Crea sito

STINCO DI TACCHINO

In questa giornata di pioggia vi propongo la ricetta dello stinco di tacchino. Il tacchino è una carne magra e quindi piu digeribile, cotta come da ricetta tradizionale dello stinco di maiale, risulta molto appetitoso.

stincotacchinocipolle (3)

 

Considerate che lo stinco di tacchino solitamente è molto grosso quindi si dovrebbe considerare uno stico per commensale ma io ho considerato due per tre persone. In questa versione io l’ho accompagnato con le cipolle bianche.

Per fare lo stinco di tacchino ci occorrono:

2 stinco di tacchino

4 cipolle bianche

200 ml vino bianco

30 ml aceto di mele

olio e.v.o.

rosmarino

salvia

sale

pepe

Tagliamo le cipolle a fette di un centimetro e mettiamo a macerare in acqua con aceto di mele e due cucchiai di zucchero.

Togliamo la pelle o una gran parte dallo stinco. Laviamo la carne e tamponiamo dall’acqua. Facciamo un trito grossolano della salvia alcune foglie di rosmarino pepe e sale. Andiamo ad incidere lo stinco ed inseriamo nei tagli il trito e facciamo andare lo stinco a fuoco vivace in una casseruola con olio. Quando si presenterà ben rosolato da ambedue le parti, sfumiamo con vino bianco. Evaporato il vino togliamo dal fuoco e teniamo da parte.

A questo punto prendiamo una teglia adagiamo le cipolle scolate dalla marinatura, e poniamo gli stinchi sopra. Poniamo a cuocere in forno a 200° per circa 50 minuti 1 ora.

Girate gli stinchi a metà cottura, se dovesse essere troppo asciutto tenete a portata di mano un pò di brodo per annaffiare la carne.

stincotacchinocipolle (4)

Impiattate e gustate…

I

BRIOCHES ALLA CREMA

Brioches alla crema. Solitamente le brioches sono “laboriose” in questa ricetta il tempo per realizzarle non è eccessivamente lungo…

briochescrema (2)Per fare le brioches alla crema ci occorrno:

400 gr manitoba

100 gr farina 0

2 uova

80 gr zucchero

50 gr burro

200 gr latte

1 bustina mastrofornaio

1 bustina vanillina (se volete)

zucchero a velo q.b.

scorza grattugiata di arancia

Per la crema:

1 tuorlo
10 gr. di farina 00
60 gr di zucchero
scorza grattugiata di un limone
50 cl. di latte

Iniziamo dalla crema.Sbattiamo il tuorlo d’uovo con lo zucchero. Aggiungiamo la farina e in seguito la scorza grattugiata di un linone.
Mescoliamo per evitare che si formino grumi e aggiungiamo il latte. Mettiamo sul fuoco e quando inizia a bollire sempre mescolando lasciamo andare per un paio di minuti o fino a che non risulterà densa. Togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare.

Passiamo alla realizzazione delle brioches. Sciogliamo il lievito di birra disidratato in 100ml di latte tiepido. Prendiamo le uova in una ciotola, uniamo il latte lo zucchero, la scorza grattugiata di arancia la vanillina. Sbattete bene il tutto con una forchetta. In una terrina di acciaio mescoliamo la farina e la manitoba  e versiamo all’interno il lievito sciolto. Cominciamo impastando a mano, versiamo a filo il composto di uova. L’impasto dovrà essere ben amalgamato. In ultimo aggiungete il burro ammorbidito a temperatura ambiente, mescolato con il sale,sempre impastando fino ad arrivare ad un impasto liscio, morbido e compatto.Lasciamo lievitare un’ora coperto e al riparo da correnti. Versate l’impasto su di una spianatoia infarinata e stendetelo ottenendo un rettangolo. Stendiamo la crema e arrotoliamo dal lato lungo. A questo punto tagliamo a 2,5 cm in modo da ottenere tanti cilindretti. Poniamo sulla leccarda da forno rivestita di cartaforno leggermente inumidita. Lasciamo lievitare ancora un’ora. Quando saranno raddoppiate inforniamo per 15/20 minuti ad una temperatura di 190° (anche in questo caso temperatura e tempo di cottura possono variare da forno a forno).

Una volta sfornate e leggermente raffreddate spolveriamo con zucchero a velo.

ROTOLO AGLI SPINACI

Un piatto sfizioso..rotolo agli spinaci. Una versione alternativa di quello dolce che a casa mia và per la maggiore, ma questa volta in veste salata, piatto freddo e ricco di formaggi.

rotolosalatospinaci (4)per fare il rotolo agli spinaci ci occorrono:

4 uova

500 gr spinaci lessati

100 gr di farina

sale

200 gr robiola

100 gr pecorino grattugiato

100 gr prosciutto cotto in un unica fetta

olio e.v.o.

Frulliamo gli spinaci precedentemente strizzati dall’acqua di cottura con due cucchiai di olio e.v.o. Separiamo i tuorli dagli albumi, i tuorli gli aggiungiamo al composto di spinaci con qualche pizzico di sale. Aggiungiamo anche la farina mescolando bene. Montiamo gli albumi a neve e andiamo ad incorporare al precedente impasto mescolando dall’alto verso il basso per non smontare gli albumi ed incorporare aria.

Procediamo prendendo una teglia rivestita con cartaforno inumidita e leggermente unta. Stendiamo il nostro impasto di spinaci e uova e cuociamo in forno a 180 gradi per 15 minuti.  A cottura ultimata, togliamo dalla teglia e lasciamo raffreddare su una griglia.

Per il ripieno, mescoliamo la robiola con il pecorino grattugiato e tagliamo a dadini il prosciutto cotto. Stendiamo il composto di formaggi sul rotolo agli spinaci il prosciutto cotto e arrotoliamo su se stesso aiutandoci col foglio di carta. Chiudiamo il rotolo con pellicola alimentare e mettiamo in frigo per almeno due ore.

Al momento di servire, affetteremo il nostro rotolo sul piatto di portata.

Potete arricchire anche con qualche salsa in accopagnamento, tipo maionese o senape servita in ciotoline a parte.

 

 

OSSOBUCHI AI FUNGHI

Una variante gustosa ad un piatto “tradizionale” adatto per la stagione autunnale, ossobuchi ai funghi….

ossobuchiaifunchi1

per fare gli ossobuchi ai funghi a  4 persone ci occorre:

1 ossobuco di manzo a persona

500 gr funghi champignon

2 cipolle bianche

500 gr passato di pomodoro

300 ml di brodo

prezzemolo

olio e.v.o.

sale pepe

farina q.b.

In una casseruola a fondo spesso, mettiamo un pò di olio e.v.o. e le cipolle ridotte a cubetti a passire. Mettiamo un pò di brodo per non farle dorare. Puliamo i nostri funghi prima con un panno umido, per togliere i residui di terra, e andiamo a tagliare a cubetti anche questi.

Infariniamo i nostri ossobuchi, avendo cura di incidere la pellicina esterna in modo che non si arricci in cottura, e poniamoli nella casseruola a fuoco vivace.Insaporire con sale e pepe. Quando saranno rosolati, aggiungiamo la passata di pomodoro  e un po’ di brodo. Lasciamo andare per circa una mezz’ora, se il sughetto si dovesse addensare aggiungiamo il brodo.A questo punto mettiamo i nostri funghi e portiamo a fine cottura, con una generosa spolverata di prezzemolo.

Impiattare gli ossobuchi con contorno di funghi e gustare.