Crea sito

TRONCHETTO PANNA E LAMPONI CROCCANTE ALLA MERINGA

Tronchetto panna e lamponi croccante alla meringa è un dolce per queste feste che non possiamo fare a meno di avere sulle nostre tavole. Soffice e delizioso con il contrasto del frutto è un ottimo fine pranzo.

20141225_114217

Per il biscotto

4 uova

100 gr zucchero

80 gr farina autolievitante

Per la guarnizione

marmellata frutti di bosco

400 ml panna

lamponi

zucchero a velo

meringhe

Prepariamo il biscotto separiamo i tuorli dagli albumi in due terrine diverse. Montiamo gli albumi a neve bene ferma e teniamo da parte. Nell’altra terrina andiamo a montare i tuorli con lo zucchero fino a che non risulteranno gonfi e spumosi. Incorporiamo il composto agli albumi e andiamo a stenderlo in una pirofila precedentemente ricoperta di cartaforno. Cuociamo a 170° per 10 minuti. Trascorso questo tempo togliamo dal forno il biscotto e mettiamo a raffreddare su una griglia.

Nel frattempo montiamo la panna con un poco di zucchero a velo a neve ben ferma.

Prediamo il nostro biscotto e cominciamo a farcire stendendo un sottile strato di marmellata ai frutti di bosco. Procediamo mettendo uno strato di panna con alcuni lamponi. Arrotoliamo il biscotto dalla parte piu lunga e rimettiamo in frigo una mezzora stretto con della pellicola. Riprendiamo il tronchetto dal frigo e adagiamolo sul piatto di portata. Tagliamo le estremità in obliquo e un pezzetto di modo da formare la tipica forma a tronco.

Andiamo a decorare ricoprendo con la panna della scaglie di meringa e sopra alcuni lamponi. Rimettiamo in frigo fino al momento di servire.

20141224_162352

 

LASAGNE DI PESCE

Lasagne di pesce sono una versione alternativa ma ugualmente gustosa delle classiche lasagne e possono essere inserite anche nel menu delle feste.

20141224_201108per le lasagne di pesce ci occorrono:

400 gr di sfoglia di pasta all’uovo

200 gr salmone affumicato

200 gr surimi o polpa di granchio

300 gr gamberetti sgusciati

1/2 bicchiere di vino bianco

1 lt. besciamella

aglio

prezzemolo

peperoncino

olio evo

parmigiano

pan grattato

Prepariamo le tre salse per condire le lasagne. In una padella con qualche cucchiaio di olio mettiamo aglio in polvere e peperoncino. Facciamo andare un paio di minuti poi mettiamo a cuocere i gamberetti sgusciati. Saltiamo qualche minuto e sfumiamo col vino bianco. Una volta sfumato aggiungiamo il prezzemolo e togliamo dal fuoco.

Nel robot mettiamo il surimi e facciamo andare le lame per un paio di minuti fino a che non si sarà ridotto e triturato. Mettiamo in una ciotola e aggiungiamo un 250 ml di besciamella. Mescoliamo e aggiungiamo il prezzemoloe un paio di cucchiai di olio. Aggiustiamo di sale e peperoncino. Teniamo da parte.

Mettiamo adesso il salmone affumicato nel robot e facciamo andare con qualche cucchiaio di olio. Trasferiamo anche questo in una ciotola e aggiungiamo 250 ml di besciamella. Mescoliamo il tutto e mettiamo da parte.

Andiamo a comporre le nostre lasagne. Nel fondo di una pirofila mettiamo qualche cucchiaio di besciamella e il primo strato di pasta. Condiamo con il composto ottenuto col surimi. Procediamo col secondo strato di pasta e condiamo con il composto al salmone. Continuiamo con lo strato di pasta e mettiamo uno strato di besciamella e sopra i gamberetti. Procediamo cosi fino ad esaurimento della pasta e condimenti. (A me sono venuti 6 strati 2 per condimento.) L’ ultimo strato deve essere di pasta a cui sopra metteremo un poco di besciamella parmigiamo e pan grattato.

Cuociamo in forno a 180° per 30 minuti. Lasciamo intiepidire e serviamo:

 

FARINATA COL CAVOLO NERO

Farinata col cavolo nero, e una ricetta che ho inserito nella raccolta de ippratese pe’ tutti. Ricetta toscana che usa il cavolo nero dal gusto predominante , in cottura con la farina di mais riesce a dare un sapore ricco a questa pietanza…piatto tipicamente invernale (difatti l’antica ricetta cita “due mazzi di cavolo nero addomesticato dal gelo…)

20141217_202740

trascrivo qua la ricetta che ho usato per fare il piatto

2 mazzi di cavolo nero

2 cipolle rosse

2 peperoncini

1 bicchiere d’olio d’oliva

1 cucchiaio di concentrato

1 lt acqua

250 gr farina gialla bramata

Pulite il cavolo e tritatelo grossolanamente. In una pentola (andrebbe usato il coccio ma io non lo possiedo) scaldate l’olio e rosolate la cipolla e il peperoncino, quando iniziano a sfrigolare, abbassate il fuoco affinchè la cipolla appassisca senza bruciare.

Una volta appassita la cipolla, aggiungete il cavolo nero e fatelo rosolare per circa cinque minuti.

Unite il concentrato di pomodoro e cuocete ancora per cinque minuti.

20141217_201115

Quando tutto è ben amalgamato, aggiungete l’acqua. L’acqua dovrà essere già calda, altrimenti arresterà la cottura delle verdure. Coprite e cuocete per circa tre quarti d’ora aggiungendo altra acqua calda qualora non fosse sufficiente.

A questo punto fate ricadere la farina a pioggia nella casseruola mescolandola continuamente per non formare grumi.

Portate la farina a cottura, circa 20 minuti mescolando frequentemente. Qualora la preparazione dovesse asciugarsi troppo, aggiungete dell’acqua calda.

MUD CAKE AL CIOCCOLATO CON PANNA

Ebbene si…anche io ho ceduto al fascino di questa torta al cioccolato…quale migliore occasione per provarla se non un compleanno? Andiamo a vedere la ricetta

20141213_232503

 

per la mud cake al cioccolato con panna per uno stampo da 2o cm. ci occorrono

per la mud cake

150 gr cioccolato fondente

200 gr zucchero

200 ml succo di arancia

150 gr burro

160 gr farina autolievitante

80 gr cacao amaro

2 uova

per la farcitura

400 ml panna

zuccherini e letterine di cioccolato

Procediamo prendendo una terrina capiente e mettiamo le uova con lo zucchero e mescoliamo di modo che lo zucchero si incorpori bene all’uovo. Aggiungiamo il succo di arancia (a chi non piace può sostituire con il latte). Mettiamo anche la farina setacciandola ed il cacao. Mescoliamo sempre molto bene in modo che il composto risulti bello denso.

In un pentolino a fuoco basso andiamo a sciogliere il burro ed il cioccolato. Una volta sciolto lasciamo raffreddare un pò eppoi incorporiamolo al composto sempre mescolando bene con l’aiuto di una frusta.

Versiamo il composto nella tortiera (io ho preferito quella con l’apertura a cerniera) precedentemente imburrata ed infarinata.

Mettiamo a cuocere in forno a 170° per 40 minuti.

Trascorso il tempo di cottura sforniamo la torta e mettiamola a raffreddare.

Nel frattempo montiamo la panna a neve bene ferma.

Tagliamo la torta dividendola in due dischi. Farciamo il primo disco con la panna montata e appoggiamo sopra il secondo disco. Ricopriamo con la panna i lati e la parte superiore con la panna aiutandoci con una spatola. Mettiamo la panna rimasta nella sac a poche e andiamo a decorare la torta. Rifiniamo con zuccherini colorati e letterine di cioccolato.

20141213_182820

 

RISOTTO MORTADELLA E MELA

Risotto mortadella e mela da una ricetta trentina, è un gustoso risotto dal bizzarro accostamento, ma che vi lascerà piacevolmente stupiti…può essere un’idea da inserire nel menù delle feste…

20141201_195058

 

(queste dosi sono per 2 persone) per il risotto mortadella e mela ci occorrono:

160 gr di riso basmati

1 mela
100 gr di mortadella
1 porro
brodo vegetale
vino bianco
olio evo
sale e peperoncino
Puliamo la mela privandola della buccia e del torsolo. Riduciamola a pezzetti e andiamo a metterla in una casseruola con l’olio e un porro, cominciamo a far cuocere sfumandola con del vino bianco. Mettiamo anche sul fuoco il recipiente col brodo vegetale di modo che sia sempre caldo. Facciamo andare i pezzetti di mela fino a che il vino non sarà evaporato. A questo punto andiamo ad aggiungere il riso e tostiamolo un paio di minuti. Mettiamo un paio di cucchiai di brodo, facciamo ritirate e aggiungiamo la mortadella precedentemente ridotta a pezzettini (a chi piace .potete anche tenerla a cubetti). Facciamo andare un paio di minuti eppoi cominciamo a portare a cottura il risotto aggiungendo il brodo via via che si asciuga.
A cottura ultimata aggiustiamo di sale e Togliamo dal fuoco. Andiamo a disporre il risotto nel piatto di portata. A fine disposizione mettiamo una bella spolverata di peperoncino.

ZUPPA ALLE CIPOLLE

Zuppa alle cipolle…dicesi di origine francese, questa zuppa è molto buona e dal gusto delicato. Andiamo a vedere la ricetta

20141202_194643

dosi per 2/3 porzioni

per la zuppa alle cipolle ci occorrono

600 gr cipolle dorate

1 lt. di brodo

30 gr maizena

olio evo

peperoncino

sale

2 fette di pane integrale

formaggio

Puliamo le cipolle e affettiamole grossolanamente.Prendiamo una casseruola e mettiamo 4 cucchiai di olio e.v.o. Mettiamo a passire le cipolle a fuoco lento per circa un 20 minuti, mescolando di tanto in tanto, le cipolle devono passire non bruciare. Nel frattempo mettiamo una pentola col brodo in modo che sia caldo al momento che andremo ad aggiungerlo. Trascorsi i minuti di cottura delle cipolle andiamo ad aggiungere la maizena, che conferirà l’aspetto cremoso alla nostra zuppa, stando attenti di amalgamare bene in modo che non rimanga tracce bianche, sennò avremo dei grumi nella zuppa.

Cominciamo ad aggiungere il brodo un paio di mestoli alla volta. Mescolando e appena si asciuga rimettere altro brodo. Questa cottura andrà avanti altri 30 minuti. Trascorso questo tempo, spolveriamo con del peperoncino e togliamo dal fuoco le cipolle e andiamo a passarle col frullatore ad immersione. Giudichiamo la densità della crema cosi ottenuta, se risultasse troppo liquida andiamo a rimetterla sul fuoco per qualche minuto.

Prepariamo il pane tostandolo con un goccio di olio e sale. Io in questo caso l’ho ridotto a dadini, ma se gradite potete usare anche la fetta intera tagliata a metà.

Andiamo a versare la zuppa nelle ciotole e gustate con un giro di olio.

SFOGLIATA ALLA CREMA E PANNA

Sfogliata alla crema e panna è un dolce che ricorda il piu classico millesfoglie. Ho fatto questo dolce per festeggiare il compleanno del mio papà…

20141121_185047

 

per la sfogliata alla crema ci occororno:

2 confezioni di pasta sfoglia

500 ml panna

300 ml crema pasticcera

80 gr gocce di cioccolato

zucchero a velo

letterine di cioccolato e zuccherini per decorazione

Prepariamo le sfogliate base del nostro dolce. Srotoliamo la pasta sfoglia e otteniamo 3 rettangoli. Sistemiamoli per la cottura in una teglia (o piu teglie) con cartaforno, bucherellimoli coi rebbi di una forchetta e poniamoli in forno per 10 minuti a 170° o fino a che non si saranno leggermente dorati. Passato questo tempo togliamo dal forno e lasciamo raffreddare.

Mettiamo una boule a raffreddare in frigo.

Iniziamo a preparare la crema pasticcera con 3 tuorli d’uovo 20 gr di amido di mais 100 gr zucchero 300 ml latte. In un pentolino mettiamo i tuorli e lo zucchero. Stemperiamo l’amido con qualche cucchiaio di latte e sempre mescolando aggiungiamo il resto. Portate ad ebollizione sempre mescolando e fate cuocere per un paio di minuti. Lasciamo raffreddare.

Togliamo la boule dal frigo e andiamo a montare la panna con qualche cucchiaio di zucchero a velo. Aiutandoci con lo sbattitore elettrico fino a quando la panna sarà bella soffice e ferma.

Iniziamo quindi a comporre il nostro dolce.

Prendiamo il piatto di servizio e mettiamo la prima sfoglia. Prendiamo la crema e aggiungiamo un 150 gr di panna montata. Andiamo a stendere uno strato molto generoso della crema ottenuta sulla sfoglia. Aggiungiamo le gocce di cioccolato e mettiamo la seconda sfoglia. Ripetiamo la stessa operazione con crema e gocce di cioccolato e chiudiamo con l’ultima sfoglia. Sopra la nostra sfogliata andiamo a stendere uno strato di panna e andiamo a decorare con la sac a poche le letterine di cioccolato e gli zuccherini colorati.

20141121_185103