Crea sito

POLPETTE DI PESCE SU CREMA DI PATATE

Polpette di pesce su crema di patate, un secondo piatto sfizioso e accompagnato ad una fresca insalata è adatto a tutte le stagioni

20140720_125242

per fare le polpette di pesce su crema di patate ci occorrono:

300 gr merluzzo

100 gr pane

1 uovo

pan grattato

3 patate grandezza media

una bella manciata di basilico

latte

farina

olio e.v.o.

prezzemolo

sale

pepe

Iniziamo cuocendo il merluzzo a vapore , (io ho preso i filetti già puliti) con un poco di prezzemolo. Appena saranno cotti mettiamoli in una terrina capiente e aiutandoci con una forchetta sminuzziamo il pesce. Ammorbidiamo il pane in un poco di latte e anche quello dopo averlo scolato, andiamo ad aggiungerlo al pesce. Aggiustiamo di sale e pepe e mettiamo l’uovo impastando con le mani leggermente unte. Procediamo formando le polpette e passandole nella farina. Io in questa versione ho usato la cottura in forno, ma se preferite potrete friggerle in padella con un poco di olio. Quindi andiamo a sistemare le polpette sulla leccarda del forno rivestita di carta leggermente unimidita. Cuociamo in forno a 170° per 15 minuti.

Nel frattempo andiamo a mettere l’acqua leggermente salata sul fuoco. Sbucciamo le patate e riduciamole in pezzetti piccoli e mettiamole a lessare nell’acqua. Ci vorrà circa una ventina di minuti. Una volta lesse scoliamo un pochino di acqua di cottura e con l’aiuto del minipinner cominciamo a formare la crema. Aggiungiamo anche qualche cucchiaio di olio e.v.o. e il basilico. Aggiustiamo il sapore col pepe e se deovesse mancare il sale.

Andiamo a mettere la nostra crema di patate a specchi sul piatto di servizio e poniamo sopra le polpette di pesce. Servire…e bon appetit!!!

 

POMODORI GRATINATI

Pomodori gratinati in forno, sono un piatto facile, veloce, economico e light. Da accompagnamento al piatto principale o anche come piatto unico gustoso in quantità maggiore, questa è una delle varianti della ricetta.

20140709_201712

 

per fare i pomodori gratinati ci occorrono:

8 pomodori tondi ramati

20 gr capperi

1 uovo

100 gr pecorino grattugiato

200 gr pan grattato

origano

prezzemolo

sale e pepe

olio e.v.o.

Iniziamo lavando i pomodori e dividendoli a metà, togliendo i semi e salandoli leggermente. Mettiamoli capovolti di modo che il liquido di vegetazione si scoli.
Prepariamo il ripieno. Mettiamo in una terrina capiente il pane grattato, il prezzemolo i capperi risciacquati dal sale e tritati finemente, incorporiamo l’uovo leggermente sbattuto con una forchetta, continuiamo aggiungendo l’origano e il formaggio grattugiato.
Amalgamiamo bene il tutto e aggiustiamo di sapore con il sale (se dovesse mancare, ma di solito col formaggio e i capperi si raggiunge già la salatura) e il pepe. L’impasto dovrà essere abbastanza asciutto in modo che in forno riesca a assorbire l’acqua della cottura dei pomodori.
Riempiamo i mezzi pomdori aiutandoci con un cucchiaio e andiamo a disporli sulla leccarda del forno rivestita con carta apposita.
Irroriamo con olio e.v.o. e andiamo a mettere in forno a 250° per 30 minuti. Passato questo tempo date altri 5 minuti di grill.
Lasciate intiepidire e servite.

TIRAMISù

Tiramisù dolce al cucchiaio forse il più diffuso in tutta italia, nella mia versione realizzato col biscotto “pavesino”. Andiamo a vedere la ricetta

20140714_183256

 

per fare il tiramisù ci occorrono:

500 gr mascarpone

250 gr biscotti pavesini

100 gr zucchero

5 uova

caffè (6/7 tazzine)

latte (2 tazzine)

20 gr cacao amaro

Iniziamo andando a preparare il caffè (io mi servo della macchina da caffè a capsule e aziono la modalità caffè lungo) al quale andremo ad aggiungere le due tazzine di latte.

Separiamo poi i tuorli dagli albumi mettendoli in due terrine distinte. Andiamo a lavorare i tuorli con lo zucchero aiutandoci con la frusta elettrica fino a ottenere una crema soffice. Montiamo anche gli albumi a neve sempre con la frusta elettrica a metà della montatura aggiungiamo un pizzico di cremor tartaro..aiuterà a tenere gli albumi ben montati. A questo punto andiamo ad aggiungere poco alla volta il mascarpone ai tuorli d’uovo sbattuti mescolando dolcemente in modo che il mascarpone si amalgami bene e non restino grumi. Terminato il mascarpone aggiungiamo poco alla volta gli albumi precedentemente montati continuando a mescolare delicatamente dal basso verso l’alto fino ad ottenere un composto morbido e vellutato.

Prendiamo pirofila (ho preferito di vetro ma in acciaio o plastica saranno comunque perfetti) rettangolare o quadrata e andiamo a stendere sul fondo un piccolo strato di creama al mascarpone. Prendiamo il caffè preparato con il latte e leggermente zuccherato e cominciamo ad immergervi i biscotti pavesini, uno alla volta, per un attimo appena e poi li disponiamo nella pirofila uno accanto all’altro. Terminato lo strato di biscotti mettiamo un terzo della crema al mascarpone e livelliamo. Ripetiamo lo strato di biscotti pavesini e crema al mascarpone formando in totale 3 strati.

A questo punto mettiamo il tiramisù in frigo per un’ora e mezza anche più.

Al momento di servire, spolveriamo sopra il cacao amaro, e se vi piace fate cadere anche delle scaglie di cioccolato fondente.

 

 

SPIEDINI DI PESCE CON CIPOLLE

Spiedini di pesce con cipolle al forno, secondo piatto di pesce molto gustoso e saporito

20140702_202435

Per fare gli spiedini di pesce con cipolle da cui otterremo 4 spiedini ci occorrono:

20 gamberi

40 seppie

4 cipolle

10 pomodori pachino

pan grattato

prezzemolo

aceto

olio

peperoncino

sale

Cominciamo pulendo le seppie e aprendole. Togliamo la testa ai gamberi e sciacquiamo tutto sotto acqua corrente. Andiamo a preparare le cipolle, pulendole dalla parte esterna e tagliandole a fettine sottili. Prendiamo una teglia da forno disponiamo la carta leggermente inumidita e poniamo le cipolle sul fondo con una generosa spruzzata di aceto e sale. Mettiamo in forno per una quindicina di minuti a 180°.

Andiamo a comporre i nostri spiedini, Prediamo la seppia aperta e mettiamo dentro il gambero e infilziamo nello stecchino di legno, poi una seppia “vuota”. Per ogni spiedino consideriamo 10 seppie e 5 gamberi alternati come prima descritto.

20140702_194028

 

Ultimato il pesce andiamo a impanare leggermente nel pan grattato e prezzemolo aggiustiamo di sale e poniamo sopra le cipolle aggiungiamo anche alcuni pomodori pachino incisi da un lato, in modo che in cottura fuoriesca il liquido, e rimettiamo il tutto in forno per 20 minuti. Controllate la cottura del pesce e una volta ultimata, possiamo servire accompagnando con le cipolle e pomodori

 

POLLO MEDITERRANEO

Pollo mediterraneo ai capperi una ricetta semplice ma molto saporita e deliziosa, tutta da provare

20140705_132106

 

per il pollo ai capperi ci occorrono:

4 sovracosce (calcolate 2 a persona)

una manciata di capperi

1/2 bicchiere vino bianco

200 ml passata pomodoro

origano

ramerino

aglio

peperoncino

olio

sale

In una padella capiente mettiamo a dorare l’aglio con qualche cucchiaio di olio e, prima che diventi dorato, togliamo gli spicchi dalla padella. Aggiungiamo i capperi e facciamoli cuocere per qualche minuto.Uniamo il pollo, precedentemente lavato sotto acqua corrente e tamponato, e facciamo saltare a fiamma vivace con il sughetto di capperi. Andiamo a sfumare con il vino bianco, dopo aver regolato di sale e peperoncino. Aggiungiamo la passata di pomodoro con l’origano e copriamo con un coperchio e facciamo cuocere per 30 minuti abbassando il fuoco a fiamma dolce. Controllare la cottura e appena il sugo si sarà ritirato spengere e servire.

CANTUCCI CACAO CIOCCOLATO NOCCIOLE

Cantucci cacao cioccolato e nocciole, sono ideali per un intermezzo dolce e coccoloso…andiamo a vedere la ricetta di questa variante dei piu classici biscotti di Prato

20140630_174335

 

per i cantucci cacao cioccolato nocciole ci occorrno

450 gr farina

50 gr cacao amaro

10 gr lievito istantaneo

150 gr burro

1/2 bicchiere di latte

3 uova

150 gr cioccolato al latte

150 gr nocciole intere spellate

120 gr zucchero

In una terrina capiente andiamo a mettere la farina con il cacao e lo zucchero mescoliamo bene. Incorporiamo anche il lievito, io preferisco quello vanigliato. Mescoliamo bene. Andiamo a sciogliere il burro a bagno maria o nel micronde. Aggiungiamo al composto delle farine le uova poi il burro fuso e mescoliamo. Aggiustiamo la consistenza dell’impasto con il latte. L’impasto dovrà risultare compatto ma non troppo duro. A questo punto andiamo a tagliare grossolanamente il cioccolato al latte e incorporiamo all’impasto aggiungendo anche le nocciole. Su una teglia da forno rivestita di carta andiamo a formare i nostri filoncini non piu larghi di 3 cm. Inforniamo a 180 gradi per 20 minuti. Togliamo dal forno lasciamo raffreddare cinque minuti eppoi procediamo al taglio per obliquo con un coltello affilato e movimenti decisi, altrimenti rischiamo di rompere il cantuccio.

Io li ho preferiti cosi morbidi, ma chi li preferisse piu croccanti può rimettere a tostare in forno per altri 5 minuti.

 

PASTA FREDDA AL PROSCIUTTO

Pasta fredda al prosciutto.Con l’estate che avanza, si ha voglia di cose fresche ed ecco qua una variante di un primo piatto fresco e sostanzioso

20140627_200102

 

Per la pasta fredda al prosciutto ci occorrono:

300 gr pasta in questo caso mezze penne integrali

120 gr prosciutto cotto a cubetti

2 uova sode

70 gr pomodori secchi

30 gr capperi

basilico

origano

olio e.v.o.

La ricetta è molto veloce bastano pochissimi ingredienti per questo piatto molto saporito, ideale anche per portarsi al mare o in una gita fuoriporta…

Mettiamo una pentola sul fuoco con abbondante acqua salata. In un terrina molto capiente andiamo a mettere il prosciutto cotto a cubetti le uova sode ridotte a piccoli pezzi. Sciacquiamo sotto acqua corrente i capperi e sminuzziamoli e aggiungiamo anche i pomdodori secchi anche questi a listarelle. Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore mettiamo a lessare la pasta e scoliamola al dente. Lasciamo raffreddare la pasta e aggiungiamola agli ingredienti preparati in anteprima nella terrina, Mescoliamo bene e aggiungiamo un paio di cucchiai di olio e.v.o. un poco di origano e basilico fresco. Mescoliamo ancora e lasciamo riposare in frigo. Seriviamo in un piatto da portata ricordanci di estrarre dal frigo almeno mezz’ora prima dell’assaggio.