STINCO DI TACCHINO

In questa giornata di pioggia vi propongo la ricetta dello stinco di tacchino. Il tacchino è una carne magra e quindi piu digeribile, cotta come da ricetta tradizionale dello stinco di maiale, risulta molto appetitoso.

stincotacchinocipolle (3)

 

Considerate che lo stinco di tacchino solitamente è molto grosso quindi si dovrebbe considerare uno stico per commensale ma io ho considerato due per tre persone. In questa versione io l’ho accompagnato con le cipolle bianche.

Per fare lo stinco di tacchino ci occorrono:

2 stinco di tacchino

4 cipolle bianche

200 ml vino bianco

30 ml aceto di mele

olio e.v.o.

rosmarino

salvia

sale

pepe

Tagliamo le cipolle a fette di un centimetro e mettiamo a macerare in acqua con aceto di mele e due cucchiai di zucchero.

Togliamo la pelle o una gran parte dallo stinco. Laviamo la carne e tamponiamo dall’acqua. Facciamo un trito grossolano della salvia alcune foglie di rosmarino pepe e sale. Andiamo ad incidere lo stinco ed inseriamo nei tagli il trito e facciamo andare lo stinco a fuoco vivace in una casseruola con olio. Quando si presenterà ben rosolato da ambedue le parti, sfumiamo con vino bianco. Evaporato il vino togliamo dal fuoco e teniamo da parte.

A questo punto prendiamo una teglia adagiamo le cipolle scolate dalla marinatura, e poniamo gli stinchi sopra. Poniamo a cuocere in forno a 200° per circa 50 minuti 1 ora.

Girate gli stinchi a metà cottura, se dovesse essere troppo asciutto tenete a portata di mano un pò di brodo per annaffiare la carne.

stincotacchinocipolle (4)

Impiattate e gustate…

I

OSSOBUCHI AI FUNGHI

Una variante gustosa ad un piatto “tradizionale” adatto per la stagione autunnale, ossobuchi ai funghi….

ossobuchiaifunchi1

per fare gli ossobuchi ai funghi a  4 persone ci occorre:

1 ossobuco di manzo a persona

500 gr funghi champignon

2 cipolle bianche

500 gr passato di pomodoro

300 ml di brodo

prezzemolo

olio e.v.o.

sale pepe

farina q.b.

In una casseruola a fondo spesso, mettiamo un pò di olio e.v.o. e le cipolle ridotte a cubetti a passire. Mettiamo un pò di brodo per non farle dorare. Puliamo i nostri funghi prima con un panno umido, per togliere i residui di terra, e andiamo a tagliare a cubetti anche questi.

Infariniamo i nostri ossobuchi, avendo cura di incidere la pellicina esterna in modo che non si arricci in cottura, e poniamoli nella casseruola a fuoco vivace.Insaporire con sale e pepe. Quando saranno rosolati, aggiungiamo la passata di pomodoro  e un po’ di brodo. Lasciamo andare per circa una mezz’ora, se il sughetto si dovesse addensare aggiungiamo il brodo.A questo punto mettiamo i nostri funghi e portiamo a fine cottura, con una generosa spolverata di prezzemolo.

Impiattare gli ossobuchi con contorno di funghi e gustare.

 

 

WURSTEL E HAMBURGER DA OKTOBER FEST

WURSTEL E HAMBURGER DA OKTOBER FEST !!!E’ iniziato ottobre….e un’idea per un secondo piatto, se volete semplice, ma moooolto gustoso 🙂

wurstelehamburger

Per immergergi nell’atmosfera giusta e con gusto per questo piatto ci occorrono:

4 wurstel affumicati

4 hamburger ( carne mista tra suino e manzo)

4 fette di fontina

4 cipolle bianche

passata di pomodoro

spezie a piacere

senape chiara

1/2 lt birra

olio e.v.o.

sale , pepe

In una padella capiente mettete a rosolare in olio e.v.o. le cipolle pulite ed affettate..unite i wurstel e gli hamburger e profumate con una bella grattugiata di noce moscata, aggiustiamo di  pepe e sale, fate rosolare un pò anche questi eppoi sfumate con la birra…

Sopra gli hamburger, dopo averli girati andiamo a mettere le fette di fontina in modo che col calore si fondano. Aggiungiamo al “sughetto”di cottura qualche cucchiaio di passata di pomodoro. Lasciamo retringere il suchetto e appena la fontina sarà sciolta la pietanza è pronta. Non ci resta che impiattare i wurstel e gli hamburger e servire con senape dolce e una bella birra fresca!!!! Sarebbero da servire accompagnati con i Bretzel,ma non potendogli reperire, ho scelto dei taralli salati. Chissà che prima o poi mi cimenti…..

POLPETTE AL SUGO

Oggi polpette al sugo..semplici ma le adoro!!! Le cucino in tanti modi e mi piacciono sempre e comunque…questa è un classico…

polpettealsugo (1)

 

Per fare le polpette al sugo ci occorrono:

200 gr macinato di manzo

200 gr salsiccia

100 gr ricotta

80 gr pangrattato

1 uovo

20 olive nere

una spolverata di aglio in polvere

prezzemolo

sale e peperoncino

passata pomodoro

vino rosso

olio e.v.o.

Prepariamo le polpette mettendo la carne tritata e le salsiccie in una terrina. Aggiugiamo la  ricotta e cominciamo ad impastare. Incorporiamo anche l’uovo, impastiamo ancora. Ora mettiamo l’aglio in polvere ed il prezzemolo. Infine sale e peperoncino.Aggiustiamo la consistenza delle polpette con il pan grattato.

Cospargiamo leggermente i palmi delle mani con olio e cominciamo a formare le nostre polpette grosse come una noce. Prepariamo una padella capiente, con olio una spolverata di aglio e il peperoncino. Facciamo dorare il tutto a fuoco basso, poi togliendo dal fuoco aggiungiamo la passata di pomodoro, rimettiamo sul fuoco e facciamo ritirare un paio di minuti. Adagiamo le polpette nel sugo e sfumiamo leggermente con mezzo bicchiere di vino rosso. Facciamo andare a fuoco moderato. Cerchiamo di girare le polpette per finire la cottura. A fine cottura aggiungiamo le olive nere e spengiamo il fuoco.

Lasciate raffreddare leggermente, impiattatate e servite.

 

 

BOCCONCINI DI POLLO FRITTI

Vi voglio ingolosire con bocconcini di pollo fritti….appetizer o gustosissimo secondo piatto piatto magari accompagnato da patatine fritte…e se fritto deve essere “fritto sia”!!!!

bocconcinidipollofritti (1)

 

per fare i bocconcini di pollo fritti ci occorre:

500 gr petto di pollo

3 uova

200 gr pan grattato

100 gr farina

paprika

sale

olio di semi per friggere

Prepariamo il petto di pollo. Laviamo il petto e tamponiamo con la carta. Tagliamo in bocconcini piu o meno uguali, cuoceranno nello stesso tempo. Mettiamo a macerare in acqua acidula una mezz’ora. Scoliamo dalla marinatura e passiamo i bocconcini nella farina. Prendiamo una ciotola e sbattiamo leggermente le uova. In un piatto mettiamo il pangrattato aromatizzato con la paprika. Passiamo i bocconcini infarinati nelle uova eppoi nel pan grattato. Mettiamo sul fuoco una pentola dai bordi alti con l’olio di semi (cosi ripariamo un pò dagli schizzi della frittura) e appena avrà raggiunto la giusta temperatura (fate la prova con un stecchino se intorno ci sono le bolle siamo al punto giusto di calore) immergiamo i nostri bocconcini e friggiamoli fino a che non risulteranno dorati. Mettiamo a scolare dall’olio di frittura su carta assorbente e aggiustiamo di sale.

bocconcinidipollofritti (2)

 

Trasferiamo sul piatto di portata accompagnando con qualche spicchio di limone.

 

SPIEDINI DI CARNE CON POMODORINI

Oggi andiamo a proporre gli spiedini di carne con pomodorini. Un secondo piatto semplice ma profumato…

spiedinidicarnepom

Nel periodo estivo cucinare al barbecue è quasi un divertimento…a noi piacciono molto gli spiedini di tutti i generi, pesce e/o carne eccone una variante…per gli spiedini di carne con pomodorini ci occorrono:

salsiccine

petto di tacchino in una sola fetta

vitello

lardo a fetta

peperoni

alloro

ramerino

pomodorini

aglio

sale

pepe

Iniziamo preparando gli spiedini: tagliamo il petto di tacchino a cubetti e cosi anche il taglio di vitello.Puliamo i peperoni (io li ho scelti gialli e rossi) togliendo il bianco e i semi e tagliamo a quadrotti anche questi. Anche per la fetta di lardo sempre la stessa fine…a quadrotti!

Muniamoci di tanti rametti di ramerino che saranno i nostri bastoncini (io sono facilitata ho la pianta in giardino 😉 ) ed andiamo a comporre i nostri spiedini con un pezzetto di salsiccia, un quadretto di peperone, aseguire il lardo, il pezzetto di petto di tacchino, foglia di alloro, peperone, lardo,  il cubetto di carne di vitello, peperone e a chiudere un pezzo di salsiccia, e cosi via fino ad esaurimento dei nostri bastoncini. Aggiustiamo di pepe e aglio.

Mettiamo sul nostro barbecue e intanto che cuociono,facciamo saltare in padella dei pomodorini, io ho scelto il tipo pachino, con aglio sale e pepe, qualche mintuo in modo che si “raggrinziscano” un pochino e andremo a metterli in “fondo” al piatto di portata, dove una volta cotti, andremo ad adgiare gli spiedini.

 

INVOLTINI DI CARPACCIO

Oggi un secondo piatto..involtini di carpaccio…un’alternativa per gustare la “fettina” di carne…anche questo fa parte dei piatti veloci!!!

involtini (1)per fare gli involtini di carpaccio ci occorrono:

4 fettine di carpaccio

100 gr mortadella

120 gr mozzarella

1 cucchiaio maizena

olio

aglio

pepe

sale

Prendiamo la carne che risulterà fine e andiamo ad aprirla bene sul tagliere. Saliamo leggermente l’interno e magari anche con un pizzico di paprika. Prendiamo le fettine di mortadella ed andiamo a posizionarle nella metà superiore della fetta. La mozzarella andremo a tagliarla in 4 parti, e posizioneremo un pezzo sopra la fettina di mortadella. Andiamo adesso a chiudere l’involtino rigirando su se stesso, partendo però dalla parte del ripieno cosicchè la carne girerà due volte sopra il ripieno, e resterà chiusa anche senza l’ausilio di spaghi o stecchini. In una padella capiente mettiamo l’olio e l’aglio e facciamo insaporire. Andiamo a mettere in cottura gli involtini di carpaccio, basteranno pochi minuti per parte, aggiustiamo di sale e pepe e appena la mozzarella si sarà ammorbidita potete togliere gli involtini e posizionarli sul piatto di portata.

Il sughetto di cottura, fatelo addensare con un cucchiaio di maizena. Appena si sarà “legato” versatelo bello caldo sopra gli involtini. Servite e buon appetito!

 

PENNETTE ALLA SIMMENTHAL

Pennette alla simmethal, un primo piatto dal condimento veloce veloce!!! Un’amico che passa per un saluto, ma è ora di pranzo….mangi con me? Un primo piatto molto semplice nella sua esecuzione, ma gustoso…

pennetteallasimmenthal (2)

Le dosi sono per 2 persone e per le pennette alla simmenthal ci occorre:

180 gr  pennette

una scatoletta di carne di manzo

1 uovo

3 cucchiai di formaggio cremoso

olio evo

pepe

sale

Preparazione:

Facciamo cuocere le pennette in abbondante acqua salata. In una padella capiente con un pò di olio evo andiamo a mettere la carne in scatola e spezzettiamola con una forchetta. Facciamo andare a fuoco lento qualche minuto. Teniamo da parte. Prepariamo la cremina che andrà messa assieme alla carne in scatola. Prendiamo tre cucchiai di formaggio cremoso e sciogliamolo con qualche cuccchiaio di acqua di cottura della pasta. Aggiungiamo il tuorlo dell’uovo emulsionando bene. Se la cremina dovesse risultare troppo densa, aggiungiamo ancora un cucchiaio di acqua di cottura. A questo punto scoliamo le pennette al dente e mettiamole nella padella con la carne in scatola e saltiamo qualche minuto mescolando bene. Abbassiamo la fiamma e andiamo a mettere il composto cremoso e saltiamo ancora qualche minuto sempre mescolando bene.

Serviamo subito con una bella macinata di pepe e se gradite anche una generosa spolverata di pecorino.

pennetteallasimmenthal (1)

E buon appetito amico mio!!!

GRIGLIATA DI CARNE MISTA AL FORNO

Magari è un pò banale, ma ci sono degli accorgimenti da seguire, per un ottima grigliata di carne mista al forno….

grigliatacarneinforno

Nella nostra famiglia è d’uso specialmente nei weekend fare la grigliata di carne mista in forno che di solito e composta da pollo, salsicce, costine di maiale e bistecche da realizzare con cottura in forno e griglia, questa è la mia versione…

Per 8 persone

8 coscie di pollo

6 sovracoscia di pollo

6 salsicce

16 costine di maiale

1,2 kg  bistecca manzo (con osso)

Solitamente preparo la carne la sera prima per il pranzo del giorno dopo il mio presonale procedimento è questo:

In una terrina mettiamo il pollo dopo averlo privato della pelle con un poco di olio ed insaporiamo con paprika dolce, aglio in polvere, sale rosa e salvia.In un altra terrina mettiamo le costine con aglio prezzemolo rosmarino pepe e sale.Copriamo tutta la carne con un foglio di cartaforno e sopra stagnola e mettiamo a riposare in frigo tutta la notte.

Il giorno dopo predisponiamo la carne in una ruola e preriscaldiamo il forno a 220° quando avrà raggiunto la temperatura inforniamo per circa mezzora. Trascorso questo tempo, giriamo i pezzi di carne e abbassiamo la temperatura a 180° e completando la cottura. Nel frattempo andiamo a scaldare la griglia per la bistecca.Trascorsa circa una ventina di minuti, spengo il forno, lasciando la carne dentro.Prendiamo la bistecca la sciascquiamo bene sotto acqua fredda e tamponiamo per asciugare. Con una rametto di rosmarino ungiamo un pò la carne e andiamo ad adagiarla sulla griglia. La cottura sarà veloce 3 miniti per parte compresa anche la parte dell’osso, lasciandola in “piedi”  (i minuti variano dalla altezza della bistecca). Aggiustiamo di sale e pepe e tagliamo a pezzi..se fosse troppo al sangue per i vostri commensali,(noi toscani abbiamo il culto della “fiorentina” al sangue), consiglio di appoggiare sulla griglia ancora calda per pochi secondi la parte di taglio… se volete potete insaporire con una salsina di aglio, rosmarino e olio d’oliva

A questo punto mettiamo nel vassoio di portata, e buon appetito!!!!

 

 

 

ROASTBEEF ALLO SPUMANTE

Oggi vi propongo il roastbeef allo spumante. La carne risulterà morbida, profumata ed appetitosa…

roastbeefspum_1

Questa ricetta me l ha “concessa” una mia amica di origine veneta, per un buon risultato si deveno tenere d’ occhio attentamente i tempi di cottura, e così  facendo io ormai la replico con discreto successo….

INGREDIENTI:

800 gr.  girello

150 gr.  burro

4 cucch. olio e.v.o.

1                  dado

500 dl.    spumante brut

pepe

Prendiamo una casseruola con olio e burro, e facciamo rosolare la carne una decina di minuti. Sempre a fiamma vivace aggiungiamo lo spumante e sfumiamo per circa 5 minuti, dopodichè mettiamo il dado e il pepe, abbassando leggermente,  e lasciamo cuocere per 20 minuti. Passato questo tempo, togliamo dal fuoco e mettiamo la carne in una terrina,sotto peso per un oretta, di modo che esca l’eccesso dei succhi.Raccogliamo il fondo di cottura in un pentolino a cui andremo ad aggiungere anche i succhi della carne.

Procediamo a tagliare la carne con fettine abbastanza sottili, disponendole sul piatto di servizio. In questo caso io l ho servito accompagnato con patate al forno.

roastbeefspum_2

Riscaldate il sughetto che metterete in una salsiera in modo che i vostri commensali, una volta impiattato, potranno versare a piacimento sul roastbeef…semplicemente gustoso…..(alla fine, si può fare anche la “scarpetta”)