Uniamo agli altri ingredienti in padella, aggiustiamo di sale e pepe e mescoliamo per amalgamare bene il tutto.

Lessiamo la pasta nell’acqua che abbiamo tenuto da parte e nel frattempo che la pasta cuoce tostate il pangrattato versandolo in una padellino insieme ad un paio di cucchiai di olio. Mescoliamo spesso in modo da non bruciarlo e quando sarà ben dorato spegiamo la fiamma. Quando la pasta avrà raggiunto la giusta cottura al dente, scoliamola e versiamo nella padella con tutti gli ingredienti e saltiamola brevemente. Serviamo guarnendo col pangrattato tostato.

pasta con le sarde e finocchietto selvatico

La pasta con le sarde e finocchietto selvatico è pronta per essere gustata!

GNOCCHI D’AVENA CREMA DI RUCOLA E NOCI

Gnocchi d’avena rucola e noci entrano a far parte delle ricette gustose ma facili da realizzare adatte per ogni evenienza. In questa variante ho scelto un formaggio leggero e cremoso che ben si sposa col gusto della rucola in modo da ottenere una bella crema di condimento. Le noci daranno quella croccantezza a questo primo piatto…

per gli gnocchi d’avena crema di rucola con noci ci occorrono:

per gli gnocchi d’avena

(dose per 1 uovo  da cui si ricava una porzione abbondante)

1 uovo

2 cucchiai ricotta

2 cucchiai crusca d’avena

1 cucchiaio crusca di grano

4 cucchiai farina

per il condimento

un mazzetto di rucola

1 cucchiaio formaggio cremoso

1 cucchiaio latte

noci tritate q.b.

olio e sale

Procedimento per gli gnocchi: in una terrina mettiamo l’uovo e la ricotta ed iniziamo a mescolare con una forchetta. Aggiungiamo le crusche sempre mescolando ed infine la farina. Finiamo di impastare a mano e formiamo un panetto che lasceremo riposare una mezz’oretta.

Prepariamo anche i condimento. Laviamo e puliamo la rucola e tritiamola. In una larga padella mettiamo un cucchiaio di olio evo ed un paio di cucchiai di formaggio cremoso e un cucchiaio di latte, quando sarà tutto sciolto togliamo dal fuoco e aggiungiamo la rucola. Teniamo da parte.

Dal panetto preparato, prendiamo un pezzetto e formiamo un codino e tagliamo in pezzetti.  Con il dorso di una forchetta ripassiamo il pezzetto di pasta formando lo gnocco rigato.

Portiamo a bollore in una pentola, acqua leggermente salata e tuffiamoci gli gnocchi d’avena.

Appena torneranno a galla saranno pronti. Scoliamo e poniamoli nella padella con la crema alla rucola. Sbricioliamo le noci e saltiamo gli gnocchi qualche minuto.

Serviamo con una bella spolverata di pecorino.

FUSILLI AL GORGONZOLA

Fusilli al gorgonzola, un primo piatto facile e veloce da realizzare ma molto gustoso grazie alla sua cremosità saporita. Siamo abituati a considerare le muffe come segno del deperimento degli alimenti. Ci sono però delle eccezioni, come nel caso del formaggio erborinato tra i più pregiati e famosi: il gorgonzola. Andiamo oggi ad assaggiarlo nella variante più semplice.

per i fusilli al gorgonzola ci occorrono:

320 gr fusilli (per questa ricetta ho scelto il formato “gigante”)
300 gr gorgonzola dolce
150 gr Philadelphia
qualche cucchiaio di latte
sale e pepe q.b.
Per la preparazione di questo primo piatto cominciamo dal gorgonzola. Eliminiamo la buccia e riduciamo il tutto a cubetti. Versiamo in un tegame insieme al Philadelphia e 3/4 cucchiai di latte. Uniamo un pizzico di pepe e poniamo sul fuoco a bassa temperatura lasciando sciogliere il formaggio per una decina di minuti.
Portiamo a bollore l’acqua leggermente salata, e quando avrà raggiunto il bollore cuociamo i fusilli. Quando sarà al dente scoliamola e mettiamola nel condimento precedentemente preparato. Mantechiamo la pasta nel gorgonzola a fuoco molto basso per 1-2 minuti, stemperando con poca acqua di cottura per amalgamare bene la pasta.
Togliamo dal fuoco e serviamo subito. Se lo gradite possiamo aggiungere un pò di parmigiano. Buon appetito!

 

MACCHERONCINI COZZE CECI CREMA DI PEPERONI

Maccheroncini cozze ceci crema di peperoni è un primo piatto estivo e saporito grazie ai peperoni verdura versatile da gustare ripiena e come contorno. Per questo piatto abbiamo lessato i peperoni e frullati in modo da ottenere questa gustosa cremina che ben si sposa con gli altri due ingredienti.

per i maccheroncini cozze ceci crema di peperoncini ci occorrono:

(dosi per 4 persone)

350 gr maccheroncini integrali

150 gr ceci già lessati e sgocciolati

300 gr cozze sgusciate

aglio e peperoncino

prezzemolo

olio evo

per la crema ai peperoni:

3 peperoni

1 cipolla grande

2 cucchiai di farina

sale

olio evo

acqua

Iniziamo questa ricetta preparando la crema ai peperoni (la potete preparare anche il giorno prima).

In una padella capiente mettiamo qualche cucchiaio di olio evo. Mettiamo a rosolare la cipolla tritata finemente. Puliamo i peperoni e riduciamoli a piccoli pezzi. Aggiungiamoli alla cipolla e lasciamo andare almeno mezz’ora. Versiamo anche un pochino d’acqua. I peperoni cuocendo si ammorbidiranno e cominceranno a fare una cremina. A fine cottura aggiungiamo 2 cucchiai di farina e continuiamo a mescolare per 5 minuti. Togliamo dal fuoco ed appena si sarà intiepidito frulliamo il composto fino ad ottenere una crema. Mettiamo da parte. Questa crema ai peperoni la potrete usare anche per delle buonissime bruschette con pane abbrustolito.

Mettiamo a bollire una pentola con abbondante acqua salata. Nel frattempo in una padella mettiamo qualche cucchiaio di olio, aglio e peperoncino, e quando sarà imbiondito mettiamo le cozze a cuocere. A cottura quasi ultimata aggiungiamo e saltiamo anche i ceci sgocciolati ed il prezzemolo.

Scoliamo la pasta aggiungendola alle cozze e ceci e amalgamiamo bene con dei cucchiai di crema ai peperoni.

Serviamo i maccheroncini cozze ceci crema di peperoni e buon appetito!!

 

 

FUSILLI GIGANTI ALLE VERDURE GRATINATI

Fusilli giganti alle verdure gratinati in forno è un primo piatto di facile realizzazione ma molto gustoso. Ricco di verdura con una roux leggera, ottimo da portare in tavola conquisterà tutta la famiglia.

per i fusilli giganti alle verdure gratinati ci occorrono:

400 gr di pasta

2 uova sode

100 gr sedano rapa

200 gr asparagi

200 gr pomodorini

1 cipolla grande

brodo q.b.

50 gr di grana

100 gr di mozzarella

per la roux leggera:

2 cucchiai  maizena

400 ml di latte scremato

2 cucchiai di olio

noce moscata

sale

 

Iniziamo preparando una roux leggera, ponendo in una casseruola un paio di cucchiai di maizena setacciata e due cucchiai di olio. Mescoliamo bene e aggiungiamo un poco di latte sempre mescolando con una frusta e mettiamo sul fuoco basso con il resto del latte. Continuate a girare continuamente per 1-2 minuti per evitare che si formino grumi, mantenendo il fuoco basso fino a che non sarà addensato. Teniamo da parte.

Prepariamo le verdure per il condimento della pasta. In una padella con qualche cucchiaio d’olio mettiamo la cipolla affettata, quando sarà passita aggiungiamo il sedano rapa che avremo precedentemente pulito, lavato e tagliato a dadini. Prendiamo gli asparagi :le punte le teniamo da parte mentre i gambi gli tagliamo a rondelle e poniamo a cuocere con il resto delle verdure. Aggiungiamo un poco di brodo e facciamo cuocere a fuoco vivace con il coperchio per qualche minuto.

Mettiamo a lessare la pasta in abbondante acqua salata. Scoliamola al dente.

Versiamo qualche cucchiaiata di roux in una pirofila che avremo precedentemente imburrato.

In una terrina mescoliamo la pasta  con la roux e le verdure incorporiamo i bianchi delle uova sode e la mozzarella a dadini. Trasferiamo tutto nella pirofila ed in cima sbricioliamo i rossi sodi delle uova le punte degli asparagi, il parmigiano grattugiato e il pan grattato. Chiudiamo con due o tre riccioli di burro e poi inforniamo in forno già caldo.

Lasciamo a cuocere a 200 gradi per circa mezz’ora, finché non vedremo la superficie della pasta bella gratinata e croccante. Servite calda.

 

 

 

PENNETTE AL CAVOLFIORE VIOLA

Pennette al cavolfiore viola è un classico del periodo invernale, semplice e veloce da preparare.Il cavolfiore è una verdura tra le più dietetiche che ci siano quindi sarà una ricetta ipocalorica e vegetrariana.

per le pennette al cavolfiore viola ci occorrono:

400 gr pasta formato mezze penne

700 gr cavolfiore

due cucchiai di ricotta

2 spicchi di aglio

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

paprika

percorino grattugiato qb

sale, pepe.

Procedimento: Puliamo il cavolfiore e riduciamolo in cimette che faremo cuocere a vapore per 10 minuti.

Mettiamo una pentola con acqua salata sul fuoco per cuocere le pennette.

In una padella mettiamo i cucchiai di olio e facciamo andare gli spicchi d’aglio ai quali avremo tolto l’anima. Quando saranno rosolati aggiungiamo le cimette di cavolfiore e la pasta scolata al dente.. Facciamo saltare in padella per un paio di minuti, dopodichè unite la ricotta, il pecorino, la paprika e qualche cucchiaio di acqua di cottura aggiustate di sale, se necessario.

Amalgamiamo bene tutti gli ingredienti, togliamo da fuoco, impiattiamo e serviamo.

PASTA SALSICCIA E CARCIOFI

Pasta salsiccia e carciofi è un primo piatto molto gustoso, molto semplice, ma bisogna tenere conto dei diversi tempi di cottura. I carciofi devono cuocere a fuoco basso, stufandoli con poca acqua, mentre in un’altra padella dovrete cuocere la salsiccia, facendola rosolare a fiamma più vivace. Andiamo a vedere insieme la ricetta.

per la nostra ricetta ci occorrono:

(Ingredienti x 4 persone)

350 gr pasta (io ho scelto i garganelli all’uovo)

4 carciofi

250 gr salsiccia

1 spicchio di aglio

30 gr pecorino grattugiato (o se preferite parmigiano)

olio extreavergine di oliva

sale, pepe

succo di limone

 

iniziamo la preparazione pulendo i carciofi affettandoli e mettendoli in una ciotola con acqua acidulata, puliamo anche i gambi e tagliamoli a piccoli pezzi.

In una padella con alcuni cucchiai di olio, andiamo a fare imbiondire l’aglio. Dopodichè aggiungiamo i carciofi, dopo averli scolati dall’acqua, e facciamoli rosolare per un paio di minuti. Aggiustiamo di sale e copriamo con acqua facendoli stufare con un coperchio per circa 15 minuti finchè non risulteranno morbidi.

Nel frattempo andiamo a cuocere le salsicce. Eliminiamo la pelle e cerchiamo di sgranare la carne mettendo in una padella antiaderente, rosolando bene a fuoco vivo per 3-5 minuti.

A questo punto uniamo la salsiccia ai carciofi, mescolando bene.

Cuociamo la pasta in abbondante acqua salata, scoliamola al dente e versiamo i garganelli nella padella con i carciofi e la salsiccia. Facciamo amalgamare gli ingredienti per qualche istante. Aggiungiamo del pecorino grattugiato con un cucchiaio di acqua di cottura, per ottenere una pasta più cremosa. Se preferite aggiungete la scorza di limone grattugiata.

GARGANELLI VONGOLE E CECI

Garganelli vongole e ceci è un primo piatto semplice ma non è la classica pasta con le vongole. Il connubio con i ceci la rende particolare ma molto gustosa con una gradevole cremosità. 

per i garganelli con vongole e ceci ci occorrono:

(dosi x 4 persone)

350 gr garganelli

1 kg vongole

1 confezione di ceci lessati

8 pomodorini pachino

aglio

prezzemolo

olio extra vergine d’oliva

sale

peperoncino

Poniamo le vongole in una ciotola con acqua e sale e lasciamo in ammollo per almeno un’ora di modo che spurghino bene.

In una padella capiente con qualche cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, facciamo dorare l’aglio col peperoncino. Mettiamo le vongole dopo averle sciacquate bene e facciamo andare a fiamma vivace di modo che si aprano tutte le valve.

Teniamo da parte un terzo delle vongole col guscio, mentre per le rimanenti andiamo a rimuovere i gusci e rimettiamo in padella.

Aggiungiamo anche i ceci, precedentemente sciacquati sotto acqua corrente (liberando dall’acqua di conservazione) e facciamo andare una decina di minuti.

Trascorso questo tempo mettiamo anche i i pomodorini in 4 parti e fare cuocere fino a che non saranno ammorbiditi.

Spolveriamo con abbondante prezzemolo.

Lessiamo la pasta in abbondante acqua leggermente salata. Scoliamo al dente e trasferiamo nella padella col condimento. Saltiamo qualche minuto facendo insaporire e serviamo con un filo d’olio a crudo.

FUSILLI ALLA CREMA DI CARCIOFI

Fusilli alla crema di carciofi è un primo piatto molto apprezzato per la sua delicatezza. L’ingrediente di richiamo, il carciofo, viene coltivato per lo più al centro/sud Italia, molte sono le ricette tradizionali in cui questo ortaggio è il protagonista. Le varietà coltivate sono molteplici, le più diffuse sono il romanesco, lo spinoso sardo e ligure e il violetto. Per un questo primo piatto andremo a realizzare la crema frullando i carciofi cotti con la ricotta. Questa crema così ottenuta è ottima anche da spalmare su crostini di pane da servire come antipasto, oppure utilizzarla come salsa di accompagnamento per secondi a base di carne o pesce. Andiamo a vedere la ricetta.

per i fusilli alla crema di carciofo ci occorrono:

300 gr fusilli (questi che ho usato sono di formato giagante)

3 carciofi

100 gr ricotta

1 limone

aglio in polvere

sale e pepe

un poco di brodo vegetale

Cominciamo con la pulizia dell’ortaggio.Con un coltello affilato mondiamo i carciofi eliminando il gambo, le foglie esterne più dure e la barba se presente. Una volta ricavati i cuori andiamo a dividerli a spicchi e mettiamoli in una ciotola con acqua ed il succo di un limone fino al momento dell’utilizzo.

In una padella con qualche cucchiaio di olio andiamo a fare imbiondire l’aglio (io ho usato quello in polvere, ma se preferito usate un paio di spicchi intero) e appena inizierà a colorire aggiungiamo i carciofi ben scolati. Lasciamo insaporire per qualche minuto, poi aggiungiamo un bicchiere di brodo vegetale.

Proseguiamo la cottura per 15 minuti a pentola coperta. Aggiustiamo di sale. Appena i carciofi saranno ammorbiditi togliamo dal fuoco e teniamo da parte

Nel frattempo andiamo a cuocere i fusilli in abbondante acqua salata. Scolateli leggermente al dente.

Prendiamo un frullatore ad immersione togliamo qualche spicchio di carciofo che ci servirà come decorazione al piatto e andiamo a lavorate i carciofi fino ad ottenere una crema omogenea e liscia. Aggiungiamo la ricotta, e rimettiamo il composto ottenuto sul fuoco e facciamo  cuocere per altri due minuti mescolando.

Prendiamo i fusilli e andiamo a mantecare con alcuni cucchiai di crema di carciofi in padella.

A questo punto non ci rimane che impiattare e servire ai nostri commensali. Se gradite potete aggiungere una bella spolverata di parmigiano.

GNOCCHETTI TRICOLORI AL PESCE

Gnocchetti tricolori al pesce sono un primo piatto semplice ma gustoso, gli gnocchetti di patate risultano morbidi ed il condimento si sposa benissimo con molte varietà di pesce, molluschi e frutti di mare.  Sono davvero gustosi: non vi resta che provarli…andiamo a vedere insieme la ricetta.

per gli gnocchetti al pesce ci occorrono:

500 gr gnocchetti (in questo caso ho scelto le chicche tricolore di patate)

300 gr cozze sgusciate

100 gr gamberetti

300 gr calamaretti

1 pomodoro

1 zucchina

mezzo bicchiere vino bianco

prezzemolo

aglio

sale pepe

Iniziamo la preparazione di questo piatto pulendo le cozze, togliendo il filamento che fuoriesce dalle valve e sciacquiamole con cura sotto l’acqua corrente. Laviamo i calamaretti  sotto l’acqua corrente, ponendo attenzione ad eliminare eventuali residui di sabbia dalle ventose dei tentacoli. Tagliamoli ad  anelli. Puliamo anche i gamberetti, togliendo il carapace.

Poniamo le cozze in un tegame con qualche cucchiaio di olio e l’aglio schiacciato. Mettiamo su fuoco vivace e copriamo per far  dischiudere le cozze, togliendole via via che si aprono; quindi sgusciamole e filtriamo il fondo di cottura con un colino.

Puliamo e spuntiamo la zucchina e riduciamola a cubetti.

Riprendiamo il tegame mettiamo olio e schiacciate l’aglio, facendolo soffriggere a fiamma bassa. Quando sarà dorato aggiungiamo i cubetti di zucchina ed i calamaretti, facciamo cuocere per 5 minuti poi aggiungete i gamberi sgusciati e sfumate con il vino. Lasciamo andare ancora un paio di minuti. Togliamo dal fuoco e teniamo da parte.

Lessiamo gli gnocchetti in abbondante acqua bollente salata. Quando affiorano, togliamoli con una schiumarola e passateli nella padella con il pesce pronto.

Riduciamo a cubetti il pomodoro e mettiamo gnocchetti con i pesce sul fuoco con il sughetto precedentemente filtrato e le cozze.

Facciamo saltare in padella un alcuni di minuti a fiamma vivace, aggiustiamo di sale e pepe, e per finire il prezzemolo tritato.

Impiattiamo con del prezzemolo fresco tritato grossolanamente e servite subito.