Crea sito

TAGLIATELLE INTEGRALI GAMBERETTI E FUNGHI

Tagliatelle integrali gamberetti e funghi, la pasta fresca integrale è molto versatile e permette di creare abbinamenti di gusti e sapori per ogni palato. In questo caso i gamberetti e funghi creano un primo piatto completo.

Per realizzare le tagliatelle integrali gamberetti e funghi ci occorrono:

300 gr farina integrale

3 uova

250 gr gamberetti in salamoia

250 gr funghi champignon

aglio in polvere

prezzemolo tritato

1 cucchiaio di formaggio cremoso

olio e.v.o.

sale e peperoncino

Iniziamo la preparazione dalla pasta fresca: versiamo la farina integrale in una ciotola capiente, facciamo una conca al centro per creare la classica a fontana e rompiamo una alla volta, le uova a temperatura ambiente. A questo punto impastiamo con le mani fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Avvolgiamo nella pellicola trasparente e lasciamo riposare per 30 minuti.

Occupiamoci del condimento: puliamo i funghi con un panno morbido e tagliamoli a cubetti.In una padella (bella capiente) con qualche cucchiaio di olio e.v.o. fate imbiondire un cucchiaino di aglio in polvere, uniamo i funghi,coprite con coperchio e facciamo cuocere i funghi 5 muniti.

Trascorso il tempo di riposo, riprendiamo la pasta fresca, prendiamo un pezzo dal panetto e stendiamo in una sfoglia sottile con l’apposita macchinetta manuale o elettrica. (ricordatevi di richiudere il panetto rimasto di modo che non prenda aria) avanti cosi fino ad esaurimento della pasta. Sparpagliamo le tagliatelle e mettiamo su un vassoio infarinato per non farle attaccare.

Al condimento andiamo ad aggiungere i gamberetti scolati dal liquido di conservazione e sciacquati sotto acqua corrente. Saltiamo un minuto ed aggiungiamo il cucchiaio di formaggio cremoso. Spegniamo e teniamo da parte.

Mettiamo a lessare le tagliatelle in abbondante acqua salata. Cuociamo per pochi minuti eppoi prendiamole con la schiumarola e passiamole direttamente nella padella, che avremo rimesso sul fuoco.

Saltiamo le tagliatelle nel condimento aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Finiamo il piatto con del prezzemolo fresco tritato. Impiattiamo e serviamo le tagliatelle integrali gamberetti e funghi.

TORTELLI DI PATATE

Tortelli di patate un gustoso primo piatto che fa parte della raccolta” ricette de’ ippratese pe’ tutti” qui a seguire la mia ricetta di tradizione.

ricette_tortellidipatate (1)

Per la pasta

300 gr farina

200gr semola

4 uova

un poco di acqua

un pizzico di sale

“olio di gomito” per impastare

Per il ripieno

500 gr patate a pasta gialla

1 cipolla

1 sedano

1 carota

prezzemolo

700 ml brodo

olio e.v.o.

sale

pepe

noce moscata

Prepariamo il ripieno dei tortelli, sbucciando le patate sciacquandole sotto acqua corrente e tagliamole a tocchetti grossi. In una teglia mettiamo circa 3 cucchiai di olio e.v.o. la metà del brodo che avrete preparato in precedenza con il dado, e poniamo le patate a cuocere in forno a 160°. Nella cottura andremo a smovere le patate girandole di modo che si insaporiranno bene e non arrostiranno. Qualora si dovessero asciugare troppo aggiungete un poò di brodo. Dovranno cuocere circa 40 minuti, ma il tempo di cottura è variabile secondo la tipologia dei forni. Quindi dovrete ottenere delle patate cotte ma morbide e non arrostite.

Togliamo dal forno e lasciamo intiepidire. Nel frattempo in una casseruola con qualche cucchiaio di olio fate andare la cipolla il sedano e la carota tritate finemente. Quando il tutto sarà rosolato togliamo dal fuoco e andiamo a passare tutto.

Mentre il ripieno si raffredda andiamo a preparare la pasta fresca fatta in casa.

Disponiamo la farina a fontana ed al centro mettiamo le uova. Aggiungiamo un pizzico di sale e aiutandoci con una forchetta cominciamo a sbattere le uova cercando di far assorbire la farina circostante. Quando le uova saranno ben amalgamate iniziamo a lavorare l’impasto con le mani. Se l’impasto fosse troppo duro aggiungiamo qualche cucchiaio di acqua. Impastiamo con le mani lavorando per una quindicina di minuti fino a che non sarà liscio e compatto. A questo punto lasciamo riposare la pasta sotto una terrina per almeno 30 minuti. Stendiamo la pasta in sfoglie sottili.

Con l’aiuto di una sacapoche andiamo a mettere l’impasto a distanza regolare.

ricette_tortellidipatate (2)

Sovrapporre un altro strato di sfoglia e chiudere i tortelli cercando di eliminare tutta l’aria. Tagliare dei tortelli con il tagliapasta. Ora i tortelli sono pronti. Cuoceteli lessandoli in acqua calda salata per un paio di minuti. Potrete gustarli con burro e salvia o con un ragù di cinghiale o d’anatra. Potrete anche congelarli seguendo questa procedura:su un vassoio leggermente infarinato e quando saranno congelati trasferiteli in un sacchetto.

GNOCCHI VERDI ALLE VONGOLE

Oggi vi propongo un’altra variante di pasta fresca…gnocchi verdi alle vongole

gnocchiverdiallevongole (1)

 

Per fare gli gnocchi verdi alle vongole ci occorrono:

200 gr farina

100 gr spinaci

50 gr ricotta

2 uova

400 gr vongole

1/2 bicchiere di vino bianco

aglio

peperoncino

prezzemolo

olio e.v.o.

Prepariamo l’impasto per gli gnocchi. Lessiamo gli spinaci in acqua salata. Scoliamoli dall’acqua e passiamoli al mixer con la ricotta. In una terrina sbattiamo le uova incorporiamo gli spianci e ricotta e mescolando con una forchetta cominciamo a aggiungere la farina setacciata. L’impasto dovrà avere una consistenza da poterlo lavorare ma non morbido, ma neanche duro altrimenti gli gnocchi non si sfalderanno in bocca…quindi attenzione con la farina perchè la consistenza varia molto anche dalla grandezza delle uova. Lasciamo riposare l’impasto almeno una mezzoretta coperto da una pellicola.

Nel frattempo andiamo a pulire le vongole che serviranno da condimento ai nostri gnocchi. Prendiamo una padella capiente e mettiamo 5 cucchiai di olio e.v.o. il peperoncino e l’aglio e facciamo andare a fuoco vivace. A questo punto togliamo un attimo la padella dal fuoco e mettiamo le vongole, rimettiamo sul fuoco e facciamole aprire, dopodichè sfumiamo con il vino bianco. Finiamo la cottura con il prezzemolo. A questo punto andiamo a staccare le vongole dalla valve, tenendone circa 4 o 5 per piatto a decorazione. Lasciamo le vongole sgusciate nel loro sughetto di cottura.

Andiamo a prendere l’impasto degli gnocchi, infariniamo bene una spianatoia e andiamo a prelevare un pò di pasta, facendo prima dei serpentelli che poi taglieremo a cilindretti e cosi via fino ad esaurimento. Su ogni cilindretto premiamo col dito in modo da ottenere un piccolo incavo che servirà a trattenere il condimento.

Mettiamo a bollire una pentola con acqua salata e cuociamo i nostri gnocchi verdi. Appena verranno a galla sono pronti. Gli scoliamo gli mettiamo a saltare in padella con le vongole avendo cura di tenere un pò di acqua di cottura della pasta.

gnocchiverdiallevongole

 

Impiattiamo e decoriamo con le vongole col guscio..Ecco il risultato.

 

FAGOTTINI PERE FORMAGGIO E NOCI

HELLOMOTO

Ricetta appositamente creata per un “golosone” di questo binomio, che avendolo assaggiato non si sa dove, non si sa come…mi ha sfidato! Ed io che, se qualcuno mi “provoca” sul piano culinario, raccolgo subito la sfida, mi sono messa all’opera elaborando questa ricetta.

Fagottini pere formaggio con le noci
Ingredienti
per la sfoglia
500 g farina
4 uova
per il ripieno
1 pera abate
30g burro
½ bicchiere di vino bianco
100g formaggio tipo philadelphia
100g pecorino grattugiato
1 scalogno
per la salsa da condimento
100g noci tritate
5 cuhcchiai olio d’oliva
100g panna da cucina
sale q.b.

Prepariamo il ripieno ponendo la pera tritata in un tegamino dove facciamo sciogliere il burro e rosolare lo scalogno, sfumiamo leggermente con il vino ed appena evaporato incorporiamo il formaggio cremoso, toglendo dal fuoco. Dopodichè aggiungiamo il pecorino grattugiato e mescolando otterremo così il gustoso ripeno.
Prepariamo la sfoglia facendo la fontana di farina con le uova, impastando bene gli ingredienti, lavorando la pasta con le mani alcuni minuti, la mettiamo a riposare, coperta da una terrina, una mezzoretta.

Nell’attesa, prepariamo la salsa di condimento alle noci.Tritiamo le noci in modo da avere una granella non troppo fine.Mettiamo in un pentolino con un paio di cucchiai di olio e tostiamo leggermente. Aggiungiamo la panna spegnamo il fuoco e incorporiamo il restante olio mescolando. Teniamo da parte.

A questo punto andiamo a stendere la sfoglia con un matterello..(io ho usato la macchina per tirare la pasta) abbastanza sottile.
Tagliamo delle strisce di pasta da cui otterremo dei quadrettini e distribuiamo il ripieno in mucchietti regolari.

HELLOMOTOChiudiamo i fagottini premendo sui bordi e cuociamo in abbondante acqua leggermente salata ed una volta scolati gli condiremo con la salsa alle noci  ma si può scegliere anche il classico condimento “burro e salvia” che comunque va ad esaltare la gradevolezza del ripieno di questi fagottini.

 

GNOCCHETTI DI ZUCCA AL GORGONZOLA

gnocchiallazucca
C’è il detto..giovedì gnocchi…bene e gnocchetti al gorgonzola sia!!!!

Ingredienti:

Dose per 4 persone

350 gr zucca

350 gr patate

150 gr farina

noce moscata

1 uovo

per la salsa

200 gr gorgonzola

50 gr mascarpone

50 gr robiola

50 gr besciamella

50 gr   parmigiano

un poco di latte

(come potete vedere dalla foto io li ho affogati nella crema….;-P)

Procedimento:

Puliamo la zucca dalla buccia e dai filamenti interni e cuociamo in forno a 180°. (Il tempo di cottura dipende da quanto siano grossi i pezzi di zucca che otterremo io li ho cotti per una mezzora)

Intanto lessiamo le patate con la buccia in acqua (da quanto la pentola bolle circa 30 minuti fate la prova forchetta, deve affondare bene nella patata)

Passiamo la zucca nel passaverdure e lasciamo scolare il succo e le patate nello schiapatate e lasciamo raffreddare.

A questo punto cominciamo ad impastare…facciamo una fontana con la zucca e le patate mettiamo l’uovo e impastiamo aggiungendo via via la farina cosi quanto ne richiede l’impasto. Premetto che rimarrà un pò morbido. Lasciamo riposare un pò l’impasto.

Cominciamo a fare i cordoni eppoi tagliamo a cilindretti e con le mani infarinate procediamo ad arrotondarli…diventeranno gnocchetti o caramelle o chicche (insomma come li chiamate vanno bene comunque!)

Mettiamo a bollire l’acqua salata e nel frattempo procediamo con la nostra crema. Prendiamo una padella capiente e sciogliamo il gorgonzola con un pò di latte quando sarà sciolto aggiungiamo la robiola ed il mascarpone, infine il parmigiano..aggiustiamo la cremosità con la besciamella.

Quando l’acqua sarà a bollore buttiamo i nostri gnocchetti e appena verrano a galla preleviamoli con una ramina scolandoli dall’acqua di cottura li passeremo nella padella con la crema di formaggio…saltiamoli qualche minuto e gustiamoli ancora caldi!!!!

CRESPELLE RADICCHIO E ZOLA

Buon anno a tutti!!!Dopo una pausa per le festività appena trascorse, eccomi qua a proporvi una ricettina…

 

Ingredienti

Per le crepes:

4 uova

250 gr farina

300 ml latte

1 cucchiaio di yogurt greco

2 pizzichi di sale

Per il ripieno:

500 gr radicchio rosso

200 gr ricotta

100 gr parmigiano

1 scalogno

sale pepe

olio e.v.o.

Per la salsa:

500 ml besciamella

200 gr gorgonzola

Rifinizione:

80 gr noci tritate

100 gr parmigiano

 

prepariamo le crepes frullando latte, farina setacciata,il sale e yogurt. Sbattiamo le uova e aggiungiamo al preparato.Lasciamo riposare almeno mezzora. Ungiamo bene una padellino antiaderente e andiamo a cuocere le nostre crepes. Con questa dose si otterrano circa 12 crepes.

Andiamo a pulire il radicchio tagliamo a listarelle e mettiamo a passire in padella con olio e scalogno, sale e pepe. Lasciamo raffreddare e aggiungiamo la ricotta e il parmigiano, al fine di ottenere un composto abbastanza compatto in modo da riempire le crepes.

Procediamo riempendo le crepes richiudendole a portafoglio e le mettiamo in una casseruola dove sul fondo avremo steso uno strato di besciamella e parmigiano.

Mettiamo a fondere il gorgonzola e mescoliamo alla restante besciamella, ricopriamo le nostre crespelle e a rifinizione mettiamo delle noci tritate e parmigiano.

Cuociamo in forno a 180° per 15 minuti.