MOZZARELLA RIPIENA

Mozzarella ripiena con  pomodori zucchini e pane croccante è una ricetta facile e veloce ideale per le giornate più calde. Piacevole non solo nel gusto, questa pietanza risulterà molto bella anche da vedere. Per questo motivo riuscirà ad avere il massimo consenso da parte dei vostri commensali.

 per la mozzarella ripiena ci occorrono:

mozzarella 1 a testa (per questa versione ho scelto mozzarella di bufala, ma viene benissimo anche con fiordilatte)

zucchine

pomodorini datterini

rucola

origano

sale pepe

salsa di soia

olio e.v.o.

pane carasau o carta musica

Laviamo le verdure. Spuntiamo gli zucchini e tagliamoli a cubetti, i pomodorini riduciamoli a spicchi. Saliamo leggermente e poniamoli a sgocciolare l’acqua di vegetazione.

Prepariamo la mozzarella tagliandola come un cestino. Togliamo la parte superiore e scavate la parte interna. In questa versione io ho adoperato la burrata. Le parti che vi avanzeranno dalla preparazione del “cestino” tenetele da parte, andranno a far parte del condimento al letto di rucola.

In una ciotola andiamo a mettere gli zucchini ed i pomodorini preparati in precedenza, conditeli con olio sale e pepe ed un poco di origano, se preferite anche qualche foglia di basilico. Lasciate ad insaporire le verdure per una ventina di minuti.

Prepariamo la verdura che andrà a fare da letto al nostro piatto, laviamo e asciughiamo la rucola. Condiamo con un cucchiaio di salsa di soia e olio e.v.o. Incorporiamo anche la mozzarella avanzata dalla preparazione e sistemiamo sul fondo del piatto di portata.
Poniamo la mozzarella sulla rucola e andiamo a farcire i cestini di mozzarella con le zucchine e pomodorini amalgamati in precedenza.
Servite le mozzarelle ripiene con qualche goccia di olio extravergine di oliva accompagnate da pezzi di pane carasau.

TORTA DI COMPLEANNO FRUTTI DI BOSCO E MERINGHE

Torta di compleanno frutti di bosco e meringhe è una delle mie ultime creazioni. La torta è stata realizzata per festeggiare il mio compagno in occasione del suo compleanno. Piuttosto semplice da realizzare, è una torta che si presta anche per un fine pranzo e risulta di grande effetto.

per la torta di compleanno frutti di bosco e meringhe ci occorrono:

Per il pan di spagna:
4 uova
150 g di zucchero
150 g di farina
1/2  bustina di lievito

Per la farcitura e la bagna:
500 ml crema pasticcera
500 ml di panna già zuccherata
300 g di frutti di bosco
3 fette di ananas sciroppato
il succo dell’ananas sciroppato
il succo di mezzo limone
zucchero a velo
meringhe e biscotti con il cioccolato bianco per guarnire

Innanzi tutto cominciamo a preparare il pan di spagna la ricetta la trovate qui. Da questo pan di spagna una volta raffreddato, andiamo a ricavare 3 dischi.

Prepariamo anche la crema pasticcera che ci servirà per la farcitura della torta con mezzo litro di latte, 4 tuorli, 80 grammi di zucchero 30 grammi di maizena e una buccia di limone. Lavoriamo lo zucchero con i tuorli utilizzando le fruste elettriche, finché il composto non sarà diventato bianco. A questo punto uniamo la maizena mescolandola bene di modo che si evitino formazione di grumi al resto del composto. Poniamo il tutto sul fuoco mettiamo la buccia di limone e uniamo il latte che dovrà essere aggiunto poco per volta utilizzando una frusta a mano. Quando la crema si sarà addensata, spegnete il fuoco. Copriamo la crema pasticcera con la pellicola trasparente a contatto con la superficie, in modo da evitare la formazione della crosta in superficie.

Montiamo la panna in una terrina che avremo messo a refrigerare in frigo in precedenza, aiutandoci con le fruste elettriche a neve ferma.

Tagliamo le fette di ananas sciroppato in pezzetti piccoli, e andiamo ad unirli alla crema pasticcera che a questo punto si sarà raffreddata. Aggiungiamo anche un terzo della panna montata. Mescoliamo bene e andiamo a farcire la torta.

Prendiamo il succo d’ananas a cui andremo ad aggiungere il succo di mezzo limone e un cucchiaio di zucchero a velo. Avremo cosi pronta la bagna per la torta.

Prediamo il primo disco, posizioniamolo sulla tortiera irroriamolo con la bagna preparata e stendiamo la metà della crema ottenuta. Sbricioliamo 3/4 meringhe sopra. Poniamo l’altro disco e ripetiamo tutta l’operazione. Chiudiamo con l’ultimo disco passando sopra la bagna.

Prediamo la panna ed andiamo a ricoprire tutta la parte superiore e i lati della torta. Intorno ai lati andiamo a posizionare i biscotti col cioccolato bianco a decorare tutta la circonferenza della torta. Guarniamo il sopra del dolce con i frutti di bosco precedentemente lavati e passati nello zucchero a velo, alternati alle meringhe.

Conserviamo la torta di compleanno frutti di bosco e meringhe in frigo, fino al momento di servirla.

CANNERONI INTERGRALI RUCOLA POLPO POMODORINI

Canneroni integrali rucola polpo pomodorini,
sono un primo piatto di mare molto saporito, a base di un condimento realizzato con il polpo che in questa ricetta, viene cotto a vapore, esaltandone il sapore e morbidezza.

per questa ricetta ci occorrono:

250 gr canneroni integrali freschi (o tortiglioni)

400 gr polpo piccoli

200 gr pomodorini datterini

un mazzetto di rucola

1/2 carota

1 scalogno

2 coste di sedano

olio e.v.o.

bicchiere di vino

bicchierino di aceto bianco

peperoncino in polvere

Poniamo a cuocere nella vaporiera il polpo dopo averlo pulito. Nell’acqua della vaporiera aggiungiamo un bicchierino di aceto bianco. Facciamo cuocere per 15/20 minuti. Trascorso questo tempo spegniamo e andiamo a ridurre in pezzetti il polpo.

In una padella capiente con qualche cucchiaio di olio e.v.o. mettiamo a soffriggere la carota, scalogno e coste di sedano tritate fino a che non saranno dorate.

Puliamo i pomodori datterini e tagliandoli a metà, saliamo leggermente e lasciamo a scolare l’acqua di vegetazione. Aggiungiamo in padella una spolverata di peperoncino e a seguire il polpo ridotto a pezzetti e lasciamo andare a fiamma veloce un minuto. Mettiamo anche i datterini precedentemente preparati e sfumiamo con un bicchiere di vino bianco.

Nel frattempo andiamo a cuocere la pasta integrale in abbondante acqua salata. In questo caso, essendo pasta fresca occorreranno solo 5 minuti di cottura.

Aggiungiamo in padella la rucola lavata ed asciugata, appena sarà leggermente appassita, scoliamo la pasta e andiamo ad aggiungerla al condimento saltando il tutto, un paio di minuti.

Poniamo i canneroni integrali rucola polpo pomodorini sul piatto di portata e andiamo a servire con un filo d’olio.

CARPACCIO BARBABIETOLA E FETA

Carpaccio barbabietola e feta è un piatto di veloce esecuzione, completo e gustoso. Un modo diverso di servire le verdure con un insalata diversa dal solito.

per il carpaccio barbabietola e feta ci occorrono:

2 barbabietole rosse

8 fette bresaola

4 fette prosciutto cotto

1 conf. feta

150 gr rucola

erba cipollina

salsa soia

olio e.v.o.

Puliamo e lessiamo la barbabietola rossa in acqua leggermente salata. Scoliamo e lasciamo raffreddare. Tagliamo la barbabietola a fette sottili. Irrorate di succo di limone più sale, pepe e olio e lasciamo riposare una decina di minuti.

Nel frattempo laviamo e puliamo la rucola. Asciughiamola e andiamo a sistemarla sul piatto di portata. Condiamo con un poco salsa alla soia.

Dividiamo le fette di prosciutto cotto in due parti di modo da ottenere una misura più piccola come le fette di barbabietola. Andiamo a disporre le fette di barbabietola sul letto di rucola, alternate tra bresaola e prosciutto cotto.

Prendiamo la feta e tagliamola a dadini. Mettiamo i cubetti ottenuti sopra il carpaccio di barbabietola e salumi.

Aggiungiamo un pò di erba cipollina a spolvero con un giro di olio e.v.o. e salsa alla soia.

Servite e gustate.

Con queste porzioni otterremo due piatti di carpaccio.

 

ZUPPA CAVOLO NERO FAGIOLI E LONZA

Zuppa cavolo nero fagioli e lonza è una pietanza molto saporita, in cui potete gustare carne e verdura insieme..la zuppa toscana fa parte di una delle ricette più antiche della tradizione italiana, ancora oggi ai primi posti nei menù delle trattorie. Questa che vado a proporvi oggi è la ricetta della zuppa proveniente dal mondo contadino.

per la zuppa cavolo nero fagioli e lonza ci occorrono:

un mazzo di cavolo nero

1 cipolla (non grande)

sedano (un paio di coste)

1 carota

fagioli rossi

2 fette di lonza di maiale

olio e.v.o.

rosmarino

aglio

brodo q.b.

sale e pepe

Prepariamo il cavolo, lavandolo con cura, asciugando le foglie e tagliamolo a pezzi. A seguire prepariamo il soffritto tritando cipolla sedano e carote. Lasciamo rosolare in una pentola con qualche cucchiaio d’olio il soffritto per 4-5 minuti. Nel frattempo, tagliate a listarelle la lonza di maiale e fatela rosolare nel soffritto per 5 minuti, a fuoco vivo. Aggiustate di pepe.

Scoliamo i fagioli rossi dal brodo di conservazione sciacquiamoli sotto acqua corrente, scoliamoli e uniamoli al soffritto mescolando. Prendiamo in ultimo le foglie di cavolo mettendole in pentola e andiamo a coprire il tutto con il brodo. Fare cuocere a fiamma bassa per quasi 1 ora.

In un pentolino a parte prendiamo 3/4 cucchiai d’olio e andiamo ad aromatizzare con uno spicchio d’aglio e del rosmarino per 3/4 minuti.

A fine cottura andiamo ad ultimare la zuppa con l’olio aromatizzato. Regoliamo di sale e pepe mescolando bene.

Serviamo la zuppa,  se gradite potete aggiungere delle fette di pane toscano leggermente abbrustolite.

PEPERONI RIPIENI QUINOA E VERDURE ALLA MEDITERRANEA

Peperoni ripieni quinoa e verdure alla mediterranea sono un primo piatto adatto al periodo, quando ancora è piacevole accendere il forno. Come tutte le verdure ripiene, risultano allettanti e nella mia famiglia hanno sempre un discreto successo.

per i peperoni ripieni alla quinoa e verdure alla mediterranea ci occorrono

dosi per 2 persone

2 peperoni
60 gr quinoa
1        pomodoro
1        zucchina
1        melanzana
1 spicchio di aglio
olio etxravergine d’oliva qb
formaggio grattugiato qb
sale

Cuociamo in una casseruola, la quinoa  in due bicchieri d’acqua in pizzico di sale e un cucchiaio d’olio d’oliva, a fuoco medio, coprendola con un coperchio per circa 15 minuti fino a che non avrà assorbito l’acqua . Teniamo da parte.

Puliamo e svuotiamo i due peperoni tagliandoli nel mezzo ed eliminiamo anche i filamenti esterni. Saliamoli leggermente e mettiamoli a scolare del liquido di vegetazione.

Riduciamo la zucchina e la melanzana a tocchettini. In una padella soffriggere l’aglio con un filo di olio.  Uniamo le verdure regoliamo di sale e pepe e cuocere a fiamma bassa. Nell’ultimo minuto di cottura aggiungiamo il pomodoro ridotto a pezzetti.

Prendiamo la quinoa e andiamo a condire con le verdure saltate mescolando bene. Aggiungiamo anche il parmigiano grattugiato tenendo qualche cucchiaio da parte. Riempiamo quindi con il composto appena preparato i peperoni effettuando una leggera pressione. Mettiamo su una teglia rivestita di carta forno, ungiamo con un filo di olio  spolveriamo col parmigiano rimasto e cuocere in forno caldo a 200°C per circa 25 minuti.

In questo caso ho servito i peperoni ripieni con un crostino di pane intergrale con formaggio cremoso e granella di mandorle.

FRITTELLE DI RISO IN FORNO

Frittelle di riso in forno…carnevale tempo di dolci fritti…ma ho voluto provare le frittelle di riso cambiando la cottura. La consistenza e delle polpette cotte in forno…molto usate a casa mia…ma dolci e profumate. Andiamo a vedere la ricetta.

per le frittelle di riso in forno ci occorrono:

150 gr riso

400 ml latte

100 gr zucchero

aroma al limone

30 gr burro

1 uovo

100 gr farina

1/2 bustina di lievito

zucchero di canna per la farcitura

In una casseruola andiamo a mettere il riso con l’aroma del limone e lo zucchero. Mescolare di tanto in tanto e far cuocere il riso fino a che non si sarà assorbito tutto il latte.

Togliere dal fuoco e aggiungere il burro mescolando e lasciare raffreddare completamente. Quando il riso sarà freddo aggiungere l’uovo, la farina e il lievito setacciato.

Preriscaldiamo il forno a 180° e prepariamo la leccarda da forno con un tappetino di silicone (in mancanza usiamo la carta forno leggermente inumidita e strizzata.)

Con un cucchiaino andiamo a prelevare una noce di prodotto e andiamo a passare nello zucchero di canna e poniamo sulla leccarda. Cosi fino ad esaurimento dell impasto.

Andiamo a cuocere in forno per una 15 di minuti o fino a che non si saranno dorate le frittelle.

Sfornare,  lasciare raffeddare e gustare.

GATEAU DI CAVOLFIORE

Gateau di cavolfiore una variante del famoso gateau napoletano di patate, ma questa versione sarà amata anche dai piu piccoli, un modo in più per fargli gradire le verdure.

per il gateau al cavolfiore ci occorrono:

1 cavolfiore

2 uova

formaggio a fette

prosciutto cotto

40 gr parmigiano grattugiato

pangrattato

olio evo (o se preferite burro)

sale e pepe

Puliamo il cavolfiore dalle foglie esterne e dal tronco centrale e cuocere a vapore.Una volta cotto, passiamo il cavolfiore nello schiacciapatate, oppure andiamo a schiacciare con una forchetta.

Mettiamo tutto in una terrina capiente e andiamo ad aggiungere le uova, il parmigiano il sale e pepe e mescoliamo bene l’impasto. (se dovesse risultare troppo morbido aggiungete un pò di pan grattato o parmigiano).

Andiamo a ungere le terrine monoporzione (o se preferite usate una teglia da forno dove poi andrete a porzionare a fatte) e cospargiamole di pangrattato.

Andiamo a riempire metà terrina con il composto ottenuto. Sopra mettiamo il formaggio e il prosciutto cotto. Sopra ancora l’altra metà del composto di cavolfiore. Livelliamo la superficie e spolverizziamo con del parmigiano grattugiato e ancora pan grattato.

Inforniamo a 180 °C per circa 30 minuti, sarà pronto quando la superficie risulterà ben dorata, terminata la cottura spengiamo il forno lasciamo la teglie in forno per altri 10 minuti.

Servito il gateau di cavolfiore caldo, o anche a temperatura ambiente che è sempre ottimo.

MUFFIN DI SEMOLINO DAL CUORE DI CIOCCOLATO

Muffin di semolino dal cuore di cioccolato una variante dei dolcetti americani più rinomati. Ideali per la colazione o per una merenda, l’idea mi è venuta da una ricetta per una torta trovata sul web che io ho riadattato per creare questi morbidissimi muffin.

per i muffin di semolino con cuore di cioccolato ci occorrono:

3 uova

60 gr burro

150 gr zucchero

250 gr semolino

400 ml latte

125 ml yogurt

1/2 bustina di levito

scorza di un’arancia

aroma alla vaniglia

barrette kinder

zucchero a velo a decorazione

 

In una pentola a doppio fondo andiamo a versare il latte e portiamo ad ebollizione. Quando il latte è quasi caldo, andiamo a versare lentamente il semolino girando contemporaneamente con un cucchiaio di legno, cercando di evitare la formazione di grumi.

Appena raggiunta l’ebollizione continuando a girare ancora per qualche minuto assicuriamoci dell’intero assorbimento del latte. Il composto dovrà avere la consistenza di una crema.

Togliamo dal fuoco e aggiungiamo lo zucchero, il burro e la scorza del limone, infine le uova, uno alla volta sempre mescolando fino a che non è bene incorporato poi via l’altro, infine il lievito setacciato sempre mescolando bene.

Prepariamo una teglia da muffin con i loro pirottini e andiamo a mettere un cucchiaio di composto in ogni pirottino. Prendiamo una barretta kinder e prendiamo 2 pezzetti e poniamo in ogni pirottino. Aggiungiamo un’altro cucchiaio di composto in ogni muffin e andiamo a mettere in forno.

Mettiamo a cuocere a 180 gradi per 15 minuti o fino a che non fanno una crostina dorata.

Trascorso questo tempo, sformiamo e capovolgiamo ogni muffin dentro il suo buchetto della teglia, questo aiuterà il muffin nel raffreddamento a non afflosciarsi.

Una volta raffreddati, cospargere con zucchero a velo e servire.

 

 

PIZZA BIANCA DI ALBUMI AL PROSCIUTTO COTTO

Pizza bianca di albumi al prosciutto cotto, adatta per uno spuntino veloce, oppure per una cena leggera, ricetta di riciclo per gli albumi avanzati da preparazione di creme o torte, velocissima di esecuzione e “salvacena”. Andiamo a vedere la ricetta.

per la pizza bianca di albumi al prosciutto cotto ci occorrono:

180 gr albume

4 cucchiai di farina

un pizzico di sale

1 cucchiaino lievito istantantaneo per salati

un pizzico di sale

3 fette di prosciutto cotto

mozzarella q.b.

olio per ungere la padella

aglio in polvere

peperoncino

Prendiamo una ciotola e mettiamo gli albumi con un pizzico di sale e sbattetiamoli con una forchetta o una frusta fino a farli diventare schiumosi. Aggiungiamo a cucchiaiate la farina continuando a sbattere incorporandola senza grumi infine il lievito sempre mescolando, ottenendo cosi una pastella. Lasciamo riposare l’impasto una ventina di minuti.

Ungiamo una padella di circa 22 cm e mettiamola a scaldare sul fuoco.
Appena la padella sarà calda mettiamo il nostro composto e lasciamo cuocere qualche minuto (piu o meno come per fare una creps) e quando compariranno le prime bollicine, giriamo la focaccia ottenuta.
Sul lato già cotto, andiamo a mettere la mozzarella grattugiata, (io ne ho messa un paio di manciate ed è risultata sufficiente) e “spolveriamo” con l’aglio in polvere.(questo passaggio potete anche ometterlo se non ne gradite il sapore.) Poniamo sopra la mozzarella le fette di prosciutto cotto spezzettate e lasciamo cuocere un paio di minuti.
Aggiungiamo un pizzico di peperoncino e togliamo dal fuoco.
Sformatela su di un piatto e se volete, completate con un filo di olio EVO a crudo e servite! Credetemi è buonissima e molto profumata. Buona settimana a tutti voi!