SFOGLIATINE AI MIRTILLI

Sfogliatine ai mirtilli, sono sfogliatine perfette per colazione velocissime da preparare usando  quasi esclusivamente ingredienti da dispensa. In questa variante sono con marmellata di mirtilli.

per le sfogliatine ai mirtilli ci occorrono:

1 confezione di pasta sfoglia

1 vasetto marmellata di mirtilli

qualche mirtillo fresco

zucchero di canna

latte q b

Periscaldiamo il forno a 160°.

Stendiamo il rotolo di pasta sfoglia e dividiamolo in tre parti uguali nel senso della lunghezza.Nella parte superiore dei rettangoli ottenuti, andiamo a stendere qualche cucchiaiata  di marmellata di mirtilli. Aggiungiamo sopra la marmellata i mirtilli ben lavati.

Con la rotella dentellata, pratichiamo delle piccole incisioni nella parte inferiore dei rettangoli di pasta sfoglia.

Spennelliamo i bordi dei rettangoli con del latte e ripieghiamo le sfogliatine.
Con i rebbi di una forchetta andiamo a sigillare i bordi con una leggera pressione in modo da non far fuoriuscire il contenuto in fase di cottura.

Spennelliamo le sfogliatine con il latte e rifiniamo con zucchero di canna. Inforniamo le sfogliatine ai mirtilli a 160° fino a doratura.

 

MUFFIN DI SEMOLINO DAL CUORE DI CIOCCOLATO

Muffin di semolino dal cuore di cioccolato una variante dei dolcetti americani più rinomati. Ideali per la colazione o per una merenda, l’idea mi è venuta da una ricetta per una torta trovata sul web che io ho riadattato per creare questi morbidissimi muffin.

per i muffin di semolino con cuore di cioccolato ci occorrono:

3 uova

60 gr burro

150 gr zucchero

250 gr semolino

400 ml latte

125 ml yogurt

1/2 bustina di levito

scorza di un’arancia

aroma alla vaniglia

barrette kinder

zucchero a velo a decorazione

 

In una pentola a doppio fondo andiamo a versare il latte e portiamo ad ebollizione. Quando il latte è quasi caldo, andiamo a versare lentamente il semolino girando contemporaneamente con un cucchiaio di legno, cercando di evitare la formazione di grumi.

Appena raggiunta l’ebollizione continuando a girare ancora per qualche minuto assicuriamoci dell’intero assorbimento del latte. Il composto dovrà avere la consistenza di una crema.

Togliamo dal fuoco e aggiungiamo lo zucchero, il burro e la scorza del limone, infine le uova, uno alla volta sempre mescolando fino a che non è bene incorporato poi via l’altro, infine il lievito setacciato sempre mescolando bene.

Prepariamo una teglia da muffin con i loro pirottini e andiamo a mettere un cucchiaio di composto in ogni pirottino. Prendiamo una barretta kinder e prendiamo 2 pezzetti e poniamo in ogni pirottino. Aggiungiamo un’altro cucchiaio di composto in ogni muffin e andiamo a mettere in forno.

Mettiamo a cuocere a 180 gradi per 15 minuti o fino a che non fanno una crostina dorata.

Trascorso questo tempo, sformiamo e capovolgiamo ogni muffin dentro il suo buchetto della teglia, questo aiuterà il muffin nel raffreddamento a non afflosciarsi.

Una volta raffreddati, cospargere con zucchero a velo e servire.

 

 

SFOGLIATINE ALLA MARMELLATA DI MORE

Sfogliatine alla marmellata di more, se devo scegliere una marmellata che adoro è proprio quella alla more..e da ritorno da una breve vacanza sull’appennino dove ho le mie zie, non mi sono lasciata scappare l’opportunità di riportarmene a casa una bella scorta!

Ho deciso quindi di creare delle sfogliatine deliziose semplici, veloci ma anche gustosissime!

20160512_073641

ecco cosa ci occorre per le sfogliatine alla marmellata di more:

1 confezione di pasta sfoglia

qualche cucchiaio di marmellata di more

albume d’uovo

zucchero di canna

latte q.b.

Stendiamo il rotolo di pasta sfoglia e dividiamolo in otto parti uguali. Nei rettangoli della parte superiore stendiamo qualche cucchiaiata di marmellata di more.
Nei rettangoli inferiori andiamo a praticare delle piccole incisioni sulla pasta sfoglia. Spennelliamo i bordi dei rettangoli con del latte e poniamo sopra il rettangolo con la marmellata, il rettangolo con le incisioni. Andiamo a sigillare i rettangoli accoppiati con i rebbi di una forchetta con una piccola pressione, in modo da non far fuoriuscire il contenuto in fase di cottura. Trasferiamo con l’aiuto della carta il tutto sopra una teglia da forno.

20160511_21172_2

A questo punto, spennelliamo con albume le sfogliatine e cospargiamo con zucchero di canna. Inforniamo a 160° fino a doratura. Lasciare raffreddare e gustare.

SBRICIOLATA INTEGRALE BANANA E CIOCCOLATO

Sbriciolata integrale banana e cioccolato, un modo energetico per iniziare la nostra mattinata

20161009_095923

per la sbriciolata integrale banana e cioccolato per una tortiera da 20 cm, ci occorrono:

100 gr farina 00

100 gr farina integrale

30 gr farina di avena

1 uovo

2 banane mature

dolcificante liquido

1 bustina di lievito vanigliato

1 tavoletta cioccolato fondente

20 gr di burro

80 gr formaggio spalmabile magro

In una terrina andiamo ad unire tutti gli ingredienti secchi, le farine il lievito e mescoliamo bene. Aggiungiamo il dolcificante e l’uovo il burro e il formaggio spalmabile e con le mani andiamo ad unire gli ingredienti sbriciolando l’impasto. Otterremo cosi tante briciole. Mettiamo a riposare l’impasto una mezz’ora in frigo.

Preriscaldiamo il forno a 180°.

Prendiamo la tortiera e foderiamola con carta forno precedentemente bagnata e strizzata bene. Dividiamo l’impasto in due parti. Andiamo a creare il fondo della sbriciolata mettendo l’impasto e compattando bene con le mani di modo che non rimangano buchi.

In un’altra terrina schiacciamo con l’aiuto di una forchetta la banana e andiamo a porlo sul fondo della sbriciolata. Tagliamo grossolanamente il cioccolato fondente con un coltello e andiamo a metterli a pioggia sulla crema ottenuta dalla schiacciamento della banana. Copriamo con le rimanenti briciole di impasto senza compattare.

Cuociamo la sbriciolata per circa 25 minuti forno statico.

20161009_095756

Lasciare raffreddare e gustare. Troverete questa variante di sbriciolata con un altissimo potere saziante.

 

TORTA ROVESCIATA CIOCCOLATO E PERE

Torta cioccolato e pere rovesciata, una ricetta che si presta a molte varianti. E’ un dolce che è adatto alla stagione, ottimo per la colazione e per la merenda.

20151021_tortacioccopere (1)

per la torta rovesciata cioccolato e pere ci occorrono

4 pere “coscie”

100 gr farina integrale

100 gr farina 00

50 gr di fecola di patate

100 gr gocce cioccolato fondente

100 gr di zucchero

3 uova

80 gr di burro

miele

 

1 bustina  lievito

Sbucciamo le pere privandole della buccia esterna e del picciolo. Tagliamole a fettine per il senso della lunghezza. Cospargiamole di zucchero e succo di limone teniamo da parte. Separiamo i tuorli dagli albumi. Montiamo i tuorli con lo zucchero fino a che non saranno belli gonfi. Uniamo al composto le farine setacciate, il burro sciolto a calore moderato, la metà delle gocce di cioccolato e il lievito. Montiamo a neve gli albumi con qualche goccia di succo di limone. Uniamo anche gli albumi montati al composto.

Foderiamo la tortiera con cartaforno. Sul fondo spennelliamo del miele e poniamo le fettine di pera a raggiera. Prendiamo la parte restante delle gocce al cioccolato e mettiamole tra gli spazi vuoti lasciati dalle pere. Versiamo sopra il composto ed inforniamo a 160° per 45 minuti.

Trascorso questo tempo, sforniamo e capovolgiamo sopra il piatto di portata.

20151021_tortacioccopere (3)

CAMILLA (torta alle carote)

Camilla ossia torta alle carote, Questo dolce è adatto a tutte le occasioni, ma io preferisco dedicarlo alla colazione e merenda, e piace molto anche ai bambini. Di ricette ne esistono svariate, io per questa realizzazione mi sono basata su alcune ricette viste nel web con qualche mia modifica…perchè si sa, mi piace pasticciare.

ricette_carrotcake (1)

200 gr  farina

100 gr farina di mandorle

1 bustina di lievito

1 cucchiaino cannella in polvere

un pizzico di noce moscata

1 pizzico di sale

3 uova

150 ml olio di girasole

250 grammi zucchero

250 gr carote grattugiate

1 arancia (succo e scorza grattugiata)

burro

pan grattato

zucchero a velo

Iniziamo preparando le carote, lavandole e grattando leggermente la parte esterna con la lama di un coltello. Mettiamole ad asciugare. Poi pendiamo una grattugia e grattugiamo tutte le carote e teniamo da parte il composto. Prendiamo l’arancia e grattugiamo la buccia tenendo da parte. Mescoliamo adesso il composto di carote con il succo d’arancia e l’olio, ottenendo così una crema di carote.
In un’altra ciotola montiamo le uova con lo zucchero e l’aggiunta di un pizzico di sale. Il composto dovrà risultare gonfio e spumoso e quindi per ottenere questo ci vorranno alcuni minuti.

Cominciamo ad amalgamare gli ingredienti. Al composto di uova possiamo aggiungere la crema di carote, poco per volta per non fare sgonfiare il composto, usate sempre la tencnica di incorporare con movimenti dal basso verso l’alto di modo che l’impasto assorba l’aria. Aggiungiamo la farina a cucchiaiate, poi versiamo la polvere di mandorle e infine il lievito.

Prendiamo una tortiera imburriamola e passiamo del pan grattato, versiamoci l’impasto e inforniamo a 180° per circa 40 minuti..Ricordate che l’interno rimane morbido perchè la torta è umida, quindi per sapere se la torta è cotta fate la famosa “prova stecchino”.

Sforniamo la torta camilla e lasciamo raffeddare. Togliamo dalla tortiera e spolveriamo con zucchero a velo…

 

 

 

 

 

MUFFIN AL CUORE DI MARMELLATA

Muffin al cuore di marmellata di fragole,per cominciare la giornata con una coccola. Una variante dei muffin ripieni che ha molto soddisfatto la mia famiglia.

ricette_muffinmarmellata (2)per fare i muffin al cuore di marmellata di fragole ci occorrono:300 gr di farina
300 gr farina

100 gr zucchero

3 uova

1/2 bicchiere olio di semi

150 gr yogurth

100 gr marmellata di fragole

colorante rosso

In una terrina capiente andiamo a mescolare la farina insieme allo zucchero e al lievito per dolci e il colorante in polvere. (ho vouto dare un colore rosso all’impasto, ma si può omettere questo passaggio).A parte mescolare le uova con l’olio di semi.

Versiamo quindi gli ingredienti liquidi in quelli secchi e mescoliamo rapidamente. Aggiungiamo adesso lo yoghurt all’impasto e mescoliamo per farlo amalgamare in modo omogeneo.

Riempiamo lo stampo per muffin per la metà della loro altezza con l’impasto ottenuto e aggiungiamo in ogni pirottino un cucchiaino abbondante di marmellata. Ricopriamo con una cucchiaiata di composto in modo da raggiungere i 3/4 della capienza del pirottino che sarà la misura giusta per i nostri muffin.

Mettete i muffin con cuore di marmellata di fragole  in forno preriscaldato e cuocete a 180° per 20 minuti.

Lasciate intiepidire i dolcetti prima di toglierli dallo stampo e servirli.

ricette_muffinmarmellata (1)

 

TORTA AL CACAO E GOJI

Torta al cacao e goji , un gustoso dolce che è adatto anche a chi è vegano. Di facile realizzazione questa torta ha una sorpresa deliziosa l’uso delle bacche di goji che regala una nota acidula e piena di antiossidanti che unito al cioccolato sono un ottimo connubio per la gola e per il benessere.

tortaalcacaoegoj (1)
per la torta cacao e goji ci occorrono:
100 gr farina di grano saraceno
100 gr farina intergrale
50 gr maizena
50 gr  cacao amaro
130 ml latte di soia
10 gr lievito
50 gr zucchero di canna
20 gr bacche di goji
20 gr goccie di cioccolato
Mettiamo in acqua tiepida le bacche di goji per farle rinvenire (come si fà per l’uvetta sultanina). In una terrina capiente mescoliamo le farine il lievito ed il cacao. Aggiungiamo il latte di soia mescolando. Se il composto dovesse risultare troppo denso aggiungete un po di acqua delle bacche di goji. Mescolate sempre, e unite anche il goji e le gocce di cioccolato.
Prendiamo uno stampo per torta (io in questo caso ho usato uno stampo di silicone sagomato a rosa) versiamo il composto, battete leggermente lo stampo di modo che l’impasto si livelli e infornate in forno preriscaldato a 180° per circa mezzora. Fate la prova stecchino e se il dolce è pronto togliete dal forno. Lasciate raffreddare prima di sformare sul piatto di portata.
20141011_142834

BRIOCHES CON UVA

Brioches con uva, frutta di stagione, in toscana è il periodo del pan con l’uva, io ho voluto creare una variante un pochino piu dolce a brioches….

20140929_220019

 

per le brioches con uva  ci occorre:

200 gr. di Manitoba

200 gr farina

80 gr zucchero

1 bustina di mastrofornaio

250 gr. di latte tiepido
3 cucchiai di olio
2 uova
300 gr uva nera a chicchi piccoli
150 gr. di philadelphia

Iniziamo sciogliendo il lievito nel latte tiepido.In una ciotolina andiamo a mettere tre cucchiai di farina, un cucchiaio di zucchero e stemperando aggiungiamo il latte con il lievito.Lasciamo riposare per mezzora coperto con una pellicola.In un’ampia ciotola mettiamo la farina, il philadelphia a cucchiaiate ,il restante zucchero, il sale mescolando bene.A questo punto facciamo un buco al centro e mettiamo il lievitino.Iniziamo ad impastare per far assorbire le farine, dopodichè andiamo ad aggiungere le uova incorporandole uno alla volta. Trasferiamo l’impasto sulla spianatoia e impastiamo fino a quando la pasta è bella liscia.

Mettiamo l’impasto delle brioches in una ciotola, fare una croce al centro, coprire con la pellicola e facciamo lievitare nel forno precedentemente riscaldato spento con una ciotola piena d’acqua tiepida in fondo, per 2 ore o fino al raddoppio.

Quando l’impasto sarà lievitato, stendiamo il tutto sulla carta da forno aiutandoci col mattarello. Facciamo una sfoglia alta un centimetro circa. Sulla pasta andiamo a mettere i chicchi d’uva precedentemente lavati e asciugati (lasciando liberi i bordi in cima e in fondo). Nei bordi che sono rimasti liberi, spennelliamo con un pochino di latte dopodichè arrotoliamo dal lato piu lungo su se stesso….

Tagliamo questa specie di “salamone” con un cortello in fette di due cm. circa e le poniamo sulla leccarda da forno rivestita di carta spennellando con un po’ di latte e zucchero e lasciamo lievitare ancora per circa un’oretta.

Preriscaldiamo il forno a 170° e mettiamo a cuocere per 15-17 minuti.

Lasciamo raffreddare…potete gustarle per colazione o per una sana merenda…

 

 

CHIOCCIOLE INTEGRALI

Chiocciole integrali, morbidi e soffici con uvetta e miele, ideali per la colazione…

20140406_112017

per fare le chiocciole integrali ci occorrono:

250 gr farina integrale

150 gr farina manitoba

1 bustina di “mastrofornaio”

3 uova

100 gr formaggio cremoso

100 gr zucchero di canna

200 ml latte

miele uvetta q.b.

Iniziamo sciogliendo il lievito nel latte tiepido.In una terrina andiamo a mettere tre cucchiai di farina, un cucchiaio di miele e stemperando aggiungiamo il latte con il lievito.Lasciamo riposare per mezzora coperto con una pellicola.
In un’ampia ciotola mettiamo le farine ,il restante zucchero.A questo punto facciamo un buco al centro e mettiamo il lievitino.Iniziamo ad impastare per far assorbire le farine, dopodichè andiamo ad aggiungere le uova incorporandole uno alla volta. Trasferiamo l’impasto sulla spianatoia e impastiamo fino a quando la pasta è bella liscia.Mettiamo l’impasto in una ciotola, facciamo una croce al centro, e andiamo a coprire con la pellicola e facciamo lievitare nel forno precedentemente riscaldato spento con una ciotola piena d’acqua tiepida in fondo, per 2 ore o fino al raddoppio.Suddividiamo l’impasto in otto palline dello stesso peso.Con l’aiuto del matterello stendiamo 8 sfogliette. Adagiare su un piano la prima sfoglia e spennelliamo con il philadelphia, cospargere un pò di zucchero di canna e sovrapporre la seconda sfoglietta, e spennelliamo con il formaggio cremoso, poi un pò di zucchero e ancora un’altra sfoglietta, e continuiamo così fino ad esaurimento delle sfogliette, sull’ottava sfoglia, l’ultima, non andrà messo nè burro nè zucchero.
Con il mattarello spianiamo le sfogliette sovrapposte fino ad ottenere un’unica sfoglia di circa mezzo cm. di spessore. Mettiamo sulla superficie il miele e l’uvetta precedentemente messa a rinvenire in acqua tiepida scolata e strizzata. Arrotoliamo la sfoglia su se stessa e andiamo a porzionare per ottenere le chiocciole all’incirca in larghezza di 3 cm..Posizioniamo le chiocciole ottenute su una teglia da forno ricoperta di carta forno, e facciamo lievitare ancora per 1 ora, devono lievitare fino al raddoppio. Trascorso questo tempo andiamo ad in fornare a 180° per circa 20 minuti.