Crea sito

POLLO E SPECK

Pollo e speck un secondo piatto veloce al quale lo speck usato per questa ricetta conferisce al pollo parecchio sapore…andiamo a vedere come procedere…

20140527_195449

 

gli ingredienti che ci occorrono sono

2 sovraccoscia di pollo a persona

1 foglia di salvia per sovraccoscia

2 fette di speck a sovraccoscia

olio e.v.o.

burro

aceto

sale

pepe

insalatina di contorno

Prendiamo i sovraccoscia di pollo e andiamo a eliminare la pelle. Risciacquiamo sotto acqua corrente e mettiamo a macerare in acqua con un pochino di aceto o se preferite limone. Passata una mezz’ora togliamo dalla macerazione e mettiamo a rosolare in una casseruola con un poco di burro i sovraccoscia. Andiamo a fuoco vivace per 5 minuti. A questo punto saliamo e pepiamo e aggiungiamo un paio di cucchiai di olio. Facciamo andare ancora una decina di munti o fino a quando il sovraccoscia non riusulterà bello dorato. Togliamo dal fuoco e mettiamo sul sovraccoscia una foglia di salvia e foderiamo con le fette di speck. Ripetiamo l’operazione per tutti i sovraccoscia che dobbiamo cuocere. Rimettiamo in casseruola con l’aggiunta di qualche fogliolina di salvia e facciamo rosolare. Quando lo speck sarà bello croccante è il momento di spengere. Togliamo dal fuoco e mettiamo sul piatto di portata servendo con una fresca insalatina.

OMELETTE PROSCIUTTO E FONTINA

Omelette prosciutto e fontina può essere considerato un secondo piatto molto sostanzioso e gustoso. Il piatto sarà completo se lo accompagnerete a verdure cotte al vapore.

20140520_203915

 

 

4 uova

40 gr burro

200 ml latte

4 cucchiai farina integrale

100 gr prosciutto cotto

100 gr fontina

sale

pepe

olio per ungere il padellino

formaggio grattugiato

andiamo a preparare le omelette. In una terrina mettere i cucchiai di farina il burro e stemperare con un poco di latte. Rompiamo le uova aggiungiamo il sale e il pepe e mescoliamo finendo di aggiungere anche il latte.

Ungete un padellino con olio e fatelo riscaldare. Con un mescolo prendete un po dell’uovo e versatelo nel padellino inclinando e ruotando di modo che la pastella si sparga bene. Lasciamo dorare la omelette per qualche minuto. Rigirate la omelette e cuocete anche l’altro lato. Una volta cotta tenete da parte poggiandola su un piatto. Procediamo cosi fino ad esaurimento del composto di uova.

Andiamo a questo punto a farcire le nostre omelette con il prosciutto cotto e sopra la fontina. Richiudiamo la omelette o girandola su se stessa o come in questo caso a libro, prima a metà poi di nuovo a metà.

Poniamole in una casseruola da forno leggermente unta. cospargiamo di formaggio grattugiato ed inforniamo a 150 gradi per una decina di minuti o fino a quando il fontina non sarà sciolto.

Togliere dal forno e servire sul piatto di portata ancora tiepide.

20140519_220559

SFORMATO DI ZUCCHINE

Sformato di zucchine monoporzione, molto somigliante al soufflè, ma forse più pratico e veloce, ma dal risultato ottimo e saporito

20140515_175018

 

per fare lo sformato di zucchine ci occorrono:

4 zucchine

uno scalogno

2 uova

150 gr yoghurt greco

100 gr parmigiano

40 gr farina d’avena

sale pepe q.b.

olio e.v.o.

Procediamo pulendo le zucchine e tagliandole a cubetti. Mettiamo a rosolare le zucchine in una padella con olio e.v.o. e lo scalogno. Saliamo e pepiamo e facciamo andare a fuoco veloce per 5 minuti. Spengiamo e teniamo da parte. In una terrina andiamo a sbattere leggermente le uova, incorporiamo lo yoghurt sempre sbattendo con una frusta a mano. Amalgamiamo a questo impasto il parmigiano e la farina d’avena, e aggiustiamo di sale e pepe.Uniamo infine gli zucchine mescolando in modo uniforme.

Prendiamo gli stampini da muffin e ungiamo bene. Andiamo a versare il composto dentro gli stampini e cuociamo a 180 gradi per 15/20 minuti.

Lasciamo raffreddare sformiamo e serviamo sul piatto da portata.

 

INSALATA LEGGERA E SFIZIOSA

Insalata leggera e sfiziosa, e non solo per chi è a dieta, che può essere un gustoso contorno o un piatto unico.

20140513_193004

 

per fare l’ insalata leggera e sfiziosa ci occorrono:

insalatina verde

5/6 funghi champignons

40 gr noci

olio e.v.o

aceto di mele

sale

pepe

Iniziamo lavando accuratamente l’insalata. Puliamo i champignons dai residui terrosi togliendo il gambo (e tenendo da parte per un eventuale sughetto) tenendo cosi le cappelle che andremo ad affettare sottilmente. In una terrina mettiamo l’insalata i funghi affettati e sbricioliamo le noci con le mani grossolanamente. Condiamo l’insalata con olio aceto, aggiustando di sale e pepe.

LINGUINE CARBONARA DI POMODORI SECCHI

Linguine carbonara di pomodori secchi è un piatto semplice ma molto saporito…

20140503_124051

(dose per 4 persone) per fare linguine carbonara di pomodori secchi ci occorrono:

350 gr linguine

1 cipolla

1 rosso di uovo a persona

20 pomodori secchi

pecorino

1 cucchiaio di latte

olio

sale

pepe

Procediamo con la preparazione della carbonara di pomodori secchi. Tagliamo a pezzetti i pomodori secchi, e li metteremo a soffriggere in una padella assieme ad un paio di cucchiai di olio di oliva e a della cipolla tritata finemente fino a che non si sarà dorato il tutto.Spengiamo e teniamo da parte

A parte in una ciotola andiamo a sbattere i rossi d’uovo con un cucchiaio di latte aiutandoci con una forchetta.

Mettiamo a bollire l’acqua e quando sarà a temperatura lessiamo le linguine salando leggermente l’acqua. Scoliamo le linguine al dente e stemperiamo il formaggio con qualche cucchiaio di cottura in modo da creare una cremina e a questo punto rimettiamo la pasta a saltare sul fuoco. Aggiungiamo i pomodori secchi preparati precedentemente e saltiamo qualche minuto. Togliamo dal fuoco e aggiungiamo i rossi sbattuti, amalgamando bene. Il calore della pasta farà sì che l’uovo faccia la classica cremina.

Impiattare e servire…se vi piace potete aggiungere ancora un poco di pecorino.

CHIOCCIOLE INTEGRALI

Chiocciole integrali, morbidi e soffici con uvetta e miele, ideali per la colazione…

20140406_112017

per fare le chiocciole integrali ci occorrono:

250 gr farina integrale

150 gr farina manitoba

1 bustina di “mastrofornaio”

3 uova

100 gr formaggio cremoso

100 gr zucchero di canna

200 ml latte

miele uvetta q.b.

Iniziamo sciogliendo il lievito nel latte tiepido.In una terrina andiamo a mettere tre cucchiai di farina, un cucchiaio di miele e stemperando aggiungiamo il latte con il lievito.Lasciamo riposare per mezzora coperto con una pellicola.
In un’ampia ciotola mettiamo le farine ,il restante zucchero.A questo punto facciamo un buco al centro e mettiamo il lievitino.Iniziamo ad impastare per far assorbire le farine, dopodichè andiamo ad aggiungere le uova incorporandole uno alla volta. Trasferiamo l’impasto sulla spianatoia e impastiamo fino a quando la pasta è bella liscia.Mettiamo l’impasto in una ciotola, facciamo una croce al centro, e andiamo a coprire con la pellicola e facciamo lievitare nel forno precedentemente riscaldato spento con una ciotola piena d’acqua tiepida in fondo, per 2 ore o fino al raddoppio.Suddividiamo l’impasto in otto palline dello stesso peso.Con l’aiuto del matterello stendiamo 8 sfogliette. Adagiare su un piano la prima sfoglia e spennelliamo con il philadelphia, cospargere un pò di zucchero di canna e sovrapporre la seconda sfoglietta, e spennelliamo con il formaggio cremoso, poi un pò di zucchero e ancora un’altra sfoglietta, e continuiamo così fino ad esaurimento delle sfogliette, sull’ottava sfoglia, l’ultima, non andrà messo nè burro nè zucchero.
Con il mattarello spianiamo le sfogliette sovrapposte fino ad ottenere un’unica sfoglia di circa mezzo cm. di spessore. Mettiamo sulla superficie il miele e l’uvetta precedentemente messa a rinvenire in acqua tiepida scolata e strizzata. Arrotoliamo la sfoglia su se stessa e andiamo a porzionare per ottenere le chiocciole all’incirca in larghezza di 3 cm..Posizioniamo le chiocciole ottenute su una teglia da forno ricoperta di carta forno, e facciamo lievitare ancora per 1 ora, devono lievitare fino al raddoppio. Trascorso questo tempo andiamo ad in fornare a 180° per circa 20 minuti.