MOZZARELLA RIPIENA

Mozzarella ripiena con  pomodori zucchini e pane croccante è una ricetta facile e veloce ideale per le giornate più calde. Piacevole non solo nel gusto, questa pietanza risulterà molto bella anche da vedere. Per questo motivo riuscirà ad avere il massimo consenso da parte dei vostri commensali.

 per la mozzarella ripiena ci occorrono:

mozzarella 1 a testa (per questa versione ho scelto mozzarella di bufala, ma viene benissimo anche con fiordilatte)

zucchine

pomodorini datterini

rucola

origano

sale pepe

salsa di soia

olio e.v.o.

pane carasau o carta musica

Laviamo le verdure. Spuntiamo gli zucchini e tagliamoli a cubetti, i pomodorini riduciamoli a spicchi. Saliamo leggermente e poniamoli a sgocciolare l’acqua di vegetazione.

Prepariamo la mozzarella tagliandola come un cestino. Togliamo la parte superiore e scavate la parte interna. In questa versione io ho adoperato la burrata. Le parti che vi avanzeranno dalla preparazione del “cestino” tenetele da parte, andranno a far parte del condimento al letto di rucola.

In una ciotola andiamo a mettere gli zucchini ed i pomodorini preparati in precedenza, conditeli con olio sale e pepe ed un poco di origano, se preferite anche qualche foglia di basilico. Lasciate ad insaporire le verdure per una ventina di minuti.

Prepariamo la verdura che andrà a fare da letto al nostro piatto, laviamo e asciughiamo la rucola. Condiamo con un cucchiaio di salsa di soia e olio e.v.o. Incorporiamo anche la mozzarella avanzata dalla preparazione e sistemiamo sul fondo del piatto di portata.
Poniamo la mozzarella sulla rucola e andiamo a farcire i cestini di mozzarella con le zucchine e pomodorini amalgamati in precedenza.
Servite le mozzarelle ripiene con qualche goccia di olio extravergine di oliva accompagnate da pezzi di pane carasau.

CARPACCIO BARBABIETOLA E FETA

Carpaccio barbabietola e feta è un piatto di veloce esecuzione, completo e gustoso. Un modo diverso di servire le verdure con un insalata diversa dal solito.

per il carpaccio barbabietola e feta ci occorrono:

2 barbabietole rosse

8 fette bresaola

4 fette prosciutto cotto

1 conf. feta

150 gr rucola

erba cipollina

salsa soia

olio e.v.o.

Puliamo e lessiamo la barbabietola rossa in acqua leggermente salata. Scoliamo e lasciamo raffreddare. Tagliamo la barbabietola a fette sottili. Irrorate di succo di limone più sale, pepe e olio e lasciamo riposare una decina di minuti.

Nel frattempo laviamo e puliamo la rucola. Asciughiamola e andiamo a sistemarla sul piatto di portata. Condiamo con un poco salsa alla soia.

Dividiamo le fette di prosciutto cotto in due parti di modo da ottenere una misura più piccola come le fette di barbabietola. Andiamo a disporre le fette di barbabietola sul letto di rucola, alternate tra bresaola e prosciutto cotto.

Prendiamo la feta e tagliamola a dadini. Mettiamo i cubetti ottenuti sopra il carpaccio di barbabietola e salumi.

Aggiungiamo un pò di erba cipollina a spolvero con un giro di olio e.v.o. e salsa alla soia.

Servite e gustate.

Con queste porzioni otterremo due piatti di carpaccio.

 

INSALATA TIEPIDA DI MARE

insalata tiepida di mare è una proposta di abbinamento crostacei legumi in insalata. Versatile può essere servita come antipasto, ma aumentando le dosi potrà essere anche piatto unico fresco e nutriente.

20160516_183827

Ingredienti:
per l’insalata tiepida di mare ci occorrono

250 gr  gamberetti già puliti
un barattolo di ceci precotti
pomodori datterini
rucola
uno spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva
alloro rosmarino e prezzemolo

scorza e succo di un limone
sale

procedimento:
Scoliamo i ceci dal liquido di conservazione e sciacquiamo sotto acqua corrente.
Prediamo una padella e aggiungiamo qualche cucchiaio d’olio. Tagliamo l’aglio a metà e priviandolo dell’anima interna. Mettiamo nella padella con l’alloro ed il rosmarino. Facciamo passire l’aglio fino a che non sarà bello rosolato. Aggiungiamo i ceci e facciamo insaporire per 5 minuti. Aggiustiamo di sale e pepe.
Togliamo dal fuoco eliminiamo aglio e aromi trasferiamo il tutto in una fondina di servizio. Mettete a marinare i gamberetti in olio e succo di limone circa 30 minuti.
Laviamo rucola e pomodorini e questi ultimi tagliamoli a spicchi.
Uniamo nel piatto di portata i gamberetti,i ceci, i pomodori e rucola e mescolate. Aggiustate di olio e sale, terminando con un po’ di scorza di limone e prezzemolo. Scaldiamo un minuto in micro a media potenza e il piatto è pronto per essere gustato.

ROTOLO FRITTATA FARCITA

Rotolo frittata farcita, un secondo piatto gustoso e stuzzicante, che può essere interpretato anche come antipasto o per un’apericena fra amici in alternativa alla famosissime frittate…andiamo a vedere la ricetta

20160514_130033

per il rotolo frittata gustoso ci occorrono:

4 uova

1 cucchiaio di farina

semi di sesamo

bresaola

crema di formaggio

parmigiano grattugiato

rucola

crema di aceto balsamico

sale pepe

Procedimento: in una terrina mettiamo le uova e sbattiamo leggermente con una forchetta per amalgamare bene i tuorli con l’albume. Aggiungiamo un cucchiaio di farina a pioggia  due cucchiai di parmigiano grattugiato e aggiustiamo di pepe.

Prepariamo una teglia rivestita da carta forno versiamoci dentro l’impasto e cospargiamo sul lato a vista dei semi di sesamo. Cuociamo in forno a 170° fino a quando la frittata non sarà bella dorata.

Togliamo dal forno e lasciamo intiepidire. Procediamo con la farcia. Stendiamo uno strato di formaggio cremoso e spolveriamo con il parmigiano grattugiato. Sopra andiamo a mettere le fette di bresaola. Mettiamo sopra le fette di bresaola la crema di aceto balsamico e infine agiugiamo la rucola precedentemente pulita. Mettiamo sulla rucola qualche goccio di olio e arrotoliamo su se stessa la frittata aiutandoci con la carta forno usata per la cottura. Fermiamo il rotolo fasciandolo nella cartaforno e lasciamo riposare in frigo per un’ora.

Trascorso questo tempo , togliamo dal frigo il rotolo di frittata farcita e tagliamola a fette che disporremo sul piatto di portata. Buon appetito!

TORRETTE DI ZUCCHINE

Torrette di zucchine, sono un antipasto, ma come sempre dico in quantità maggiore possono essere anche un secondo piatto, piuttosto semplice da preparare con le zucchine tonde, che grigliate (per eliminare l’eccesso d’acqua) e farcite in questo modo hanno ottenuto successo nella mia cucina e nei miei commensali…

20160511_202111

per le torrette di zucchine ci occorrono:

zucchine tonde (nel caso di antipasto 1 a persona)

prosciutto cotto

formaggio fondibile (in questo caso ho usato formaggio casatella)

funghi trifolati

parmigiano grattugiato

passata di pomodoro

origano

1/2 bicchiere vino bianco

aglio

prezzemolo

sale

olio evo

Cominciamo a preparare questa ricetta lavando le zucchine e tagliandole a rondelle. Prendiamo una griglia di ghisa e scaldiamola bene sul fuoco. Adagiamo sopra le zucchine salandole leggermente. Grigliamo le zucchine e mettiamo da parte.

Trifoliamo 200 gr di champignon in una padella con un filo d’olio e aglio. Lasciamo cuocere un paio di minuti poi irroriamo con mezzo bicchiere di vino bianco.Facciamo evaporare il vino aggiustiamo di sale uniamo il prezzemolo e togliamo dal fuoco.

In una ciotola mettiamo la passata di pomodoro circa un 200 ml (poi varia a seconda di quante torrette di zucchine dovrete preparare) 1 cucchiaio di olio origano e aggiustate di sale.

Prendiamo la leccarda del forno rivestiamola con la carta e andiamo a preparare le torrette. Mettiamo le zucchine più grandi come base mettiamo un cucchiaino di passata di pomodoro quella preparata prima e un po di prosciutto cotto, sopra un’altro disco di zucchina un cucchiaio di funghi una spolverata di parmigiano,un ‘altro disco di zucchina un cucchiaino di passata prosciutto cotto, un’altro disco di zucchina e un pezzo di formaggio, chiudiamo e fermiamo la torretta con legnetto da spiedino.

20160511_192408

Cosi fino ad esaurimento delle zucchine. Poniamo in forno caldo a 200° per 10 minuti o fino a che il formaggio non sarà fuso.

20160511_202032

Servite le vostre zucchine appena tiepide. In questo caso le ho servite come secondo piatto accompagnate con patate al burro e rosmarino (lessate le patate con la buccia ben pulita una decina di minuti poi fate dei tagli a fisarmonica e ponete a cuocere con burro sale e rosmarino) e insalata russa.

 

FRITTATA DI PASTA E RADICCHIO

Frittata di pasta e radicchio, di solito si fa con gli avanzi di pasta, ottima ricetta da riciclo, adatta per un picnick, o un’apericena, in questa versione però l ho creata appositamente, perchè ne avevo proprio voglia…andiamo a vedere insieme la ricetta

20160324_201147

150 gr pasta formato mezze manice

3 uova

1 cipolla

salsa di soia

1 cespo radicchio rosso

50 gr parmigiano grattugiato

semi di sesamo

aglio in polvere

olio e.v.o.

sale

pepe

Andiamo a lessare al dente in acqua salata la pasta.

Procediamo andando a pulire il radicchio, togliendo un pò delle coste bianche alla base delle foglie. Sciacquiamo in acqua con un cucchiaino di bicarbonato. Prepariamo una padella con qualche cucchiaio di olio e l’aglio in polvere e la cipolla tagliata finemente, facciamo scaldare qualche minuto e mettiamo a passire il radicchio. Sfumiamo con un un cucchiaio di salsa di soia e appena avrà cambiato colore, togliamo dal fuoco e aggiungiamo un pizzico di pepe. Teniamo da parte.

Prepariamo la padella per la frittata. Ungiamo di olio la base aiutandoci con un foglio di carta. Scoliamo la pasta e andiamo a posizionare le mezze maniche “in piedi”. In ogni buchetto della pasta andiamo ad inserire il radicchio. Se avanzerà dopo questa operazione andiamo a ripartire nel fondo della padella.

In una terrina sbattiamo le uova con una forchetta aggiungendo il formaggio grattugiato. otterremo un composto cremoso, e anche qua aggiustiamo di sale e pepe. Andiamo a versare le uova così preparate nella padella con la pasta. Decoriamo la superfice con i semi di sesamo, la renderano piu croccante.Cuociamo la nostra frittata prima da una parte per diversi minuti e poi girandola e facendola dorare da tutte e due le parti.

Cosi facendo otterremmo un frittata di pasta e radicchio fantastica…buon appetito

 

CARPACCIO SALMONE E MELONE CON GRANELLA DI PISTACCHIO

Carpaccio salmone e melone con granella di pistacchio è anche questo un piatto versatile..lo potete servire come antipasto o in quantità maggiori, come secondo piatto. L’accostamento degli ingrendienti rendono gradevole il gusto del salmone che diventa delicato…

20160304_193119

per il carpaccio salmone e melone con granella di pistacchio ci occorrono:

mezzo melone bianco invernale

150 gr salmone affumicato

succo di mezza arancia

olive verdi

4/5 pomodori secchi sott’olio

peperoncini verdi

prezzemolo

olio evo

crema di aceto balsamico

granella di pistacchio

Per prima cosa andiamo a marinare il salmone facendo un’emulsione col succo di mezza arancia e olio evo. Lasciamo risposare una mezzora.

Nel frattempo andiamo a pulire il melone bianco procedendo a rimuovere i semi con l’aiuto di un cucchiaio. Togliamo anche la buccia. Affettiamolo finemente e cominciamo a posizionare le fette sul piatto di portata. Sulle fette mettiamo un filo di crema di aceto balsamico.

Trascorso il tempo di riposo riprendiamo il salmone, scoliamo dalla marinata che conserviamo e andiamo a sovrapporlo al melone già impiattato. Mettiamo del prezzemolo fresco precedentemente tritato.

Andiamo a guarnire il nostro piatto con le olive verdi, i pomodori secchi che avremo tagliato a listarelle, con i peperoncini verdi tagliati a rondelle.

Con la marinata che abbiamo tenuto da parte andiamo ad irrorare i nostri ingredienti. Chiudiamo il nostro piatto con la granella di pistacchio.

Lasciate riposare in frigo un quarto d’ora prima di servire.

 

SFORMATINO DI POLENTA AI FUNGHI

Sformatino di polenta ai funghi sono un piatto versatile che può essere servito come antipasto o come secondo piatto , semplice ma delizioso, andiamo a vedere la ricetta:

ricette20151212_204521

per gli sformatini di polenta e funghi ci occorrono

100 gr.  farina di mais

300 ml.  latte

1 tuorlo

burro

parmigiano grattugiato q.b.

olio evo

300 g di funghi misti

aglio

sale

prezzemolo

peperoncino piccante

Iniziamo mettendo a bollire il latte e versiamo la farina di mais a pioggia, mescoliamo in modo che non si formino grumi, aggiungiamo il tuorlo e continuiamo a mescolare con una frusta fino a che sarà cotta.
Ungete con olio d’oliva o burro gli stampini e versate meta’ di composto mettiamo al centro del parmigiano grattugiato e continuiamo a riempire, pressando bene con il bordo di un cucchiaio in modo che la polenta aderisca bene allo stampino e inforniamo a 200 gradi circa 20 minuti circa .

Nel frattempo prepariamo i funghi trifolati facendo scaldare in una padella antiaderente l’olio e gli spicchi di aglio tagliati a metà. Facciamo insaporire e versiamo nella padella i funghi cuociamo qualche minuto a fuoco vivace, mescolando sempre molto delicatamente per evitare che i funghi si rompano in cottura. Aggiusiamo di sale e uniamo il prezzemolo finemente tritato, lasciamo andare ancora 5 minuti sul fuoco a fiamma bassa.

Sformiamo la polenta, e adagiandoli sul piatto di portata. Mettiamo in ogni sformatino qualche cucchiaio di funghi trifolati, sono sopra una generosa grattugiata di parmigiano.

Ho servito gli sformatini accompagnando il tutto con delle fettine di speck.

 

FRITTATA RIPIENA…quasi streetfood

Frittata ripena…quasi streetfood, mi ricordo che da piccola, quando domenica era scampagnata, per mangiare era uso, tra altre pietanze la frittata ripiena…ecco ho rielaborato l’idea, molto simile ad una creps…andiamo a vedere insieme

20160109_134846

per la frittata ripiena ci occorrono:

1 uovo

1 albume

1 cucchiaio di philadelphia

2 cucchiai di farina integrale

1 cucchiaio di maizena

2 cucchiai di latte

sale

olio evo

per il ripieno

pollo affettato

radicchio rosso

sottiletta

crema di aceto balsamico

Prepariamo la frittata che poi andremo a riempire, prendiamo una terrina e mettiamo dentro l’uovo e l’albume e sbattiamo con una forchetta aggiugiamo il philadelphia sbattiamo ancora e aggiugiamo le farine sempre sbattendo con la forchetta ed infine il latte. lasciamo risposare l’impasto una mezzora.

Prediamo una padella piuttosto grande, ungiamo bene il fondo con l’olio e scaldiamo la padella, versiamo  il nostro composto e facciamo cuocere prima da un lato e giriamo al momento che la nostra frittata avrà formato delle bollicine sull’impasto, aiutatevi con una spatola staccate un pò i bordi e girate. Cuociamo anche l’altro lato.

Trasferiamo la nostra frittata su di un piano e mettiamo le sottilette (che col calore si scioglieranno un pochino) il radicchio precedentemente lavato e asciugato un filino d’olio evo la crema di aceto balsamico e il pollo affettato.

Arrotoliamo la frittata col ripieno su se stessa e fasciamo con della stagnola. Dividiamo la frittata ripiena che ora ha l’aspetto di un cannolo nel mezzo ottenendo cosi due porzioni, e gustate…

ZUCCHINE A BASTONCINO BUGIARDE

Zucchine a bastoncino bugiarde…bugiarde sì perchè sembrano fritte ma sono cotte in forno. Complice il raffrescamento delle calde temperature dei mesi estivi, oggi per il pranzo ho voluto preparare questo contorno sfiziosissimo.

ricette_zucchinialforno (2)

per le zucchine a bastoncino bugiarde ci occorrono:

4 zucchine (grandi)
farina di riso (risulteranno piu croccanti)
rosmarino
pepe
sale
olio e.v.o.

La preparazione di questo contorno è veloce considerate circa una mezz’oretta prima del pranzo.

Laviamo le zucchine e le asciughiamo. Procediamo tagliandole a bastoncino. Nel frattempo accediamo il forno a 180°.

In una casseruola mettiamo la farina e mescoliamo col sale pepe. Se gradite potete aromatizzare con del rosmarino o del curry.

Prendiamo le zucchine e rotoliamole nella preparato di farina in modo che si ricoprano bene del composto.

A questo punto andiamo a mettere le zucchine su una teglia andiaderente o in mancanza una teglia qualunque rivestita con la cartaforno. Aggiungiamo quindi un pò d’olio, ma senza esagerare sennò risulteranno impregnate. Cuociamo in forno per circa 20 minuti o fino a quando non risulteranno belle dorate. Infine passiamole 2 minuti sotto il grill, questa operazione farà sì che risultino belle croccanti.

Servire calde, ma sono ottime anche tiepide, adatte anche per un aperitivo.

ricette_zucchinialforno (1)