Crea sito

COPPA ALASKA

Oggi vi propongo la coppa alaska…una delle varianti preferite di coppa gelato, gustata una sera in una famosa catena di ristorazione, l’ho riprodotta per le mie amiche approfittando del caldo che ancora ci accompagna, ma credo che sia ideale anche per dessert in tutte le stagioni….

coppaalaska (1)

Per fare la coppa alaska (queste sono le dosi per 4 persone) ci occorrono:

500 gr gelato fiordilatte

250 gr panna da montare

nutella

granella di nocciole

meringhe

La preparazione è molto semplice. Prendiamo una terrina in metallo e mettiamola a refrigerare nel freezer. Nelle quattro coppe di vetro che utilizzeremo, con un cucchiaio andiamo a ricoprire il fondo e le pareti con la nutella. Spalmiamo bene in modo da ricoprire tutta la superficie interna della coppa eccetto un centimetro dal bordo. Mettiamo in frigo in modo che solidifichi la nutella. Togliamo la ciotola di metallo versiamo la panna e iniziamo a montare a neve. Procediamo fino a che non sarà ferma e compatta.

A questo punto riprendiamo le coppe rivestite di nutella e con un cucchiaio andiamo a mettere il gelato fiordilatte e riempiamo fino a livello della cioccolata. Prendiamo la panna e sempre col cucchiaio andiamo a farcire a ciuffi sulle coppe. Inseriamo nella panna le meringhe e cospargiamo il tutto con la granella.

Servite e gustate!!!! Le mie amiche sono rimaste entusiaste 🙂

 

CREMINO ALLA PANNA

Cremino alla panna per festeggiare tutti assieme il ferragosto….questo è il gelato che non ghiaccia mai ed è sempre cremoso e senza gelatiera!!!

cremino alla panna (2)

Vi assicuro che il cremino alla panna resterà cremoso e pronto da mangiare subito..munitevi di stampini..io ho preso quelli di plastica al super…e per farle 6 stampini ci occorrono:

200 gr latte condensato zuccherato

250 ml panna da montare fresca

10 gr di maizena

aroma alla vaniglia

In una terrina di acciaio raffreddata in frigo mescoliamo il latte condensato con l’aroma alla vaniglia ed la maizena setacciata. (la maizena fungerà da addensante al nostro gelato).
A parte montare la panna sempre in una terrina di acciaio raffreddata in modo che risulti molto soda, quindi unire con delicatezza i due composti mescolando dal basso verso l’altro cercando di non smontare troppo il tutto. Riempire gli stampini e lasciare riposare in freezer almeno 4 ore.

Questo cremino alla panna non sarà mai troppo duro da non potersi mangiare, quindi una volta tolto dal freezer gustatelo dopo qualche minuto.

Ecco il cremino alla panna è pronto!!!