Crea sito

CANNERONI INTERGRALI RUCOLA POLPO POMODORINI

Canneroni integrali rucola polpo pomodorini,
sono un primo piatto di mare molto saporito, a base di un condimento realizzato con il polpo che in questa ricetta, viene cotto a vapore, esaltandone il sapore e morbidezza.

per questa ricetta ci occorrono:

250 gr canneroni integrali freschi (o tortiglioni)

400 gr polpo piccoli

200 gr pomodorini datterini

un mazzetto di rucola

1/2 carota

1 scalogno

2 coste di sedano

olio e.v.o.

bicchiere di vino

bicchierino di aceto bianco

peperoncino in polvere

Poniamo a cuocere nella vaporiera il polpo dopo averlo pulito. Nell’acqua della vaporiera aggiungiamo un bicchierino di aceto bianco. Facciamo cuocere per 15/20 minuti. Trascorso questo tempo spegniamo e andiamo a ridurre in pezzetti il polpo.

In una padella capiente con qualche cucchiaio di olio e.v.o. mettiamo a soffriggere la carota, scalogno e coste di sedano tritate fino a che non saranno dorate.

Puliamo i pomodori datterini e tagliandoli a metà, saliamo leggermente e lasciamo a scolare l’acqua di vegetazione. Aggiungiamo in padella una spolverata di peperoncino e a seguire il polpo ridotto a pezzetti e lasciamo andare a fiamma veloce un minuto. Mettiamo anche i datterini precedentemente preparati e sfumiamo con un bicchiere di vino bianco.

Nel frattempo andiamo a cuocere la pasta integrale in abbondante acqua salata. In questo caso, essendo pasta fresca occorreranno solo 5 minuti di cottura.

Aggiungiamo in padella la rucola lavata ed asciugata, appena sarà leggermente appassita, scoliamo la pasta e andiamo ad aggiungerla al condimento saltando il tutto, un paio di minuti.

Poniamo i canneroni integrali rucola polpo pomodorini sul piatto di portata e andiamo a servire con un filo d’olio.

CARPACCIO BARBABIETOLA E FETA

Carpaccio barbabietola e feta è un piatto di veloce esecuzione, completo e gustoso. Un modo diverso di servire le verdure con un insalata diversa dal solito.

per il carpaccio barbabietola e feta ci occorrono:

2 barbabietole rosse

8 fette bresaola

4 fette prosciutto cotto

1 conf. feta

150 gr rucola

erba cipollina

salsa soia

olio e.v.o.

Puliamo e lessiamo la barbabietola rossa in acqua leggermente salata. Scoliamo e lasciamo raffreddare. Tagliamo la barbabietola a fette sottili. Irrorate di succo di limone più sale, pepe e olio e lasciamo riposare una decina di minuti.

Nel frattempo laviamo e puliamo la rucola. Asciughiamola e andiamo a sistemarla sul piatto di portata. Condiamo con un poco salsa alla soia.

Dividiamo le fette di prosciutto cotto in due parti di modo da ottenere una misura più piccola come le fette di barbabietola. Andiamo a disporre le fette di barbabietola sul letto di rucola, alternate tra bresaola e prosciutto cotto.

Prendiamo la feta e tagliamola a dadini. Mettiamo i cubetti ottenuti sopra il carpaccio di barbabietola e salumi.

Aggiungiamo un pò di erba cipollina a spolvero con un giro di olio e.v.o. e salsa alla soia.

Servite e gustate.

Con queste porzioni otterremo due piatti di carpaccio.

 

ZUPPA CAVOLO NERO FAGIOLI E LONZA

Zuppa cavolo nero fagioli e lonza è una pietanza molto saporita, in cui potete gustare carne e verdura insieme..la zuppa toscana fa parte di una delle ricette più antiche della tradizione italiana, ancora oggi ai primi posti nei menù delle trattorie. Questa che vado a proporvi oggi è la ricetta della zuppa proveniente dal mondo contadino.

per la zuppa cavolo nero fagioli e lonza ci occorrono:

un mazzo di cavolo nero

1 cipolla (non grande)

sedano (un paio di coste)

1 carota

fagioli rossi

2 fette di lonza di maiale

olio e.v.o.

rosmarino

aglio

brodo q.b.

sale e pepe

Prepariamo il cavolo, lavandolo con cura, asciugando le foglie e tagliamolo a pezzi. A seguire prepariamo il soffritto tritando cipolla sedano e carote. Lasciamo rosolare in una pentola con qualche cucchiaio d’olio il soffritto per 4-5 minuti. Nel frattempo, tagliate a listarelle la lonza di maiale e fatela rosolare nel soffritto per 5 minuti, a fuoco vivo. Aggiustate di pepe.

Scoliamo i fagioli rossi dal brodo di conservazione sciacquiamoli sotto acqua corrente, scoliamoli e uniamoli al soffritto mescolando. Prendiamo in ultimo le foglie di cavolo mettendole in pentola e andiamo a coprire il tutto con il brodo. Fare cuocere a fiamma bassa per quasi 1 ora.

In un pentolino a parte prendiamo 3/4 cucchiai d’olio e andiamo ad aromatizzare con uno spicchio d’aglio e del rosmarino per 3/4 minuti.

A fine cottura andiamo ad ultimare la zuppa con l’olio aromatizzato. Regoliamo di sale e pepe mescolando bene.

Serviamo la zuppa,  se gradite potete aggiungere delle fette di pane toscano leggermente abbrustolite.

PEPERONI RIPIENI QUINOA E VERDURE ALLA MEDITERRANEA

Peperoni ripieni quinoa e verdure alla mediterranea sono un primo piatto adatto al periodo, quando ancora è piacevole accendere il forno. Come tutte le verdure ripiene, risultano allettanti e nella mia famiglia hanno sempre un discreto successo.

per i peperoni ripieni alla quinoa e verdure alla mediterranea ci occorrono

dosi per 2 persone

2 peperoni
60 gr quinoa
1        pomodoro
1        zucchina
1        melanzana
1 spicchio di aglio
olio etxravergine d’oliva qb
formaggio grattugiato qb
sale

Cuociamo in una casseruola, la quinoa  in due bicchieri d’acqua in pizzico di sale e un cucchiaio d’olio d’oliva, a fuoco medio, coprendola con un coperchio per circa 15 minuti fino a che non avrà assorbito l’acqua . Teniamo da parte.

Puliamo e svuotiamo i due peperoni tagliandoli nel mezzo ed eliminiamo anche i filamenti esterni. Saliamoli leggermente e mettiamoli a scolare del liquido di vegetazione.

Riduciamo la zucchina e la melanzana a tocchettini. In una padella soffriggere l’aglio con un filo di olio.  Uniamo le verdure regoliamo di sale e pepe e cuocere a fiamma bassa. Nell’ultimo minuto di cottura aggiungiamo il pomodoro ridotto a pezzetti.

Prendiamo la quinoa e andiamo a condire con le verdure saltate mescolando bene. Aggiungiamo anche il parmigiano grattugiato tenendo qualche cucchiaio da parte. Riempiamo quindi con il composto appena preparato i peperoni effettuando una leggera pressione. Mettiamo su una teglia rivestita di carta forno, ungiamo con un filo di olio  spolveriamo col parmigiano rimasto e cuocere in forno caldo a 200°C per circa 25 minuti.

In questo caso ho servito i peperoni ripieni con un crostino di pane intergrale con formaggio cremoso e granella di mandorle.