Crea sito

ARANCINI DI MONTALBANO

Gli arancini di montalbano è il titolo di uno dei primi romanzi di Camilleri della serie del commissario Montalbano, io ho scelto questo nome per la ricetta degli arancini, che mi è stata insegnata dalla mia cugiacquisita Barbara che ha origini siciliane…

20131229_arancini (1)

per gli arancini di montalbano al ragù e mozzarella ci occorre:

500 gr. riso

100 gr pecorino grattugiato

3 tuorli

50 gr burro

1 bustina di zafferano

250 gr ragù

100 gr mozzarella

Per la panatura:

3 uova sbattute leggermente salate;
300 gr pan grattato

Iniziamo lessando il riso in poca acqua salata calcoliamo circa 1 litro abbondante in questa maniera faremo si che a cottura ultimata l’acqua sarà assorbita completamente. Così l’amido rimarrà tutto nella pentola e otterremo un riso molto asciutto e appiccicoso. Intanto sciogliamo lo zafferano in pochissima acqua. Sbattiamo leggermente con una forchetta i tre tuorli e unite al composto di riso. Uniamo anche il formaggio grattugiato e il burro mescoliamo per amalgamare il tutto, dopodiché  versiamo il riso in una teglia (io uso quelle da forno) e livelliamo per farlo raffreddare.

Con il riso ormai freddo (ci vorranno almeno un paio di ore), prendiamo un poco di riso e andiamo a formate uno strato sottile schiacciandolo sul palmo della mano tenendo la mano a “conchetta” formando un incavo al centro dove porrete un cucchiaio di ragù e la mozzarella precedentemente tagliata a dadini poi chiudiamo con un altro strato sottile di riso.Mdelliamo gli arancini a palla (come una arancia no?). Proseguiamo fino ad esaurimento degli ingredienti.

Passiamo gli arancini nell’uovo sbattuto di seguito nel pangrattato. Friggiamo gli arancini in abbondante olio bollente immergendo gli arancini aiutandoci con un mestolo forato.Per friggere gli arancini di riso, consiglio di utilizzare una friggitrice o un pentolino piuttosto piccolo e alto in modo che gli arancini siano completamente sommersi dall’olio durante la frittura.

Togliamo dall’olio quando saranno ben dorati e lasciamo scolare gli arancini su un foglio di carta assorbente.Serviamo gli arancini di montalbano caldi in modo che al primo morso facciano il “filo”

LINGUINE ALLA CREMA DI ARANCIA

Linguine alla crema di arancia, una pietanza di preparazione rapida che potete servire se volete sorprendere i vostri ospiti con un primo piatto originale e saporito.

20140326_144644

per fare le linguine alla crema di arancia ci occorre:

270 gr linguine

100 gr formaggio quark (formaggio cremoso)

2 arance

3/4 acciughe

olio e.v.o.

sale

pepe

pan grattato

Laviamo le arance e di una preleviamo un poco di scorza facendo attenzione a non prendere la parte bianca, dell’altra grattugiamo la scorza e teniamo da parte per la rifinitura del piatto.  Mettiamo sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata.Tagliamo la scorza a filetti sottilissimi e mettiamoli nell’acqua di cottura della pasta.

Spremiamo il succo delle due arancie lo filtriamo e teniamo da parte in un bicchiere. In una padella mettiamo un poco di olio e.v.o. e sciogliamo le alici. Quando saranno sciolte mettiamo metà del succo delle arance. Facciamo evaporare un pochino e aggiungiamo il quark. Mettiamo qualche cucchiaio di acqua di cottura e il resto del succo.

Lessiamo le linguine, scoliamole e conditele subito con la crema di arancia .

Impiattiamo e rifiniamo il piatto con la scorza grattugiata e pangrattato.

Se preferite potete completare con un cucchiaio di prezzemolo tritato e con una macinata di pepe.

MATTONELLA ALLO YOGURT

Mattonella allo yogurt, un dolce fresco adatto alla stagione che stà arrivando…la primavera.

20140315_171652

 

per fare la mattonella allo yogurt ci occorrono:

per il biscotto

5 uova

100 gr zucchero

90 gr farina autolievitante

per la farcia

500 gr yogurt greco

70 gr zucchero

latte in polvere

cioccolato al latte in scaglie

Andiamo a preparate il biscotto, dividendo i chiari dai tuorli in due terrine. Montiamo con l’aiuto delle fruste elettriche i chiari ben fermi, teniamoli da parte. Nell’altra terrina cominciamo a montare i tuorli con lo zucchero fino a che non saranno gonfi e spumosi. Con una frusta andiamo ad aggiungere la farina setacciata mescolando per non fare grumi. Uniamo il composto agli albumi precedentemente montati con la frusta facendo dei movimenti dal basso verso l alto per incorporare aria e far si che non smonti. Trasferiamo il composto in una teglia rivestita di cartaforno precedentemente inumidita e strizzata e leggermente unta. Inforniamo a 180° per 8-10 minuti.

Nel frattempo andiamo a preparare la farcia. Prendiamo lo yogurt trasferiamo in una terrina, aggiungiamo lo zucchero e cominciamo a sbattere con le fruste. Aggiungiamo anche il latte in polvere che servirà sia per addensare lo yogurt sia per togliere quel retrogusto un pò acido tipico. Quando avrà raggiunto una consistenza compatta è pronto.

Sforniamo il biscotto lasciamo raffreddare su una griglia. Tagliamolo in tre parti uguali andiamo a spruzzare le parti del dolce con una bagna di acqua e zucchero. Potete però cambiare la bagna a seconda dei gusti può essere alkermes, caffè o latte.

Mettiamo il primo strato di crema allo yogurt qualche scaglia di cioccolato e sovrapponiamo un’altro strato di biscotto. Ancora yogurt con l’aggiunta di scaglie di cioccolato. Ultimo strato ricopriamo di crema allo yogurt e rifiniamo con le scaglie al cioccolato al latte.

20140315_171809

 

Poniamo in frigo per un paio d’ore. Trascorso questo tempo tirare fuori dal frigo e gustare la mattonella allo yogurt.

 

TORTA SALATA INTEGRALE POMODORI E PROVOLA

Torta salata integrale pomodori e provola, è un antipasto o accompagnamento per un secondo piatto, molto morbida e gustosa

20140318_193914

 

per fare la torta salata integrale pomodori e provola ci occorre:

300 gr farina integrale

100 gr manitoba

1 uovo

300 ml acqua

1 bustina lievito per torte salate

2 pomodori

100 gr provola affumicata

sale

origano

olio e.v.o.

Prendiamo una ciotola capiente e andiamo a mettere le farine col sale e giriamo bene in modo che si mescoli bene. Mettiamo anche l’uovo precedentemente sbattuto con una forchetta e un paio di cucchiai di olio e.v.o e iniziamo ad impastare. Aggiungiamo la bustina di lievito istantaneo e cominciamo a mettere l’acqua tiepida, sempre impastando in modo da amalgamare bene il tutto fino a che le farine richiedono, dovremmo ottenere un impasto morbido e elastico. A questo punto prediamo una tortiera con apertura a cerniera rivestiamo con cartaforno inumidita e strizzata, ungendola leggermente con olio .Tagliamo i pomodori a fette saliamoli leggermente e facciamo uscire l’acqua di vegetazione per circa una mezzora. Nel mentre riduciamo la provola affumicata a cubetti. Andiamo a mettere l’impasto ottenuto nella tortiera livellandolo un poco e andiamo farcire la torta salata integrale con delle fette di pomodoro, spolveriamo con origano e inforniamo a 200° per 20 minuti. Trascorso questo tempo prendiamo la torta salata e aggiungiamo i cubetti di provola affumicata. Rimettiamo in forno a 180° per 10 minuti o fino a che  non si sarà sciolto il formaggio.

ZEPPOLE O MARITOZZO

Zeppole o maritozzo .. per la festa del papà ho prodotto queste zeppole in forno e sono andata a farcirle con la panna e amarena…risultato? Spettacolari!!!

20140319_174514

 

per fare questa ricetta ci occorrono:

PER LE ZEPPOLE :

65 gr  farina 00

50 gr  burro

120 ml   acqua

1     cucchiaino raso di zucchero semolato

2     uova

un pizzico di sale

PER LA GUARNIZIONE:

300 ml panna da montare

100 gr zucchero a velo

10 amarene sciroppate

zucchero a velo

Prepariamo la pasta per le zeppole versando in un pentolino l’acqua con il burro a tocchetti, aggiungendo il pizzico di sale, lo zucchero e portare a bollire con fuoco molto dolce. Quando il burro sarà sciolto togliamo dal fuoco e versiamo la farina tutta in una volta. Rimettiano sul fuoco e lavoriamo con un cucchiaio di legno fino a che l’ impasto si raccoglie in una palla. Togliamo dal fuoco ed aggiungiamo uno alla volta i tuorli sempe mescolando, si otterrà un impasto piuttosto sodo.Prendiamo una tasca da pasticcere munita da bocchetta a stella e su una placca da forno rivestita della carta apposita facciamo dei cerchi..come questi

Mettete ora la placca nel forno già caldo a 200° circa.  Lasciate cuocere per 15 minuti, senza mai aprire lo sportello del forno durante i primi 10 minuti. Quando i bigné sono dorati abbassate la temperatura a 180° per altri 5 minuti.

Nel frattempo andiamo a montare la panna. Prendiamo una ciotola precedentemente raffreddata e cominciamo a montare con l’aiuto delle fruste elettriche quando la panna comincerà a montare aggiungiamo anche lo zucchero a velo e continuiamo a montare fino a che non sarà ben montata e ferma.

Facciamo raffreddare le zeppole poi andiamo a farcirle con la panna, prima aprendole a metà, con l aiuto di una sacca da pasticcere mettiamo la di panna poi le richiudiamo. andiamo a spolverarle con lo zucchero a velo. Ad ogni zeppola andiamo a mettere un ciuffo di panna riempendo il buco e sopra una amarena sciroppata.

PIZZA COTTO E FUNGHI

Pizza cotto e funghi. Oggi prepariamo un’altra pizza fra le più amate e richieste.A noi piace molto e qui di seguito la mia ricetta.

20140309_200402

 

per fare la pizza cotto e funghi ci occorrono:

300 g di farina per pizza (io uso la tre mulini)
15 g di lievito
4 cucchiai di olio
8 g di sale
8 g di zucchero
200 ml acqua (o quanta ne assorbe la farina..)
250 gr passata di pomodoro
250 gr mozzarella
200 gr funghi champignon
150 gr prosciutto cotto
origano
sale, olio
Cominciamo preparando il lievitino. Prendiamo una ciotolina con 4 cucchiai di farina mettiamo il lievito secco e lo zucchero mescoliamo e aggiungiamo 100 ml di acqua tiepida. Copriamo la ciotolina con la pellicola alimentare e lasciamo riposare 30 minuti.
Trascorso questo tempo in un’altra ciotola capiente mettiamo la farina rimasta con il sale e mescoliamo bene in modo che non venga a contatto diretto col lievito. Al centro mettiamo il lievitino e cominciamo ad impastare. Continuiamo aggiungendo l’acqua e l’olio e impastiamo ancora per 10 munti fino a che non otterremo un impasto liscio e elastico. Facciamo una croce con una lama copriamo bene e mettiamo a lievitare in un posto riparato da correnti. (considerate che l’impasto deve lievitare in un ambiente di almeno 30 gradi, che in estate non è un problema ma se è inverno riscaldate il forno a 50 ° e una volta spento ponete l’impasto dentro con una ciotola di acqua…vedrete che risultato)Una volta raddoppiato l’impasto (calcolate circa 3 ore perchè l’incidenza del lievito è piuttosto bassa ) ungiamoci le mani e in una teglia leggermente unta andiamo a stendere la pasta con le mani. Lasciamo riposare un’altra mezzora (vederete che la pasta farà come delle piccole bolle..) procediamo farcendo la pizza cotto e funghi. Prendiamo la passata di pomodoro aggiungiamo un paio di cucchiai d’olio e.v.o. e l’origano sale. Con un cucchiaio stendiamo il pomodoro lasciando libero circa mezzo centimetro a cornice.Aggiungiamo il prosciutto cotto spezzando un pò le fette e distribuiamole in modo omogeneo sulla pizza. Puliamo i funghi dalla loro radice e passiamoli con un canovaccio umido per togliere i residui di terra. Affettiamoli fini e mettiamoli sulla pizza. Poniamo in forno a 250° per 10/12 minuti. Trascorso questo tempo togliamo dal forno per aggiungere la mozzarella (io precedentemente la passo nella grattugia a fori larghi).Rimettiamo in forno fino a che la mozzarella non è sciolta…La pizza cotto e funghi è pronta per essere gustata!!

 

TAGLIATELLE AL CINGHIALE

Le tagliatelle al cinghiale sono un primo piatto che ha origini toscane. Avendo la carne di cinghiale un gusto molto forte, và marinata. Quindi iniziate la preparazione del sugo già il giorno prima.

20140302_130045

 

per fare le tagliatelle al cinghiale ci occorrono:

500 gr tagliatelle all’uovo

1,5 kg  cinghiale a pezzi grossi

2  carote

1 sedano

1 cipolla

750 ml passato pomodoro

1 bicchiere vino rosso

4 cucchiai di olio e.v.o.

sale

pepe

buccia di limone grattugiata

Cominciamo facendo fare una marinatura alla carne con vino rosso e gli odori. Io di solito lo tengo una nottata.Passiamo alla preparazione del sugo: Tritiamo la cipolla e facciamo rosolare in un capiente tegame contenente l’olio di oliva appena sarà dorata aggiungiamo il sedano e la carota precedentemente tagliati a cubetti piccolissimi e lasciamoli rosolare. Passato una decina di minuti uniamo la polpa di cinghiale precedentemente sgocciolata e tagliata finissima e faccaimo rosolare anche quest’ultima e poi uniamo il sale e per ultimo il vino rosso.Quando quest’ultimo sarà completamente sfumato, aggiungiamo la passata di pomodoro, a questo punto facciamo cuocere a fuoco dolce, girando di tanto in tanto, fino a che il ragù non sarà ben denso, calcolate almeno un paio d’ora di cottura. Se dovesse diventare troppo asciutto aggiungere un pochino di brodo.

A questo punto mettiamo a cuocere le nostre tagliatelle in abbondante acqua salata. Una volta scolate andiamo a condire con una parte del sugo. Impiattiamo e serviamo con una grande cucchiata di sugo. Se lo desiderate potete aggiungere una bella spolverata di parmigiano.

 

SFOGLIA CIOCCOLATO E PERE

Sfoglia di cioccolato e pere, dolce goloso ma facile da realizzare, l’accostamento del cioccolato con le pere avvolto in una croccante sfoglia è sfiziosa e d’effetto..da provare.

20140302_141636

 

per fare la sfoglia cioccolato e pere ci occorrono:

una confezione di pasta sfoglia

3 pere

vino bianco

burro

100 gr zucchero

150 gr cioccolato fondente

100 ml panna

mandorle a decorazione

zucchero a velo

In una padella mettiamo una noce di burro e cuociamo a fuoco lento per 7-8 minuti le pere sbucciate e privandole del torsolo tagliamo a fettine sottili. Le pere devono caramellare dolcemente senza prendere troppo colore. Sfumiamo con il vino bianco. Togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare.

In un pentolino portiamo a bollore la panna e versiamola sul cioccolato che avremo ridotto precedentemente a pezzetti mescoliamo e aggiungiamo una noce di burro per dare più omogeneità alla crema.

Stendiamo il rotolo di pasta sfoglia in una tortiera. Versiamo nel guscio di sfoglia una piccola quantità di crema di cioccolato e distribuite uno strato di pere, quindi mettiamo anche il resto della crema fino ad arrivare ai bordi. Ripiegate la pasta in eccesso verso l’interno e inforniamo a 180 gradi per 20 minuti.

Decorate quindi la torta con le mandorle e zucchero a  velo. Servite ancora tiepida.

TROFIE CREMA BROCCOLI E PECORINO

Trofie crema broccoli e pecorino, primo piatto facile e gustoso, un modo diverso per mangiare le verdure facendole diventare un condimento in un abbinamento insolito con questo formaggio saporito…

20140301_120610

Per preparare le trofie crema broccoli e pecorino ci occorrono:

dosi per 2 persone

180 gr trofie

200 gr broccoli

100 gr pecorino

aglio

olio evo

 

Andiamo a cuocere al vapore e al dente le cime di broccolo. In abbondante acqua salata mettiamo cuocere le trofie. Nel frattempo in un tegame capiente scaldiamo l’olio e.v.o e mettiamo a dorare l’aglio (prima schiacciamo l’aglio in modo che si apra un pò). Quando sarà dorato togliamo l’aglio e andiamo ad unire i broccoli terminandone la cottura a fiamma moderata mantenendoli umidi con un po’ di acqua di cottura della pasta. A questo punto trasferiamo il tutto nel mixer, aggiungiamo un cucchiaio di olio e il pecorino, iniziamo a frullare e aggiustiamo la consistenza della crema con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, continuiamo a mescolare fino ad ottenere una crema fluida ma bella consistente. Scoliamo la pasta al dente e andiamo a saltare qualche minuto nel tegame . Quando le trofie si saranno amalgamate bene alla crema togliamo dal fuoco impiattiamo e gustiamo!!