RAVIOLI A CUORE PERE GORGONZOLA E NOCI

Ravioli a cuore pere gorgonzola e noci, una versione adattata per la cena di san Valentino, ma comunque la forma è carina da usare in qualsiasi occasione, e l’accostamento dei gusti formaggio e pere, per noi di casa, è sempre una delizia per il palato.

per il ravioli a cuore pere gorgonzola e noi ci occorrono:

(dosi per 2 persone) per la pasta all’uovo

100 gr. di farina 00

20 gr. di semola di grano duro

1 uovo

1 pizzico di sale

un poco d’acqua

per il ripieno:

1 pera

100 gr. gorgonzola

50 gr. formaggio cremoso

1 noce di burro

qualche cucchiaio di pecorino grattugiato

pepe nero q.b.

spumante secco

per il condimento:

burro q.b.

70 gr. noci tritate

Mettiamo le due farine con un pizzico a formare una fontana. Rompiamo l’ uovo al centro della fontana ed incorporiamo con l’aiuto di una forchetta, poi  impastiamo con le mani per una decina di minuti fino ad ottenere un composto elastico. Se l’impasto dovesse risultare troppo duro aggiungiamo un pochino di acqua. Formiamo una palla, copriamo con una pellicola e lasciamo riposare una mezz’ora.

Nel frattempo andiamo a preparare il ripieno. Prendiamo la pera togliamo buccia e torsolo e riduciamo tutto a cubetti molto piccoli. In una padellina mettiamo una noce di burro e facciamo sciogliere senza far friggere. Aggiungiamo i cubetti di pera e sfumiamo con poco di spumante e facciamo andare. Quando i cubetti di pera saranno ammorbiditi togliamo dal fuoco e incorporiamo gorgonzola, il formaggio cremoso, qualche cucchiaio di pecorino grattugiato e una grattugiata di pepe nero fino a ottenere un composto morbido.

Riprendiamo la pasta e stendiamo col mattarello una sfoglia sottilissima.

Con un cucchiaino mettiamo il composto di formaggio e pere su metà della superficie della sfoglia a distanza regolare. Ripieghiamo la parte di pasta su quella col i mucchietti di ripieno, togliendo l’aria dalle parti. Tagliamo i ravioli con un taglia biscotti a forma di cuore, premendo bene. Ripassiamo i bordi schiacchiando con le dita, di modo che non si riapriranno in cottura.

 

A questo punto andiamo a lessare i ravioli in abbondante acqua bollente salata, e una volta venuti a galla, scoliamo con una schiumarola. trasferiamoli direttamente in una padella dove avrete fatto sciogliere del burro, saltiamo un attimo dopodichè aggiungiamo le noci tritate continuando a saltare in padella per un paio di minuti.

Impiattiamo e serviamo. Avendo a disposizione una burrata, in questo caso ho aggiunto un pochino dell’interno a crudo sui tortelli a cuore.

 

CENCI RIPIENI ALLA CREMA

Cenci ripieni alla crema è una variante della ricetta classica, una pasta morbida e soffice con un ripieno di crema pasticcera golosissimo, veramente buone. Volendo potete prepararle anche con un ripieno di marmellata del gusto che più vi piace.

per fare i cenci ripieni alla crema ci occorrono:

400 gr farina

80 gr zucchero a velo

30 gr burro

2 cucchiai vino bianco

2 uova intere

1 bustina di vanillina

1/2 bustina lievito

aroma al rum

aroma limone

500 gr crema

olio di semi per friggere

zucchero a velo q.b.

Mettiamo nella ciotola della planetaria la farina setacciata, lievito istantaneo per dolci e la vanillina. Diamo un paio di giri a bassa velocità, proseguiamo aggiungendo il burro morbido, lo zucchero a velo, le uova, il vino bianco, l’aroma al rum e quello al limone e impastiamo. Quando il composto farà una palla, togliamo dalla ciotola della planetaria e finiamo di impastare a mano fino a quando  l’impasto rislterà liscio ed omogeneo.

Mettiamo l’ impasto dentro un contenitore di plastica con coperchio che lo contenga e poniamo in frigo per un’ora.

Prendiamo una parte dell’impasto e stendiamo aiutandoci con un mattarello fino ad uno spessore di 3/4 millimetri e ritagliamo dei rettangoli di 6 centimetri. Con un cucchiaino andiamo a mettere la crema al centro nella parte bassa e pieghiamo il pezzo di pasta libera sull’altro cosi da formare un quadrato che sigilleremo coi rebbi di una forchetta.

A questo punto prepariamoci per friggere. Mettiamo abbondante olio di semi in un tegame e portiamolo a temperatura. (il trucco per sapere quando è a tempertura, ponete uno stecchino nell’olio, quando intorno farà le bollicine..l’olio è a temperatura giusta). Friggiamo i cenci fino a doratura e mettiamo su un piatto con carta assorbente di modo che perdano l’unto in eccesso.

Serviamo su un piatto da portata spolverizzando con zucchero a velo.

(un consiglio…per non fare abbassare la temperatura dell’olio, di modo che vengano belli gonfi, mettete 3/4 cenci non di più)

 

 

POLPO IN UMIDO SU POLENTA

Polpo in umido su polenta, un piatto completo di pesce, in questo caso il polpo cotto nel sugo di pomodoro e aromi, che si “sposa” benissimo con la polenta. Adatto sia per un pranzo che per una cena, con questa ricetta, porteremo sulla tavola tutta la bontà del pesce, unita ad una pietanza classica e sempre apprezzata della tradizione.

per il polpo in umido su polenta ci occorrono:

800 gr polpo

1 costina di sedano

1 carota

1 cipolla bianca

200 gr farina per polenta (nel mio caso quella rapida)

400 gr passata di pomodoro a pezzettoni

8 pomodori ciliegino

olive nere

capperi

vino bianco

olio e.v.o.

sale e pepe

Nota sul polpo: per questa ricetta andremo ad usare il polpo precedentemente cotto a vapore per 20 minuti.

Tagliamo il polpo a pezzi. Prendiamo una padella capiente a bordo altro e andiamo a scaldare qualche cucchiaio di olio e.v.o. dove andremo a soffriggere il sedano, la carota e la cipolla precedentemente pulite e tritate. Appena gli odori si saranno imbionditi, mettiamo il polpo a saltare per qualche minuto. Sfumiamo con un bicchiere di vino bianco e una volta evaporato aggiungiamo la polpa di pomodoro rustica, i pomodorini, le olive ed i capperi dissalati e tritati.

Proseguiamo la cottura per un paio di minuti aggiungendo un paio di mestoli di acqua. Lasciamo andare per 15-20 minuti con coperchio semichiuso, abbassando la fiamma e portando la cottura a fuoco dolce. A fine cottura aggiustiamo di sale e di pepe.

Nel frattempo prepariamo la polenta, in una pentola mettiamo un litro d’acqua, saliamo leggermente e quando sarà a bollore, togliamo dal fuoco e mettiamo la farina per la polenta a pioggia mescolando, aiutandoci con una frusta di modo che non si formino grumi. Rimettiamo sul fuoco e facciamo cuocere 5 minuti (o seguite i tempi e le modalità indicate sulla confezione).

Andiamo ad impiattare, mettendo la polenta nel piatto, praticando una fossa al centro che andremo a riempire con il polpo in umido. Serviamo a tavola ben caldo.

POLPETTE RICOTTA E FORMAGGIO AL FORNO

Polpette ricotta e formaggio al forno sono un’ alternativa alle polpette di ricotta al sugo, una versione senza  la salsa di pomodoro ma altrettanto gustosa e leggera.

per le polpette di ricotta e formaggio ci occorrono:

Ingredienti per 4 persone:

Incorporiamo le uova, uno alla volta e mescoliamo bene.

A questo punto andiamo ad aggiungere anche il pecorino e il parmigiano grattugiato sempre mescolando. Aggiustiamo con un pochino di pepe macinato e del trito di prezzemolo.

Andiamo a formare le polpette, versiamo un pochino d’olio sule mani, prendiamo un cucchiaio abbondante di impasto, e diamo una forma rotonda. Passiamo poi la polpetta nel pangrattato.

Disponiamo le polpette in una teglia leggermente unta d’olio d’oliva ed infornatele nel forno pre-riscaldato a 170 gradi per 20 minuti circa.Quando le polpette di ricotta saranno dorate dalla parte che tocca la teglia, giriamole per farle dorare dall’altro lato.

Sforniamo le polpette di ricotta al forno e serviamole calde in questo caso con un contorno di piselli e cipolle, eppoi, per chi lo gradisce, un cucchiaio di sugo al pomodoro.

SPAGHETTI AL PESTO DI BROCCOLI

Spaghetti al pesto di broccoli pecorino e mandorle, un primo piatto light genuino e saporito con verdura di stagione. Un modo per fare mangiare i broccoli ai più piccoli, ma piacerà sicuramente anche ai grandi.

per gli spaghetti ai broccoli ci occorrono:

400 gr spaghetti

1 cima di broccolo

3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

sale e pepe qb

3 cucchiai di pecorino grattugiato

2 cucchiai di stracchino

una manciata di mandorle

1 spicchio d’aglio

1 cucchiaio di olio al peperoncino (o un cucchiaio di olio e mezzo peperoncino)

3 acciughine sottolio

Iniziamo a preparare questa ricetta. Per prima cosa puliamo i broccoli, dividiamo in cimette e lessiamo in abbondante acqua salata per una decina di minuti. Trascorso questo tempo scoliamo e teniamo da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura dei broccoli.

Trasferiamo i broccoli in un frullatore con l’olio extravergine di oliva, il pecorino grattugiato, le mandorle, l’aglio, qualche cucchiaio di stracchino e le acciughine sottolio. Aggiungete l’acqua di cottura dei broccoli messa da parte e azioniamo il frullatore, fino ad ottenere un pesto cremoso (non deve risultare troppo denso).

Cuociamo gli spaghetti al dente in abbondante acqua salata, e trascorso il tempo di cottura, scoliamo la pasta e mantechiamola con il pesto di broccoli precedentemente preparato. Se necessario aggiungete un po’ di acqua di cottura della pasta e tenete da parte un po’ di pesto per l’impiattamento.

Se volete potete spolverizzare con un po’ di pecorino e pepe, e terminare con un goccio di olio extra vergine d’oliva.

BISCOTTI DI FROLLA GLASSATI AL CIOCCOLATO FONDENTE

Biscotti di frolla glassati al cioccolato fondente delizieranno le nostre merende o colazioni per queste prossime feste. Possiamo anche trasformarli in un regalo goloso, in questa versione con forme natalizie.Si conservano perfettamente in una scatola di latta e se volete regalarli confezionati in buste di cellophane.

Per la pasta frolla:

200 gr farina ’00

100 gr  burro freddo

100 gr zucchero a velo (oppure zucchero a velo semplice non vanigliato)

1 uovo

1 cucchiaino di essenza di vaniglia o  1/2 bustina di vanillina

1 cucchiaino di acqua fredda

un pizzico di sale

Per glassare:

150 gr cioccolato fondente di buona qualità

Procediamo realizzando la pasta frolla. Prendiamo il robot con il blocco lame. Versiamo nel bicchiere il burro a dadini, la farina e lo zucchero a velo. Azioniamo il robot fino a che non otterremo un effetto sabbiato. Non insistete molto perchè il burro potrebbe scaldarsi troppo. Unite l’uovo e mano a mano il composto si amalgama formando una palla. Togliamo dal bicchiere e finiamo di lavorarla a mano ma non troppo.Avvolgiamo in una pellicola e mettiamo a riposare in frigo per almeno 1 ora.

 

Trascorso il tempo necessario di raffreddamento, mettiamo il panetto di frolla su un piano di lavoro, (in questo caso ho usato un tappetino di silicone).Infariniamo il piano di lavoro creando una patina bianca, questa operazione vi permetterà di stendere direttamente la pasta senza  che questa si attacchi. Con un matterello di legno anche questo infarinato, stendiamo la sfoglia alta 1 cm.

Intagliamo la frolla con un taglia biscotti (scegliete il vostro soggetto..stelle alberini o quello che piu vi piace e poniamo i biscotti appena realizzati in una teglia precedentemente foderata di carta da forno. Rimettiamo la teglia in frigo per una decina di minuti.

Raccogliete poi i ritagli di pasta, ricomponete la frolla e rimettiamola 15′ in frigo prima di riutilizzarla per realizzare nuovi biscotti.

Andiamo a cuocere i biscotti in forno ben caldo a 160° per 10’circa. I biscotti sono pronti quando sono leggermente dorati ma non bruciati. Lasciamoli raffreddare.

A questo punto andiamo a preparare la glassa al cioccolato. Spezziamo grossolanamente il cioccolato in un cestello che si incastri in un pentolino per il bagnomaria. Facciamo fondere il cioccolato e quando le punte inizieranno a sciogliersi, mescoliamo e allontaniamo dal fuoco evitando che il bagnomaria vada in ebollizione.Continuiamo a mescolare fino a quando il cioccolato non si sarà sciolto completamente. Togliamo dal fuoco, pur lasciando il cestello sul bagnomaria caldo.

Prendiamo il biscotto dalla metà che non volete ricoprire di glassa e andiamo ad immergere l’altra metà nel cioccolato sciolto, fino a che avrà ricoperto la metà esatta o poco di più. Facciamo colare il glassa in eccesso e appoggiamo su carta forno o tappetino di silicone.

Lasciamo asciugare i biscotti di frolla glassati al cioccolato almeno un’ora lontano da fonti di calore. Trascorso questo tempo i biscotti saranno pronti per essere gustati o impacchettati.

TORTELLI NERI AL SALMONE

Tortelli neri al salmone, primo piatto di pasta fresca, interamente di pesce, profumato e buonissimo. Siccome stiamo entrando nelle festività natalizie, adatto anche per la tavola delle prossime cene o pranzi.

per i tortelli neri al salmone ci occorrono

per la pasta

100 gr farina 00

100 gr semola di grano duro + quella per la spianatoia

1 pizzico di sale

2 uova

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

4 gr nero di seppia (una vescichetta)

per il ripieno:

200 gr polpa di branzino

100 gr ricotta di mucca

20 gr  parmigiano grattugiato

prezzemolo

aglio in polvere

sale

per il condimento:

250gr salmone affumicato

qualche cucchiaio di latte

100gr Philadelphia

Iniziamo preparando la sfoglia setacciando le farine, disponetele a fontana sul piano di lavoro, aprite al centro le uova e versate l’olio e la sacca del nero di seppia.(vi consiglio di utilizzare i guanti quando aprite la vescichetta). Iniziamo ad impastare con una forchetta rompendo le uova e amalgamandole alle farine, impastiamo fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Copriamo il panetto con una pellicola e fatelo riposare a temperatura ambiente per almeno 15 minuti.

Nel frattempo, prepariamo il ripieno: in una padella a fiamma bassa con un filo d’olio fate imbiondire l’aglio in polvere, dopodichè unite la polpa di branzino, aggiustiamo di sale e cuociamo per qualche minuto. Trasferiamo il composto nel mixer e azioniamo fino a formare una crema, unendo anche la ricotta, il parmigiano grattugiato ed il prezzemolo tritato. 

Trascorso il tempo di riposo della pasta, stendiamola sottile (a mano o con la macchina apposita) su di un piano infarinato. Utilizzate un coltello o la rotellina tagliapasta e formiamo dei quadretti che andremo a riempire con ripieno pronto, Chiudiamo il tortelli a triangolo sigillando bene i bordi e rigirandoli sul dito per ottenere la forma classica. Mettiamo i ravioli su di un vassoio infarinato. Ripetete l’operazione fino ad esaurimento della pasta.

Per il condimento prepariamo un padella con qualche cucchiaio di latte. Sciogliamo il Philadelphia e dopo avere triturato grossolanamente il Salmone saltiamo qualche minuto.Teniamo da parte.

Portiamo a bollore una casseruola con abbondante acqua, salate al bollore e facciamo cuocere i ravioli per circa 3-4 minuti.Quando i ravioli saranno cotti scoliamo e serviamo con il condimento alla crema di salmone.

 

 

 

 

 

TORTA-MISU’

Torta-misu’ una torta che ha gli stessi ingredienti del tiramisu, ma non è un dolce a cucchiaio, ma una torta ideale per una colazione o una merenda. Andiamo a vedere insieme come è il procedimento.

per la torta-misu’ ci occorrono:

3 uova

300 gr farina

100 gr di zucchero

40 ml olio di riso

1/2 bicchiere di latte

200 gr formaggio cremoso

due tazzine di caffè

savoiardi

gocce di cioccolato fondente

Nella planetaria montiamo le uova con lo zucchero fino a quando non otterrete un composto gonfio e spumoso. Aggiungiamo il formaggio cremoso e proseguiamo continuiamo a mescolare con la frusta fino a che il composto non risulterà perfettamente amalgamato.

Setacciamo la farina e il lievito e unitela all’impasto. Poi aggiungiamo anche il latte e l’olio mescolando sempre.

A questo punto suddividiamo il composto ottenutao in tre parti: in una aggiungiamo il caffè (corrispondente ad una tazzina), e due parti le teniamo senza aggiungere altro.

In una teglia con cerniera, foderiamo con carta forno e versiamo la prima parte dell’impasto.Aggiungiamo l’impasto al caffè e livellate bene.

Disponiamo i savoiardi inzuppati nel restante caffè sul composto al caffè, premendo affinché si posizionino bene, e riempiamo l’intera superficie.

Terminiamo ricoprendo i savoiardi con l’ultimo impasto rimasto, sbattendo lo stampo un paio di volte per evitare la formazione di bolle d’aria, rifinite con le gocce di cioccolata.

Inforniamo a 170° in forno ventilato preriscaldato per 45 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, Togliamo la torta dal forno lasciate raffreddare, sformiamo e gustiamo.

 

 

INVOLTINI DI VERZA SPECK E VERDURE

Involtini di verza speck e verdure sono dei bocconcini morbidi e saporiti. Il delizioso ripieno di verdure viene avvolto dalle foglie di verza e chiuso dal saporito speck. Realizzare questi involtini è semplice..andiamo a vedere insieme la ricetta.

per gli involtini di speck e verdure ci occorrono:

dosi per 2 persone

6 foglie di verza

6 fettine di speck

1 uovo

1 patata

1 carota

1 porro

parmigiano grattugiato

prezzemolo

pan grattato

sale e pepe

olio e.v.o.

Per prima cosa laviamo bene le foglie della verza e scottiamole in acqua bollente leggermente salata per alcuni minuti e quando saranno morbide le scoliamo poggiandole sopra un panno asciutto.

Prepariamo il ripieno di verdure: lessiamo una patata abbastanza grande (o due patate medie) e una carota. Una volta cotte e lasciate raffreddare, schiacciamo il tutto in una terrina con l’aiuto di una forchetta. Aggiungiamo al composto ottenuto, l’uovo, il porro precedentemente tritato, il parmigiano grattugiato ed il prezzemolo.Mescoliamo bene. Infine mettiamo il pangrattato per aggiustare la consistenza del ripieno. Salate e pepate a gusto.

Andiamo quindi a formare i nostri involtini. Sulla foglia di verza lessata mettiamo un cucchiaio dell’impasto ottenuto. Arrotoliamo a fagottino la foglia di verza e chiudiamo con una fettina di speck.

Ungiamo una teglia e disponiamo gli involtini di verza per la cottura.

 

Inforniamo a 200° per 15 minuti o fino a che lo speck non sarà bello croccante.

Lasciare leggermente intiepidire e servire.

 

FUSILLI INTEGRALI AL PESTO DI BROCCOLI E FUNGHI

Fusilli integrali al pesto di broccoli e funghi, sono un primo piatto sano e profumato dove i sapori delle due verdure si sposano benissimo.Di veloce esecuzione, vediamo insieme la ricetta.

per i fusilli integrali al pesto di broccoli e funghi ci occorrono:

(le dosi sono per 2 persone)

160 g fusilli integrali

150 g broccoli lessi

10 mandorle

6  funghi champignon

2/3 formaggio cremoso

parmigiano grattugiato

sale

olio

Mettiamo una pentola con acqua leggermente salata a bollire per la pasta.

In una padella andiamo a saltare con qualche cucchiaio di olio e.v.o. e uno spicchio di aglio i broccoli che avremo già lessato in precedenza.Togliamo lo spicchio d’aglio regoliamo di sale. Aggiungiamo qualche cucchiaio di formaggio cremoso stemperando con un cucchiaio di acqua della pasta e quando tutto sarà ben amalgamato togliamo dal fuoco.

Mettiamo nel mixer i broccoli e le mandorle qualche cucchiaio di parmigiano, azioniamo cosi da ottenere il pesto. Se dovesse risultare troppo denso aggiungere uno o due cucchiai di acqua di cottura dei fusilli.

In una padella capiente mettiamo a cuocere i funghi puliti e ridotti a lamelle con qualche cucchio di olio e.v.o. Facciamo cuocere a fuoco vivace per 10 minuti, non di piu.

Cuociamo i fusilli integrali al dente. Una volta scolati trasferiamo il tutto nella padella.

Facciamo saltare per un paio di minuti e uniamo il pesto di broccoli mescolando fino a che non si sarà amalgamato bene il tutto. Se vi piace possiamo aggiungere una spolverata di pepe che la renderà ancora più saporita.

Impiattiamo e gustiamo questo primo piatto.