Crea sito

FUSILLI ALLA CREMA DI CARCIOFI

Fusilli alla crema di carciofi è un primo piatto molto apprezzato per la sua delicatezza. L’ingrediente di richiamo, il carciofo, viene coltivato per lo più al centro/sud Italia, molte sono le ricette tradizionali in cui questo ortaggio è il protagonista. Le varietà coltivate sono molteplici, le più diffuse sono il romanesco, lo spinoso sardo e ligure e il violetto. Per un questo primo piatto andremo a realizzare la crema frullando i carciofi cotti con la ricotta. Questa crema così ottenuta è ottima anche da spalmare su crostini di pane da servire come antipasto, oppure utilizzarla come salsa di accompagnamento per secondi a base di carne o pesce. Andiamo a vedere la ricetta.

per i fusilli alla crema di carciofo ci occorrono:

300 gr fusilli (questi che ho usato sono di formato giagante)

3 carciofi

100 gr ricotta

1 limone

aglio in polvere

sale e pepe

un poco di brodo vegetale

Cominciamo con la pulizia dell’ortaggio.Con un coltello affilato mondiamo i carciofi eliminando il gambo, le foglie esterne più dure e la barba se presente. Una volta ricavati i cuori andiamo a dividerli a spicchi e mettiamoli in una ciotola con acqua ed il succo di un limone fino al momento dell’utilizzo.

In una padella con qualche cucchiaio di olio andiamo a fare imbiondire l’aglio (io ho usato quello in polvere, ma se preferito usate un paio di spicchi intero) e appena inizierà a colorire aggiungiamo i carciofi ben scolati. Lasciamo insaporire per qualche minuto, poi aggiungiamo un bicchiere di brodo vegetale.

Proseguiamo la cottura per 15 minuti a pentola coperta. Aggiustiamo di sale. Appena i carciofi saranno ammorbiditi togliamo dal fuoco e teniamo da parte

Nel frattempo andiamo a cuocere i fusilli in abbondante acqua salata. Scolateli leggermente al dente.

Prendiamo un frullatore ad immersione togliamo qualche spicchio di carciofo che ci servirà come decorazione al piatto e andiamo a lavorate i carciofi fino ad ottenere una crema omogenea e liscia. Aggiungiamo la ricotta, e rimettiamo il composto ottenuto sul fuoco e facciamo  cuocere per altri due minuti mescolando.

Prendiamo i fusilli e andiamo a mantecare con alcuni cucchiai di crema di carciofi in padella.

A questo punto non ci rimane che impiattare e servire ai nostri commensali. Se gradite potete aggiungere una bella spolverata di parmigiano.

TORTA AMARETTI E CUORE DI RICOTTA

Torta amaretti e cuore di ricotta, è un dolce da forno con all’interno un cuore morbido. Ideale per un fine pranzo da offrire agli ospiti oppure per una piacevole merenda accompagnando una fetta di questa delizia ad un ottimo thè.

per la torta amaretti e cuore di ricotta ci occorrono:

3 uova

250 gr di farina (io ho usato quella integrale)

150 gr di amaretti

120 gr di zucchero

40 ml olio di semi

60 ml latte

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito

per la crema:

300 gr ricotta

80 gr zucchero

..e se vi piace buccia grattugiata di limone

Iniziamo la preparazione della torta amaretti e cuore di ricotta foderando con della carta forno leggermente inumidita e ben strizzata, una tortiera dal diametro di circa 18 cm. Teniamo da parte.

In una ciotola capiente mettiamo le uova e lo zucchero. Con l’aiuto delle fruste elettriche iniziamo a montare le uova. Abbassiamo la velocità delle fruste ed andiamo ad aggiungere in sequenza l’olio di semi, il latte, sbricioliamo una parte degli amaretti, circa la metà, la bustina di vanillina e continuiamo a mescolare l’impasto. Quindi iniziamo ad aggiungere la farina poco per volta. Per ultimo aggiungiamo il lievito sempre mescolando. Dovremmo aver raggiunto una consistenza morbida ma corposa. Se dovesse risultare troppo denso aggiungete qualche cucchiaio di latte.

Preriscaldiamo il forno a 180°.

Prepariamo adesso la crema di ricotta: in una terrina andiamo a mescolare la ricotta con lo zucchero e la buccia grattugiata di un limone, utilizzando una frusta a mano fino a che non avremo ottenuto una bella crema.

A questo punto riprendiamo la tortiera e versiamo 2/3 dell’impasto. Di seguito versiamo la crema di ricotta lasciano un pochino di bordo. Chiudiamo versando il rimanente 1/3 dell’impasto. Guarniamo con gli amaretti rimasti, sbriciolandoli grossonolamente.

Inforniamo per circa 40/45 minuti.  Trascorso questo tempo la superficie dovrebbe risultare bella dorata. Togliamo dal forno e lasciamo raffreddare.

Una volta fredda potete tagliare le fette e servire.