Crea sito

CENCI DI CARNEVALE

Cenci di carnevale…nella mia città il nome di questi dolci è cenci, si sa in altre città o regioni si chiamano diversamente, ma la cosa che gli accomuna è che si fanno nel periodo del carnevale. Ogni regione ha la sua ricetta, ma anche ogni famiglia…oggi però ho preso spunto da una ricetta vista in tv nel programma Geo

cenci di carnevale

per i cenci di carnevale ci occorrono:

500 gr farina
2 uova grandi
100 gr burro ammorbidito
50 ml di limoncello (o marsala o altro liquore)
buccia grattugiata di limone
2 cucchiai zucchero
1 pizzico sale
olio di semi di arachide per friggere
zucchero per decorare q.b.


Iniziamo col setacciare la farina sulla spianatoia facendo una fontana. Aggiungiamo le uova, il burro precedentemente ammorbidito a pezzetti, il liquore, la scorza di limone, il sale e lo zucchero.

Impastiamo fino a ottenere un impasto sodo ed elastico. (se lo sentite troppo duro, aggiungete ancora un po’ di latte). Formiamo la classica palla, avvolgetela in pellicola e lasciamola riposare per circa un’ora a temperatura ambiente.
Trascorso il tempo di riposo riprendiamo l’impasto e dividiamolo in 4 parti e stendiamo col mattarello su di una spianatoia infarinata. Io le ho tenute un po spesse, perchè mi piacciono di più.
A questo punto tagliamo dei rettangoli con una rondella dal bordo ondulato e fate un piccolo taglio al centro di ogni rettangolo, per ottenere dei fiocchi passando un lembo di pasta dentro il taglio. In alternativa, tagliamo delle striscette sottili e arrotolatele tipo stella filante.


In una pentola a bordi alti, portiamo l’olio alla temperatura giusta per friggere (per sapere se abbiamo raggiunto il calore giusto proviamo ad immergere un pezzetto di sfoglia: se torna subito a galla sfrigolando, la temperatura è giusta). Friggiamo i cenci un poco alla volta, rigirando spesso, finché non saranno ben dorati e gonfi.

Preleviamo con un ragno o schiumarola e mettiamoli su un vassoio coperto da carta assorbente.
Quando si saranno raffreddati, trasferiamoli su un piatto da portata, spolverando man mano con lo zucchero.

cenci di carnevale

n.b. Ho notato che con questa ricetta i cenci sono morbidi e si mantengono morbidi per diversi giorni coperti con un canovaccio.

PIZZA DI SCAROLA

Pizza di scarola, si dice sia uno dei piatti tipici della tradizione gastronomica partenopea, una variante della pizza ripiena dove l’ingrediente principale del ripieno è la scarola stufata, con uva passa, pinoli, olio extravergine, acciughe e pochi altri ingredienti. Avendola preparata per la cena di san valentino la forma è a cuore…la ricetta che andiamo a provare è di A. Cannavacciuolo

pizza di scarola

ingredienti per l’impasto:
600 gr farina 00
150 ml acqua
150 ml latte
100 gr strutto
15 gr lievito di birra
15 gr sale
per guarnizione semi di sesamo

Ingredienti per il ripieno:
2 cespi di scarola
15 gr acciughe sottolio
10 gr uvetta sultanina
20 gr pinoli
1 uovo
uno spicchio d’aglio
olio e.v.o.
sale q.b.

Per l’impasto della pizza all’olio sciogliere il lievito di birra in un poco di acqua tiepida. Nel frattempo in un’impastatrice montare il gancio e lavorare la farina con il latte e il resto dell’acqua, unire a filo l’olio e in ultimo l’acqua con il lievito sciolto e alla fine anche il sale. Quando il composto diventa uniforme formare una palla e farla lievitare per circa 2 ore a temperatura ambiente coperta da un canovaccio.

Nel frattempo lavare la scarola, tagliarla a striscioline e una volta ben asciugata, fare soffriggere in padella con un filo di olio e lo spicchio d’aglio privato dell’anima; quando l’aglio è dorato toglierlo e unire invece le acciughe facendole cuocere fino a che non si disfano. A questo punto aggiungere l’uvetta sultanina precedentemente ammollata in acqua fredda, i pinoli, sale pepe. Far cuocere per circa 5 minuti, scolando poi l’acqua in eccesso.

Riprendere l’impasto della pizza all’olio, dividerlo in due parti e stenderle formando due dischi; in questo caso gli ho modellati a cuore con l’aiuto di uno stampo leggermente unto, rivestendo con il primo disco di pasta il fondo, bucherellare con una forchetta e farcirlo con il sugo di scarola, coprire poi con l’altro disco sempre bucherellandolo; spennellare questa pizza di scarola con l’uovo leggermente sbattuto con un goccio di latte , salare e decorare con i semi di sesamo.

A questo punto fare cuocere in forno a 180° preriscaldato per circa 25-30 minuti o comunque fino a che la superficie non risulta dorata e croccante.

pizza di scarola