Crea sito

PAN ALL’ARANCIA TORTA CON ARANCE FRULLATE

Pan d’arancia, per questa torta di origine tipica siciliana vengono utilizzate le arance intere, che verranno frullate insieme agli altri ingredienti, beneficiando così del succo,polpa e buccia di questo frutto molto profumato. Ho visto diversi video e letto diverse ricette sul web ed è velocissimo da realizzare e tra l’altro un dolce con pochi grassi.

per in pan d’arancia ci occorrono:

tre arance

gr. 300 farina integrale

gr. 180 zucchero

ml. 80 olio di semi

3 uova

1 bustina di lievito vanigliato

ho usato uno stampo in silicone da circa 24 cm di diametro

Per la decorazione: marmellata di arance

Preparazione: Accediamo il forno a 180°.

Laviamo le arance e priviamole della cima e del fondo (dove c’è il picciolo per intendersi) togliendo anche i semini. Tagliamo a pezzetti inserendoli nel robot da cucina con un bicchiere che possa contenere il tutto, aggiungendo insieme a tutti gli altri ingredienti.

Azioniamo il mixer e frullate fino a che non andremo ad ottenere un composto cremoso.

Trasferiamo l’impasto nello stampo in silicone ed inforniamo nel forno ben caldo per 30 minuti poi abbassiamo a 170° per altri 20 minuti. La torta risulterà piuttosto umida se non gradite e vi piace piu asciutta, riducete di 1 arancia.

Una volta cotta, sfornatela, fatela intiepidire e poi sformatela su un piatto da portata. Decorate con marmellata di arance.

 

ZEPPOLE AL TIRAMISU

Zeppole al tiramisu…questa ricetta l’ ho realizzata per la festa del papà, ma secondo me sono gustabili in ogni momento ed occasione. Girellando sul web mi sono imbattuta in questa ricetta della Vale che mi ha subito appassionato.  La zeppola al sapore di caffè con la crema al tiramisu sono un connubio goloso. Andiamo a vedere insieme la ricetta:

per le zeppole al tiramisu ci occorrono:

Per la pasta choux

2 tazzine di caffè ristretto

100 ml di acqua

50 gr burro

2 uova medie

1 cucchiaio di zucchero

85 gr di farina

per la crema:

200 ml panna (già dolcificata)

200 gr philadelphia

1 tuorlo

due cucchiai zucchero

i cucchiaio di acqua

Per decorare:

cacao amaro in polvere

chicchi di caffè ricoperti al ccioccolato

Versiamo in una pentolino il caffè e l’acqua, aggiungiamo il burro e facciamolo sciogliere a fiamma dolce. Quando tutto il burro sarà sciolto, togliamo dal fuoco e versiamo la farina in un colpo solo, mescoliamo fino a quando il composto si staccherà dai bordi.

Lasciamo raffreddare, dopodichè andiamo ad aggiungere un uovo alla volta mescolando e solo quando sarà ben assorbito, aggiungeremo il secondo. Quando il composto sarà tutto bene amalgamato, trasferiamo il tutto dentro una sac-a-poche.

Prendiamo una teglia coperta da cartaforno ed andiamo a formare le nostre zeppole facendo due giri di impasto con la sac-a-poche. Cuociamo in forno a 200° per i primi 10 minuti e abbassiamo a 170° per altrettanti minuti.

Nel frattempo prepariamo la crema. In un pentolino sciogliamo lo zucchero con il cucchiaio di acqua e portiamo a bollore. Versiamo lo sciroppo ottenuto sul tuorlo sbattendo con un frullatore, in sequenza uniamo al philadelphia. Montiamo a neve la panna ed incorporiamo alla crema con l’uovo.

Una volta che le nostre zeppole al caffè si saranno raffreddate, tagliamole a mezzo per il senso della larghezza e farciamole con la crema al tiramisu. Richiudiamo con la parte superiore e lasciamo un bel ciuffo di crema sul buchetto e sopra posizioniamo il chicco di caffè ricoperto col cioccolato.

Finiamo con una bella spolverata di cacao amaro setacciato.

 

BISCOTTI CON I CORIANDOLI

Biscotti con i coriandoli son dei biscottini buonissimi con i confetti colorati al cioccolato, allegri e di facile esecuzione, ideali per il carnevale ma anche per una festa di compleanno

per i biscotti con i coriandoli ci occorrono:

125 gr di burro ammorbidito

100 gr di zucchero di canna

50 gr zucchero bianco finissimo

1 uovo

250 gr farina

1 bustina di lievito vanigliato

aroma alla vaniglia

una presa di sale

confetti al cioccolato colorati (tipo smarties)

In una terrina mettiamo il burro ammorbidito con i due zuccheri e con le fruste elettriche mescolare fino a che avremo ottenuto un composto bello cremoso. Aggiungiamo l’uovo leggermente sbattuto e l’aroma alla vaniglia. Setacciamo la farina il sale e mescoliamo sempre con l’aiuto delle fruste elettriche fino ad ottenere un impasto morbido. Prendiamo una parte dei confetti colorati inseriamoli in un sacchettino e sminuzziamoli con un mattarello. Aggiungiamo questi all’impasto sempre mescolando.

Preriscaldiamo il forno a 160°. Rivestiamo una leccarda con cartaforno e facciamo delle palline dell’impasto ottenuto distanziandole, perchè in cottura tenderanno ad allargarsi. Sopra ogni pallina mettiamo un paio di confetti colorati e cuociamo per circa 10/12 minuti (dovranno dorarsi a quel punto saranno pronti) Lasciamo raffreddare prima di muoverli perchè saranno molto morbidi all’inizio.

Gustateli da soli o con un bel thè o caffè…

FRITTELLE DI MELE CON UVETTA

Frittelle di mele e uvetta…con questa ricetta apriamo il periodo dei dolci di carnevale. Di ricette per le frittelle ce ne sono infinite varianti da quelle regionali a quelle di casa. Comunque sia, il risultato viene apprezzato da grandi e piccini. Oggi vi propongo questa ricetta..

per le frittelle alle mele con uvetta ci occorrono:

2 mele

4 cucchiai di uvetta

250 ml latte

70 gr burro + quello per passire le mele

100 gr di zucchero

200 gr farina

4 uova

mezza bustina di lievito

aroma al rum

2 limoni

zucchero a velo per guarnire

Iniziamo col mettere ammollo l’uvetta in acqua tiepida dentro una ciotolina. Grattugiamo i limoni e teniamo da parte. Ci serviranno per l’impasto. Sbucciamo le mele e riduciamole in piccoli cubetti irroriamole col succo di limone. Lasciamo riposare una mezzora.

Nel frattempo mettiamo a scaldare sul fuoco il latte col burro e lo zucchero. Non appena il burro si sarà sciolto, andiamo ad aggiungere la farina setacciata ed il lievito. Mescoliamo bene, togliamo dal fuoco ed otterremo un impasto solido. Lasciamo raffreddare.

In una padellina con una noce di burro andiamo a passire le mele a fuoco dolce..se preferite aggiungete un paio di cucchiai di zucchero. Quando le mele saranno appassite togliete dal fuoco ed aggiungete l’uvetta scolata.

Riprendiamo l’impasto che si sarà raffreddato ed andiamo ad incorporare le uova, una alla volta. Mettiamo un uovo, mescoliamo fino a che non si sarà amalgamato bene e procediamo col successivo.

Aggiungiamo all’impasto le mele con l’uvetta la buccia di limone grattugiata e l’aroma al rum.

Prepariamo una pentola con olio di arachidi per la frittura.

Appena l’olio avrà raggiunto la temperatura (fate la prova con un pochino di impasto…deve fare le bolle attorno…) con un cucchiaino prendiamo un pò di impasto e facciamolo scivolare nella pentola.

Rigiriamo le frittelle un paio di volte,

scoliamo dall’olio su di un piatto con carta assorbente, facciamo intiepidire

e trasferiamo nel vassoio di portate con una bella spolverata di zucchero a velo.

PLUMCAKE CIOCCOLATO PERE E NOCI

Plumcake cioccolato pere e noci sarà un profumato morbido dolce per le vostre colazioni o golose merende. La morbidezza delle pere con la croccantezza delle noci lo renderanno unico per bontà e consistenza.

per il plumcake cioccolato pere e noci ci occorrono:

3 uova

260 gr farina

40 gr cacao

100 gr cioccolato fondente

150 gr zucchero

1 bustina di lievito vanigliato

mezzo bicchiere di olio di semi

mezzo bicchiere di latte

3 pere

80 gr di noci sgusciate

 

Prendiamo una terrina capiente e iniziamo con montare bene, con l’aiuto delle fruste elettriche le uova con lo zucchero, fino ad avere un composto gonfio.

Aggiungiamo l’olio di semi ed il latte continuando a montare sempre con le fruste ancora per un paio di minuti.

Prepariamo il cioccolato e le noci che andremo a tritare grossolanamente a punta di coltello.

Una parte la terremo da parte per la decorazione finale, mentre l’altra parte la aggiungeremo all’impasto mescolando senza far sgonfiare il composto.

Incorporiamo la farina setacciata con il lievito, mescoliamo bene ed andiamo ad aggiungere una parte di pere tagliate, una parte di cioccolato e delle noci.

Versiamo l’impasto ottenuto in uno stampo da plumcake imburrato e cosparso di cacao.

Decoriamo la parte superiore con le pere rimaste noci e cioccolato fondente.

Inforniamo in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. (consiglio sempre la prova stecchino specialmente nel mezzo del plumcake, perchè al centro rimane sempre un pò più crudo)

Trascorso il tempo indicato togliamo dal forno il plumcake al cioccolato pere e noci lasciamo freddare nel suo stampo. Una volta raffreddato togliamo e poggiamo su una griglia di modo che asciughi l’umido sottostante. Infine gustiamo il nostro plumcake al cioccolato pere e noci è pronto, dal profumo troppo invitante!

 

 

PLUMCAKE BICOLORE AL CACAO E GOJI

Plumcake bicolore al cacao e goji è un dolce adatto alla prima colazione e la ricetta è semplice e veloce da fare. Potrete farlo in tante varianti ed è sempre buono…in questa variante abbiamo le bacche di goji e mandorle.

per il plumcake bicolore goji e mandorle ci occorrono:

300 gr farina

3 uova

120 gr zucchero

80 ml olio di riso

100 ml latte

1 bustina lievito dolci

30 gr cacao amaro

bacche di goji

mandorle a lamelle

granella di zucchero

Ponete le bacche di goji a rinvenire in acqua tiepida aromatizzata al rum. Mettiamo nella planetaria le uova e lo zucchero e andiamo a lavorare con la frusta e montiamo bene fino a che non saranno gonfie e spumose. A questo punto sempre mescolando andiamo ad aggiungere la farina, ed il lievito. Aggiungiungiamo all’impasto l’olio ed il latte, mescolando bene, finchè otterremo un composto morbido.

Dividiamo il composto in due ciotole, in una delle due versate il cacao amaro, mescolando bene facendo attenzione ad eliminare i grumi del cacao. Nell’ altra parte mettiamo le bacche di goji strizzate mescolando bene.

Versiamo in uno stampo da plumcake prima il composto bianco e sopra quello al cacao. Con l’aiuto di uno stecchino muoviamo i due impasti di modo da ottenere un effetto marmorizzato.

Decoriamo con lamelle di mandorle e granella di zucchero.

Inforniamo il plumcake per 40 minuti statico a 180°, ricordatevi sempre la prova stecchino perché ogni forno è differente.

Lasciamo intiepidire il dolce sformiamolo sopra una gratella e lasciamolo raffreddare.

Buona colazione a tutti.

 

PLUMCAKE NEMO

Plumcake Nemo, un dolce con un effetto colore che richiama quelli del famoso pesciolino dei cartoni animati. Mi ha incuriosito il contrasto dei colori, e leggendo gli ingredienti ho voluto provarlo per le nostre colazioni in famiglia. La ricetta originale la trovate qui.

 

per il plumcake Nemo ci occorrono:
250 gr farina 00
150 gr farina integrale
3 uova
1 bustina di lievito
la buccia di un’arancia grattugiata + 1 bicchierino di succo
100 gr di zucchero
200 gr yogurt greco
un pizzico di sale
40 gr di farina di cocco
5/6 cucchiai di latte
40 gr olio di semi
cacao amaro q.b.
granella di zucchero
colorante rosso in polvere q.b.

in una terrina capiente aiutandoci con le fruste elettriche, iniziamo a montare le uova con lo zucchero, e la buccia dell’arancia grattugiata fino a farle diventare gonfie e spumose. Andiamo ad
unire lo yogurt greco e l’olio di semi continuando a lavorare con le fruste poi aggiungiamo il succo dell’arancia e la farina di cocco. Sempre mescolando incorporiamo le farine, il lievito e il sale mescolati insieme in precedenza, alternandoli al latte, lavorando fino ad ottenere un impasto liscio.

A questo punto, dividiamo l’impasto in due parti. In una parte aggiungiamo un pò di colorante rosso mescolando bene per far si che prenda il colore.

Foderiamo uno stampo da plumcake con la carta forno e iniziamo a comporre il dolce, versando metà del composto chiaro. Ricopriamo  completamente tutta la superficie setacciandoci sopra il cacao, continuando poi con i composto rosso versando sopra la metà a cucchiaiate.Livelliamo bene, continuando con il setacciare sopra altro cacao, andando a ricoprire tutta la superficie.

Ripetiamo l’operazione versando l’altra metà dell’impasto chiaro, coprendo con il cacao e poi aggiungendo il’ composto rosso rimasto, questa volta senza cospargerlo di cacao, ma mettendo a chiusura la granella di zucchero.

Cuociamo in forno preriscaldato, a 180° per circa 50 minuti.
Far intiepidire il Plumcake Nemo prima di sformarlo, fatene una bella fetta e buona colazione a tutti.

TORTA AMARETTI E CUORE DI RICOTTA

Torta amaretti e cuore di ricotta, è un dolce da forno con all’interno un cuore morbido. Ideale per un fine pranzo da offrire agli ospiti oppure per una piacevole merenda accompagnando una fetta di questa delizia ad un ottimo thè.

per la torta amaretti e cuore di ricotta ci occorrono:

3 uova

250 gr di farina (io ho usato quella integrale)

150 gr di amaretti

120 gr di zucchero

40 ml olio di semi

60 ml latte

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito

per la crema:

300 gr ricotta

80 gr zucchero

..e se vi piace buccia grattugiata di limone

Iniziamo la preparazione della torta amaretti e cuore di ricotta foderando con della carta forno leggermente inumidita e ben strizzata, una tortiera dal diametro di circa 18 cm. Teniamo da parte.

In una ciotola capiente mettiamo le uova e lo zucchero. Con l’aiuto delle fruste elettriche iniziamo a montare le uova. Abbassiamo la velocità delle fruste ed andiamo ad aggiungere in sequenza l’olio di semi, il latte, sbricioliamo una parte degli amaretti, circa la metà, la bustina di vanillina e continuiamo a mescolare l’impasto. Quindi iniziamo ad aggiungere la farina poco per volta. Per ultimo aggiungiamo il lievito sempre mescolando. Dovremmo aver raggiunto una consistenza morbida ma corposa. Se dovesse risultare troppo denso aggiungete qualche cucchiaio di latte.

Preriscaldiamo il forno a 180°.

Prepariamo adesso la crema di ricotta: in una terrina andiamo a mescolare la ricotta con lo zucchero e la buccia grattugiata di un limone, utilizzando una frusta a mano fino a che non avremo ottenuto una bella crema.

A questo punto riprendiamo la tortiera e versiamo 2/3 dell’impasto. Di seguito versiamo la crema di ricotta lasciano un pochino di bordo. Chiudiamo versando il rimanente 1/3 dell’impasto. Guarniamo con gli amaretti rimasti, sbriciolandoli grossonolamente.

Inforniamo per circa 40/45 minuti.  Trascorso questo tempo la superficie dovrebbe risultare bella dorata. Togliamo dal forno e lasciamo raffreddare.

Una volta fredda potete tagliare le fette e servire.

FRAGOLE E CIOCCOLATO

Fragole e cioccolato…per questo giorno di festa, vi lascio questa ricetta, facile veloce e golosa!!! La fragola frutto delizioso e leggero, ricoperto col cioccolato fondente sono un dessert ideale sia come fine pasto, deliziano con poche calorie, ricche di vitamina C, flavonoidi antiossidanti e innalzano il tono dell’umore. Un perfetto peccato di gola light.Sono un suggerimento anche per una cenetta romantica…vedrete che il vostro lui ne rimarrà estremamente compiaciuto. Tra l’altro è un’idea per utilizzare il cioccolato delle uova di pasqua.

per la realizzazione di questo piatto abbiamo bisogno di pochissimi ingredienti:

fragole

cioccolato fondente

(calcolate 10 gr di cioccolato fondente per ogni fragola)

 

Andiamo a lavare le fragole con le sue foglioline, una ad una, in una bacinella con acqua fredda e cambiandola almeno un paio di volte. Asciughiamo le fragole accuratamente con carta assorbente da cucina, per permettere al cioccolato di aderire alla superficie dei frutti.

Tritiamo il cioccolato e poniamo la metà a fondere a bagnomaria.Fuori dal fuoco mescoliamo il cioccolato fuso alla seconda metà di cioccolato tritato, cercando di non incorporare aria. Continuiamo a mescolare aspettando che si raffreddi e raggiunga una consistenza morbida..a questo punto andiamo ad immergere le fragole, ricoprendole bene.

Disponiamo le fragole su della carta forno e poniamole in frigo per una quindicina di minuti di modo che il cioccolato si solidifichi.

Trascorso questo tempo, mettiamo sul piatto di portata e sono pronte per essere gustate.

Le fragole e cioccolato si conservano per un giorno.

Se volete fare una cosa ancora più raffinata potete mettere ogni fragola e cioccolato dentro un pirottino di carta colorata.

 

 

MIGLIACCIO DOLCE

Migliaccio dolce è una torta di semolino tipica del periodo del carnevale napoletano e ha origini molto antiche. In questa mia versione, alla ricetta tradizionale ho aggiunto gocce di cioccolato fondente e bacche di goji. Andiamo a vedere la ricetta

per il migliaccio dolce ci occorrono:

200 gr semolino

1000 ml latte parzialmente scremato

50 gr di burro

500 gr di ricotta

180 gr di zucchero a velo (150 per la torta e 30 per decorazione )

4 uova

aroma all’arancia

 

1 bustina di vanillina

un pizzico di sale

gocce di cioccolato e bacche di goji

Preriscaldiamo il forno a 180° e mettiamo a bagno le bacche di goji in acqua calda.

In una casseruola a bordo alto andiamo a riscaldare il latte scremato con qualche goccia di aroma all’arancia. Appena comincerà a sfiorare il bollore, togliamo dal fuoco e versiamo  il semolino mescolando bene con l’aiuto di una frusta facendo attenzione a sciogliere tutti i grumi.

Rimettiamo sul fuoco e aggiungiamo una parte di zucchero (teniamo da parte l’eventuale corrispondente per lo spolvero finale..) e facciamo andare  a fuoco dolce per circa 5 minuti.

Lasciamo intiepidire, di seguito andiamo ad aggiungere al composto le uova, uno per volta mescolando per farle amalgamare bene, la ricotta setacciata, la busta di vaniglina, amalgamiamo, e aggiungiamo le bacche di goji strizzate bene e le gocce di cioccolato fondente. Mescoliamo ancora con cura.

Prepariamo una teglia antiaderente, ungiamo con del burro e spolveriamo con del pan grattato. A questo punto versiamo l’impasto.

Inforniamo la torta e cuociamo indicativamente per circa quarantacinque minuti. Regolatevi in base al vostro forno: l’aspetto in superficie sarà piuttosto dorato (io, nella foto, l’ho capovolta ma potete servirla con la parte ben dorata sopra), la consistenza deve essere quasi soda ma morbida, tenderà a compattarsi man mano che si raffredda.

 

Sformiamo il migliaccio dolce quando sarà ben freddo e spolverizziamolo con il rimanente zucchero a velo.

Conserviamolo in frigo, il giorno dopo, è ancora più buono.