Crea sito

CREPES CROCCANTE SFIZIOSA

Crepes croccante sfiziosa, ideale per un pranzo veloce o per uno spuntino, facile buona adatta a tutta la famiglia

20150222_141905

 

per 4 crepes croccanti:

200 ml latte scremato

1 uovo

1 cucchiaio di formaggio cremoso

50 gr crusca di grano

50 gr farina 00

1 pizzico di sale

(potete anche ovviare con 100gr di farina integrale)

Disponiamo le farine in una ciotola, facendo un buco al centro ed iniziamo a versare il latte mescolando il composto fino a che sarà liscio e senza grumi.Aggiungiamo anche il cucchiaio di formaggio cremoso sempre mescolando finchè non sarà ben incorporato.

Sbattiamo un poco l’ uovo per rompere le membrane aiutandovi con una forchetta e aggiungiamole alla pastella mescolando.

Lasciamo quindi  riposare l’impasto per una mezz’ora in modo che la farina rilasci tutto l’amido.

Trascorso questo tempo, prendiamo una padella antiaderente (in questo caso grande) ungiamo bene e togliamo l’eccesso e lasciamo scaldare. Riprendiamo l’impasto mescoliamo un poco e versiamo un mestolo di pastella al centro della padella.Incliniamo la padella di modo che il composto allarghi bene. Cuociamo fino a che non vedremo le prime bollicine poi giriamo la crepes con l’aiuto di una spatola. (per le piu brave: potete girarla col colpo secco… 😛 )

Quando le crepes saranno pronte potete adagiarle sul piatto una sopra l’altra.

Possiamo farcire a nostro gusto.In questo caso, ancora tiepide ho appoggiato una fetta di formaggio filante su la metà della crepe poi bresaola con un filo di aceto balsamico e una fresca insalatina mista con un filo di olio e.v.o. e un pizzico di sale rosa.

 

 

 

CROSTINI POLENTA SPECK E PROVOLA

Crostini polenta speck e provola sono un antipasto veloce e semplice da preparare. Gli ingredienti sono facilmente reperibili e assicurano una ricetta gustosa e adatta soprattutto ai mesi più freddi. Possono essere anche un ottimo piatto da riciclo se vi dovesse avanzare della polenta

ricette_crostinipolentaprovolaspeck (1)

per i crostini di polenta speck e provola ci occorrono:

200 g di farina di mais (polenta)

1 litro di acqua calda

olio

sale

200 g provola affumicata

150 g speck

pomodorini secchi

sale

pepe

olio e.v.o.

Iniziamo col preparare la polenta. In una pentola capiente facciamo prendere il bollore l’acqua. Uniamo un filo di olio e cominciamo a incorporare la farina di mais a pioggia mescolando in modo che non si formino dei grumi con la frusta. Continuamo a girare la polenta per 20 minuti circa. Una volta che la polenta sarà cotta versiamola  in una teglia quadrata o rettangolare. Dovrà avere lo spessore di circa 1cm o 1.5 cm. Lasciamo  raffreddare ( ci vorrà circa un’oretta ) poi tagliamo a quadrotti.

Posizioniamo i quadrotti di polenta su una teglia da forno ricoperta con la carta apposita.

Guarniamo le polentine con una fetta di provola affumicata una fetta di pomodoro secco sopra lo speck e una grattata di pepe sale e un filo di olio evo.

Inforniamo a 180° per 15 minuti eppoi un paio di minuti di grill.

TORTELLI DI PATATE

Tortelli di patate un gustoso primo piatto che fa parte della raccolta” ricette de’ ippratese pe’ tutti” qui a seguire la mia ricetta di tradizione.

ricette_tortellidipatate (1)

Per la pasta

300 gr farina

200gr semola

4 uova

un poco di acqua

un pizzico di sale

“olio di gomito” per impastare

Per il ripieno

500 gr patate a pasta gialla

1 cipolla

1 sedano

1 carota

prezzemolo

700 ml brodo

olio e.v.o.

sale

pepe

noce moscata

Prepariamo il ripieno dei tortelli, sbucciando le patate sciacquandole sotto acqua corrente e tagliamole a tocchetti grossi. In una teglia mettiamo circa 3 cucchiai di olio e.v.o. la metà del brodo che avrete preparato in precedenza con il dado, e poniamo le patate a cuocere in forno a 160°. Nella cottura andremo a smovere le patate girandole di modo che si insaporiranno bene e non arrostiranno. Qualora si dovessero asciugare troppo aggiungete un poò di brodo. Dovranno cuocere circa 40 minuti, ma il tempo di cottura è variabile secondo la tipologia dei forni. Quindi dovrete ottenere delle patate cotte ma morbide e non arrostite.

Togliamo dal forno e lasciamo intiepidire. Nel frattempo in una casseruola con qualche cucchiaio di olio fate andare la cipolla il sedano e la carota tritate finemente. Quando il tutto sarà rosolato togliamo dal fuoco e andiamo a passare tutto.

Mentre il ripieno si raffredda andiamo a preparare la pasta fresca fatta in casa.

Disponiamo la farina a fontana ed al centro mettiamo le uova. Aggiungiamo un pizzico di sale e aiutandoci con una forchetta cominciamo a sbattere le uova cercando di far assorbire la farina circostante. Quando le uova saranno ben amalgamate iniziamo a lavorare l’impasto con le mani. Se l’impasto fosse troppo duro aggiungiamo qualche cucchiaio di acqua. Impastiamo con le mani lavorando per una quindicina di minuti fino a che non sarà liscio e compatto. A questo punto lasciamo riposare la pasta sotto una terrina per almeno 30 minuti. Stendiamo la pasta in sfoglie sottili.

Con l’aiuto di una sacapoche andiamo a mettere l’impasto a distanza regolare.

ricette_tortellidipatate (2)

Sovrapporre un altro strato di sfoglia e chiudere i tortelli cercando di eliminare tutta l’aria. Tagliare dei tortelli con il tagliapasta. Ora i tortelli sono pronti. Cuoceteli lessandoli in acqua calda salata per un paio di minuti. Potrete gustarli con burro e salvia o con un ragù di cinghiale o d’anatra. Potrete anche congelarli seguendo questa procedura:su un vassoio leggermente infarinato e quando saranno congelati trasferiteli in un sacchetto.

TORTA ALLE CAROTE

Torta alle carote nella mia casa è ormai diventato un dolce classico che vi propongo perchè molto semplice e di veloce realizzazione, ma sicuramente molto buono.

20150207_093701

200 g carote

300 g di farina

100 g di mandorle

100 g di zucchero

60 g burro

2 uova

1 bustina di lievito

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale (pochissimo)

zucchero a velo quanto basta

 

Iniziamo la preparazione della torta pulendo e grattugiando finemente le carote o, se preferite fare più velocemente, tritatele con un mixer. Proseguimo frullando le mandorle fino a ridurle a farina.

In una terrina montiamo le uova con lo zucchero fino ad ottenere una bella crema chiara e spumosa.

Aggiungiamo poco per volta tutti gli ingredienti.  Quindi le carote , il burro, proseguiamo con la farina setacciata, il lievito anch’esso setacciato, la farina di mandorle e la vanillina.

Amalgamiamo bene dopodichè andiamo a versare l’impasto in una teglia di circa 22 cm precedentemente imburrata e infarinata e cuociamo in forno preriscadato a 180 ° per 40 minuti circa.

Trascorso questo tempo togliamo dal forno e lasciamo raffreddare.

Decoriamo la nostra torta con una spolverata di zucchero a velo.

Possiamo rendere piu golosa la torta alle carote accompagnadolo con una crema fatta col formaggio cremoso e zucchero a velo o con un topping di cioccolato amaro.

STRUDEL SALMONE E PEPERONI

Strudel salmone e peperoni è un secondo piatto raffinato con verdure miste che arricchiscono il pesce che è racchiuso in un guscio di pasta sfoglia.Questo piatto si ottiene con il salmone fresco che andrà poi farcito con filetti di peperone, carote e cipolle e avvolta in un involucro gustoso ed aromatico di pasta sfoglia

ricette_strudelsamonepeperoni

 

Per il salmone ai peperoni ci occorrono;

400 gr di salmone (meglio se in un pezzo solo)

1 carota

2 peperone rosso

1 cipolla bianca

cuori di carciofo

sale e pepe q.b.

3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

300 gr pasta sfoglia

Iniziamo con pulire le verdure, tagliamo le cipolle a rondelle sottili e carote e peperone a bastoncini sottili, mentre i cuori di carciofo spacchiamoli in quattro. Prendiamo una capiente padella e facciamo scaldare l’olio, uniamo le verdure aggiustiamo di sale e pepe e facciamo stufare a fuoco dolce per 5-6 minuti.

Stendiamo la pasta sfoglia dando una forma rettangolare.Poniamo sul lato basso della sfoglia il salmone lasciando un paio di centimetri vuoti. Aggiungiamo al pesce le nostre verdure i già preprate in precedenza con i peperoni e i cuori di carciofo, cospargiamo il tutto di prezzemolo e avvolgiamo il salmone e le verdure con il resto della pasta sfoglia. Con i rebbi di una forchetta sigilliamo le estremità. Spennelliamo la superficie con olio ed inforniamo a 180 gradi per 15 minuti circa o fin quando la superficie sarà ben dorata.

Sforniamo lo strudel salato e lasciamo leggermente raffreddare per poter fare le fette da dare ai commensali. Serviamolo accompagnandolo con patate arrosto o una ricca insalata mista.