Crea sito

POLPO IN GALERA

Polpo in galera è un piatto tipico dell’Isola d’Elba, molto semplice da preparare, ma richiede una cottura lunga e lenta. In questo modo la carne rimane morbida e il polpo assorbe tutti i profumi. Si dice che il nome del piatto, derivi proprio dal metodo di cottura: il polpo deve infatti rimanere “imprigionato” all’interno della pentola coperta (tanto è vero che in origine venivano messi anche dei pesi sul coperchio per evitare che con il vapore potesse sollevarsi).

ric_polpoingalera

per il polpo in galera ci occorrono:

2 polpi di scoglio piccoli

aglio in polvere

1 scalogno

1 bicchiere di vino bianco

2 limoni

1 mazzetto di prezzemolo

olio evo

olive nere

peperoni grigliati

sale e pepe

Iniziamo a preparare questa ricetta, pulendo bene i polpi, lavandoli e asciugandoli.

Prendete una casseruola mettete qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e facciamo rosolare lo scalogno e un poco di aglio in polvere…consiglio un cucchiaio di acqua per non far colorare troppo l’aglio. Facciamo rosolare un paio di minuti e aggiungiamo il polpi interi. Aggiungiamo pepe e irroriamo i polpi con il vino bianco.

Copriamo la casseruola con un coperchio e facciamo cuocere per una quarantina di minuti controllando di tanto in tanto la cottura: se dovesse essere necessario aggiungete dell’acqua calda. Trascorso questo tempo uniamo il succo di un limone strizzato e il prezzemolo tritato. Facciamo cuocere per altri 10 minuti.

Togliamo dal fuoco e prepariamo il polpo per essere servito.

Tagliamo i polpi a pezzetti uniamo le olive nere i peperoni grigliati tagliati a listarelle impiattiamo e cospargiamo il tutto con la salsa di cottura e accompagnateli con fettine di limone per guarnire.

Gusterete il polpo cotto nei suoi aromi…del tutto particolare.

POLLO ALLA SENAPE

Pollo alla senape e formaggio cremoso. Un secondo davvero sfizioso, in questo modo il pollo rimane morbido dal sughetto ottenuto dalla senape e il formaggio cremoso. La ricetta e semplice e veloce il che non guasta.

20160401_201329per il pollo alla senape ci occorrono:

4 fette di petto di pollo

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

4 cucchiai di senape

4 cucchiai di latte

4 cucchiai di formaggio cremoso

olio e.v.o.

sale, pepe

prepariamo le fette di pollo lavandole e tamponandole con la carta assorbente. In una ciotola mettiamo il latte, il formaggio cremoso e la senepe e mescoliamo ottenendo una bella crema.

In una padella mettiamo un po’ di olio e, una volta caldo, mettiamo a cuocere le fettine di pollo. Con un pennello da cucina andiamo a spennellare le fettine di pollo con la crema alla senape ottenuta. Usiamo circa la meta’ della crema.

Facciamo cuocere un paio di minuti poi giriamo le fettine di pollo e abbassiamo il fuoco. Spennelliamo con la crema alla senape rimasta, e procediamo con la cottura del pollo per circa 5 minuti. Se la cremina alla senape dovesse risultare troppo densa aggiungete un pochino di latte.

Serviamo il pollo alla senape con il vostro contorno preferito e una bella fetta di pane ai cereali.

CANNOLI DI SFOGLIA ALLA NUTELLA

Cannoli di sfoglia alla nutella è un dolcetto che accompagna la colazione mattutina, sono buoni, facili e veloci da preparare…adatti anche ad ogni momento “dolce” della giornata, piacciono a grandi e piccini…andiamo a vedere insieme la ricetta

20160512_073720

1 rotolo di pasta sfoglia

nutella

albume

zucchero di canna

Srotoliamo il foglio di pasta sfoglia e suddividiamolo in 8 rettangoli. Ad ogni rettangolo andiamo a formare delle incisioni sul lato della lunghezza di circa 1 centimetro che partono dal bordo fino a metà dell altezza del rettangolo..cioè i tagli si fermano nella parte centrale.

Nella parte del rettangolo che non è tagliata, andiamo a mettere due cucchiaini di nutella…non troppo altrimenti in cottura deborderà fuori il cioccolato.

Arrotoliamo dalla parte non tagliata e con il ripieno verso i tagli ottenendo cosi un cannoncino.

Disponiamoli in una teglia rivestita da cartaforno. Spennelliamo su ogni cannolo ottenuto, l’albume precedentemente sbattuto con una forchetta, e sopra mettiamo lo zucchero di canna.

20160511_211721

Inforniamo a 180° per 15 minuti o fino a che non si saranno dorati. Spengere il forno e lasciare altri 5 minuti poi togliere e farli raffreddare.

Una volta raffreddati sono pronti per essere gustati con un bella tazza di thè, un caffè, ma anche da soli.

 

FRITTATA DI PASTA E RADICCHIO

Frittata di pasta e radicchio, di solito si fa con gli avanzi di pasta, ottima ricetta da riciclo, adatta per un picnick, o un’apericena, in questa versione però l ho creata appositamente, perchè ne avevo proprio voglia…andiamo a vedere insieme la ricetta

20160324_201147

150 gr pasta formato mezze manice

3 uova

1 cipolla

salsa di soia

1 cespo radicchio rosso

50 gr parmigiano grattugiato

semi di sesamo

aglio in polvere

olio e.v.o.

sale

pepe

Andiamo a lessare al dente in acqua salata la pasta.

Procediamo andando a pulire il radicchio, togliendo un pò delle coste bianche alla base delle foglie. Sciacquiamo in acqua con un cucchiaino di bicarbonato. Prepariamo una padella con qualche cucchiaio di olio e l’aglio in polvere e la cipolla tagliata finemente, facciamo scaldare qualche minuto e mettiamo a passire il radicchio. Sfumiamo con un un cucchiaio di salsa di soia e appena avrà cambiato colore, togliamo dal fuoco e aggiungiamo un pizzico di pepe. Teniamo da parte.

Prepariamo la padella per la frittata. Ungiamo di olio la base aiutandoci con un foglio di carta. Scoliamo la pasta e andiamo a posizionare le mezze maniche “in piedi”. In ogni buchetto della pasta andiamo ad inserire il radicchio. Se avanzerà dopo questa operazione andiamo a ripartire nel fondo della padella.

In una terrina sbattiamo le uova con una forchetta aggiungendo il formaggio grattugiato. otterremo un composto cremoso, e anche qua aggiustiamo di sale e pepe. Andiamo a versare le uova così preparate nella padella con la pasta. Decoriamo la superfice con i semi di sesamo, la renderano piu croccante.Cuociamo la nostra frittata prima da una parte per diversi minuti e poi girandola e facendola dorare da tutte e due le parti.

Cosi facendo otterremmo un frittata di pasta e radicchio fantastica…buon appetito