Crea sito

MINI CHEESECAKE CON FRAGOLE

Mi piacciono i dolcetti monoporzione..forse perchè mi danno l’idea di un peccato ma “piccolo” e quindi che si può fare!!! Questi mini cheesecake con fragole, sono stati realizzati a “freddo”.

minicheesefragola (4)

per fare i mini cheesecake con fragola ci occorrono:

250 gr panna già zuccherata

200 gr philadelphia

3 fogli di gelatina

qualche cucchiaio di latte

400 gr fragole

zucchero

12 biscotti “ringo”

pirottini di carta

stampo da muffin

Cominciamo pulendo le fragole dal picciolo lavandole. Asciughiamole e tagliamole a cubetti piccoli che metteremo a macerare in una ciotola con un paio di cucchiai di zucchero.

In una terrina di acciaio ben fredda montiamo la panna. A parte mettiamo in acqua fredda i fogli di gelatina. In una ciotola capiente mettiamo il philadelphia e mescoliamolo un pò per ammorbidirlo. Prendiamo il fogli di gelatina ammorbiditi, strizziamoli bene e sciogliamoli sul fuoco con qualche cucchiaio di latte. Andiamo ad incorporare la gelatina al formaggio cremoso e sempre mescolando, aggiungiamo anche la panna montata, con movimenti dal basso verso l’altro in modo che il composto rimanga spumoso.

A questo punto prendiamo lo stampo da muffin e andiamo ad inserire i pirottini di carta. In ogni pirottino metteremo un biscotto che fungerà da base al mini cheesecake. Versiamo sopra il composto e lasciamo solidificare in frigo per un paio di ore.

Al momento di servire, togliamo il pirottino di carta e andiamo a decorare con le nostre fragole…che ne dite?

minicheesefragola

SPAGHETTI AI CAPPERI DI PANTELLERIA

Con le belle giornate di sole ho cominciato a pranzare sotto il mio gazebo in giardino…mi piace avere sotto occhio il mio giardino pieno di margherite e le rose che sono  in fiore!!!! Ho così pensato a questo primo piatto veloce e profumato..spaghetti ai capperi di pantelleria.

spaghetticapperi (4)

per fare questa ricetta abbiamo bisogno di:

2 manciate(generose) capperi di pantelleria

300 gr spaghetti

3              alici

3 manciate pan grattato

2 pizzichi paprika dolce

1 spicchio d’aglio

olio evo.

Sciacquate bene sotto acqua corrente i capperi in modo da dissalarli, lasciatene qualcuno per la decorazione del piatto interi, per il resto date una grossolana tritata a punta di coltello e tenete da parte.

In una pentola mettete a bollire l’acqua per la pasta, leggermente salata, e appena avrà raggiunto la temperatura cuociamo  gli spaghetti, ma mi raccomando cottura al dente.

In una padella capiente, fate andare l’olio con uno spicchio d’aglio schiacciato, appena sarà insaporito toglietelo e mettete a sciogliere le alici. Aggiungete i capperi fate andare a fuoco vivace un paio di minuti, dopodichè mettete gli spaghetti scolati a saltare con un paio di cucchiai di acqua di cottura. Quando l’acqua si sarà un pò evaporata ma il tutto risulterà morbido e quasi cremoso togliete dal fuoco. Non vi rimane che spolverare col pan grattato e la paprika. Decorate con alcuni capperi interi…e adesso velocissimamente a tavolaaaaaa!!!!

BOCCONCINI MELONE E PROSCIUTTO

Un antipasto veloce, fresco e molto conosciuto, ma in una diversa versione..bocconcini melone e prosciutto. La bella stagione è finalmente arrivata è cosa c’è di meglio di un piatto che si prepara anche senza cottura? Inoltre la presentazione è molto carina ed ottiene un discreto  successo anche presentandola nei buffet…

bocconciniproscmelone-1

Per fare questi bocconcini melono e prosciutto ci occorre:

1 melone

200 gr di prosciutto crudo dolce

stecchini per chiudere

Iniziamo a preparare il piatto pulendo il melone, che avremo scelto abbastanza maturo e profumato, liberandolo dai semi interni e dalla buccia.Otteniamo delle fette che poi trasformeremo tagliandolo a cubetti.

Prendiamo il prosciutto crudo, io prediligo quello “dolce” ma questo può variare dai gusti, e “impacchettiamo i nostri cubetti di melone. Praticamente giriamo una mezza fetta di prosciutto sopra il melone e andiamo a fermare il tutto con uno stecchino.

Disponiamo così i bocconcini di melone e prosciutto nel vassoio di portata. Mettiamo in frigo almeno una mezzora. Ricordatevi di servire i bocconcini ben freschi.

Con un maggiore quantitativo a persona può diventare anche un secondo piatto, magari accompagnato da pane casareccio, tagliato anche questo a quadrotti, leggermente tostato in padella con olio sale e pepe. bocconciniproscmelone

Semplice no?

CLAFOUTIS DI CILIEGIE

Oggi prepareremo il clafoutis di ciliegie. Questo è un dolce estivo fatto con frutta di stagione, in questa versione con le ciliegie. Si tratta di  una specie di torta/budino preparato con un impasto liquido somigliante a quello delle crepes e con frutta.

claufitisdiciliegie (1)

per fare il claufitis di ciliegie ci occorrono:

400 gr ciliegie snocciolate

3 uova

200 ml  latte

60 gr  farina

1 bustina di vanillina

aroma al rum

100 zucchero piu qualche cucchiaio per guarnire

Cominciamo lavando e asciugando le ciliegie quindi andiamo a togliere i gambi e le snoccioliamo mettendolein un a terrina. Una volta che le avremo preparate tutte andiamo ad aggiungere qualche cucchiaio di zucchero, mescolando bene e lasciamo macerare la frutta una mezzora.

Prendiamo uno stampo e foderiamolo con la carta forno inumidita e strizzata bene.(io ho usato uno stampo da plumcake). Cospargere qualche cucchiaio di zucchero sul fondo. In una terrina mettiamo le uova con lo zucchero e iniziamo a lavorare con una frusta, aggiungiamo anche l’aroma al rum e la vanillina. Setacciamo quindi la farina ed incorporiamo al composto. A questo punto aggiungiamo a filo il latte sempre mescolando.

Mettete le ciliegie sul fondo dello stampo e versiamo sopra la pastella ottenuta e informiano a forno preriscaldato 180° per 40 minuti.

A cottura avvenuta appena sarà intiepidito cospargere di zucchero.

Ps. Io ho abbondato tantissimo con le ciliegie ne vado matta!!! Potete anche usare “solamente” 300 gr…

  • 500 g di ciliegie sode e mature
  • 3 uova medie
  • 300 ml di latte
  • 125 g di farina tipo 00
  • 50 g di zucchero semolato
  • 100 g di zucchero a velo
  • 30 g di burro
  • un pizzico di sale

– See more at: http://www.paciulina.it/ricette/clafoutis-alle-ciliegie/#sthash.wN9YmVPx.dpuf

  • 500 g di ciliegie sode e mature
  • 3 uova medie
  • 300 ml di latte
  • 125 g di farina tipo 00
  • 50 g di zucchero semolato
  • 100 g di zucchero a velo
  • 30 g di burro
  • un pizzico di sale

– See more at: http://www.paciulina.it/ricette/clafoutis-alle-ciliegie/#sthash.wN9YmVPx.dpuf

  • 500 g di ciliegie sode e mature
  • 3 uova medie
  • 300 ml di latte
  • 125 g di farina tipo 00
  • 50 g di zucchero semolato
  • 100 g di zucchero a velo
  • 30 g di burro
  • un pizzico di sale

– See more at: http://www.paciulina.it/ricette/clafoutis-alle-ciliegie/#sthash.wN9YmVPx.dpuf

FROLLINI SALATI AL PEPERONCINO

Era da tanto che volevo addentrarmi nelle “frolle salate” ed oggi ho realizzato questi frollini salati al peperoncino….vi dirò che sono stati ottimi nell’accompagnamento del carpaccio di bresaola!

frollesalatepiccanti (1)per fare i frollini salati al peperoncino ci occorrono:

200 gr farina autolievitante

100 gr farina di mandorle

50 gr pecorino romano

100 gr burro

50 gr yogurt greco

1 cucchiaino di peperoncino

2 tuorli

Procediamo con la preparazione. Nel bicchiere del robot andiamo a mettere la farina e la farina di mandorle. Diamo un paio di colpetti di modo che si mescoli bene. Poi aggiungiamo il formaggio, stessa procedura un paio di colpetti per mescolare e stessa cosa con il peperoncino. Chi non amasse il piccante può sostituire con la paprika dolce, che darà quel “pizzichino” ma molto lieve. A questo punto mettiamo il burro e lo yogurt e “sabbiamo” il nostro composto azionando le lame ma non troppo per evitare che il burro si riscaldi. Aggiungiamo i tuorli uno alla volta, sempre azionando le lame in modo che si amalghino bene. Dentro il bicchiere del robot dovrebbe risultarvi una palla. Estraetela e lavoratela un poco a mano  in modo che risulti liscia e omogenea. Coprite con una pellicola e mettetela a riposare 1 ora in frigo.

Preprate una teglia con cartaforno. Un’altra parte di foglio stendetela sul piano di lavoro e infarinatela leggermente. Prendete il panetto di frolla al peperoncino e tiratela sopra il foglio con l’aiuto di un mattarello. Con dei tagliabiscotti o nel caso foste sguarniti anche un bicchierino tagliate i frollini e metteteli sulla teglia. Preriscaldate il forno a 170° e cuocete per circa 10 minuti o fino a che saranno leggermente dorati. A me piacciono molto piuttosto pallidi. Lasciate raffreddare e servite…..

 

 

 

BUDINO ALLE MANDORLE

Questo dessert l’ho assaggiato in un ristorante, e come si sà i cuochi non danno mai la ricetta, quindi ho cercato di ricostruire il gusto e il sapore del budino alle mandorle, con crema di zabaione.

Budinoallemandorleconzabaione

Per fare il budino alle mandorle ci occorrono:

Ingredienti

300 ml panna da montare
100 ml latte
8 gr gelatina (4 fogli)
80 gr mandorle tritate
40 gr zucchero a velo
alcune mandorle a petalo per guarnire

per la crema di zabaione:

2 tuorli uova
2 cucchiai marsala
100 gr zucchero

Montiamo la panna con lo zucchero a velo nel frattempo mettiamo i fogli di gelatina a mollo nell’acqua fredda. Tritiamo le mandorle abbastanza finemente (a me piace sentire un pò di consistenza) e andiamo ad incorporarle alla panna,mescolando, strizziamo bene i fogli di gelatina e sciogliamoli nel latte tiepido. Andiamo ad incorporare alla panna la gelatina con movimenti dal basso verso l’alto. A questo punto prendiamo gli stampini, io ho usato 4 monouso, inumidiamoli  e versiamo il composto alle mandorle. Poniamo tutto in frigo per almeno 2 ore. (considerate che io, le ho preparate la mattina e le ho consumate la sera a cena)
Andiamo a preparare la crema allo zabaione, lavorando i tuorli con lo zucchero con le fruste elettriche, fino a che non saranno ben gonfi, incorporando due cucchiai di marsala.
Al momento di servire rovesceremo lo stampino in un piatto e andremo a guarnire con lo zabaione e i petali di mandorle…ed ecco il risultato!

MELONE E GAMBERETTI IN ACETO BALSAMICO

Oggi andiamo a preparare un piatto veloce e fresco: melone e gamberetti in aceto balsamico .Finalmente il bel tempo sembra arrivato…e con il sole si alza un pò anche la temperatura…

melonegamberetti

Adatto per la stagione, melone e gamberetti in aceto balsamico, può essere interpretato come secondo piatto ma anche come antipasto…vedete voi…:-)

Ingredienti:

3 fette di melone

150 gr gamberetti

200 gr insalatina

aceto balsamico

olio

prezzemolo

aglio

sale

pepe

Prendiamo una padella dove metteremo a soffriggere in olio e.v.o. uno spicchio di aglio (che toglieremo) lasciamo insaporire, poi mettiamo i nostri gamberetti già puliti dal carapace e filo interno, a saltare a fuoco vivo per qualche minuto.Sfumiamo con un pò di aceto balsamico e quando sarà evaporato, aggiungiamo un bella manciata di prezzemolo.Lasciamo raffreddare il tutto da una parte.

Prendiamo le nostre fette di melone e liberiamole dalla buccia, procedendo a tagliarle a tocchetti e disponiamo nel fondo del piatto di portata. Puliamo e prepariamo anche l’insalatina che andremo a disporre sopra al melone.

Infine aggiungiamo i gamberetti col fondo di cottura all’aceto balsamico. Condiamo con olio, aggiungiamo sale e pepe…..e il nostro piatto è pronto. Se volete dare un pò di croccantezza al piatto vi consiglio di aggiungere qualche seme di sesamo…buon appetito!!

TORTA TENERINA

Oggi vi voglio tentare con la torta tenerina….è un tripudio del gusto….per gli amanti del cioccolato,  questa è la mia versione personale…

HELLOMOTO

Per fare la torta tenerina ci occorno:

250 gr cioccolato fondente al 70%

100 gr burro

70 gr cacao amaro

150 gr zucchero

3 uova

Andiamo a  spezzettare il cioccolato fondente e lo mettiamo in un pentolino a sciogliere a bagnomaria. Aggiungiamo il burro poco alla volta sempre mescolando, facendo attenzione che sia tutto bene sciolto e bello cremoso senza mai portare a bollore. Togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare. Prendiamo le uova e dividiamo i tuorli dagli albumi, procedendo a lavorare i tuorli con lo zucchero fino a che il composto non “scirve”. Incorporiamo setacciando il cacao amaro e aggiungiamo anche il cioccolato fuso mescolando. In una terrina montiamo a neve gli albumi con un cucchiaino di limone ( che aiuterà a tenere montato gli albumi togliendo quel restrogusto di “uovo”). Andiamo ad aggiungere anche il composto di albumi al resto, servendoci di un cucchiaio di legno, con dei movimenti dal basso verso l’alto per non fare smontare gli albumi. Imburriamo una tortiera con cerniera da 24 di diametro, e andiamo a versare dentro il composto e inforniamo modalità ventilata a 180° per 30 minuti.

HELLOMOTO

Noterete che la torta avrà un guscio croccante fuori e morbida e cremosa all’interno…una golosità!!! Se gradite potete guarnire con zucchero a velo.

SCHIACCIATA

Sempre per la serie “le mani in pasta” ecco la ricetta della schiacciata. Buona così o accompagnata da una bella fetta di mortadella o quant’altro…

SCHIACCIATAla versione di questa ricetta è con il rosmarino. Per fare la schiacciata ci occorre:

300 gr farina (io ho usato i 3mulini)

30 gr olio evo

200 ml acqua gassata

4 gr lievito secco

sale

rosamarino essiccato

Precediamo prendendo una ciotola di plastica capiente e mettiamo la farina col sale e l’olio. Mescoliamo bene dopodichè andiamo ad aggiungere il nostro lievito secco, mescoliamo ancora, e mettiamo l’acqua gassata un poco alla volta, aiutandoci con una forchetta mescoliamo fino a fare assorbire l’acqua, e aggiungendo fino ad esaurimento.

Otterremo un impasto morbido. Aspettiamo 10 minuti poi infariniamo il piano di lavoro mettiamo l’impasto e procediamo con le pieghe. Rimettiamo a riposare altri 10 minuti riprendiamo l’impasto e rifacciamo il procedimento di prima. Questo per 3 volte, in modo che l’impasto incorpori bene aria. Adesso mettiamo a riposare nella ciotola almeno 2 ore coperto da una pellicola.

Trascorso questo tempo, ungiamo bene la teglia con olio, e mettiamo sopra il nostro impasto, aiutandoci con le dita senza schiacciare troppo, stendiamo il tutto nella teglia. Lasciamo lievitare dentro la teglia un’altra ora., tenendo l’impasto al riparo di correnti.

Accendiamo il forno e preriscaldiamo fino a 200°.  Prediamo la teglia e cospargiamo la schiacciata col rosmarino e sale e ancora olio. Se volete tenere la schiacciata piu morbida preparate una soluzione di 1 parte di acqua e 2 di olio evo e spennellate sopra la schiacciata. Inforniamo per 20 minuti eppoi lasciamo altri 5 minuti a forno spento.

Gustate la schiacciata ancora tiepida….

 

 

 

SPAGHETTI ALLA CREMA MEDITERRANEA

Oggi vi voglio riproporre questa ricetta in presentazione fingerfood ma aumentando le quantità sarà un gustoso primo piatto..spaghetti alla crema mediterranea

spaghettiallacrema

Per la “cricca” dei miei amici offrirò spaghetti alla crema mediterranea  servito in assaggio per il classico apericena.

vediamo insieme gli ingredienti:

350 gr spaghetti integrali

100 gr pomodori secchi

30 gr capperi

3 acciughe dissalate

10 gr pan grattato

1 cucchiaino di paprika dolce

olio e.v.o.

sale

In una pentola mettiamo a bollire l’acqua leggermente salata per gli spaghetti. Intanto andiamo a preparare la nostra crema mediterranea. Nel bicchiere del mixer mettiamo i pomodori secchi le acciughe che precedentemente sciacqueremo in acqua corrente e i capperi che avremo dissalato, una spolverata di paprica e andiamo ad azionare il mixer aggiungendo a filo l’olio,fino a che non avremo ottenuto una bella crema. Aggiustiamo di sale e teniamo da parte.

Quando i nostri spaghetti saranno al dente  scoliamo, tenendo da parte un pò di acqua di cottura, e in una padella andiamo a fare saltare i nostri spaghetti con la crema preparata, aggiungendo un paio di cucchiai di acqua di cottura.. Gli spaghetti devono risultare cremosi. Una volta tolti dal fuoco, spolveriamo abbondantamente con pan grattato.

Disponiamo i nostri “bocconcini” di spaghetti mettendo negli accessori …non sentite il profumo?