Crea sito

LATTERINI FRITTI CON ANELLI DI CIPOLLE E PATATE

Latterini fritti con anelli di cipolle e patate è un piatto semplice e saporito. E’ una tipica frittura di pesce che si prepara sia con i latterini freschi sia surgelati. Il latterino o acquadella è un piccolo pesce di acqua dolce che si può trovare anche lungo la costa, sopratutto se è presente un fondale sabbioso e baie riparate. I latterini sono dei pesciolini che non misurano oltre i 10 centimetri, sono ottimi fritti perché non bisogna neanche pulirli dalle interiora e la loro carne è davvero gustosa.

per i latterini fritti con cipolle e patate ci occorrono (dosi per 4 persone):

500 gr. latterini freschi o surgelati

circa 1 litro d’olio per friggere

farina q.b.

sale e pepe q.b.

4 spicchi di limone

per il contorno

4 patate medio-piccolo

4 cipolle bianche

Per prima cosa usando quelli surgelati lasciamo i pesciolini a temperatura ambiente circa una mezz’ora in modo che si stacchino facilmente, dopodichè sciacquiamo bene i latterini e li poniamo a scolare in un colino per eliminare l’acqua in eccesso. Tamponiamo leggermente con fogli di carta da cucina.

Mettiamo 500 ml d’olio di semi in una padella con i bordi alti e facciamo riscaldare fino a 165°C. Facciamo arrivare a temperatura l’olio, infariniamo poco per volta i latterini ed adagiamoli nell’olio. I pesciolini devono essere cotti poco per volta e tolti dall’olio solo quando sono doratiInfatti il tempo di cottura può variare in base alla grandezza dei latterini ed alla temperatura dell’olio. Consideriamo che 5 minuti è il tempo massimo di cottura.

Disponiamoli su un foglio di carta da cucina per asciugare l’olio in eccesso. Aggiustiamo di sale e di pepe.

(consiglio ricordate di aggiunge il sale solo un’attimo prima  di servire i latterini fritti, in modo da mantenerli ben croccanti).

Di seguito il procedimento per le patate a twist: Laviamo le patate, senza sbucciarle. Infiliamo uno spiedino nella patata e con un coltello, tagliamole sottilmente in modo circolare per formare una spirale; al termine allarghiamo delicatamente ogni spirale sullo spiedino.Anche queste vanno fritte in abbondante olio in una padella girandole spesso.

Prepariamo anche gli anelli di cipolla: Tagliamo le cipolle in anelli non troppo sottili (mezzo cm è l’ideale) separiamo con cura gli anelli e tuffiamoli in una ciotola con acqua fredda leggermente acidulata lasciandoli in ammollo per almeno 15 minuti. Scoliamo e tamponiamo con carta da cucina. Passiamoli nella farina precedentemente setacciata e friggiamo in olio ben caldo fino a che non saranno belli dorati.

(consiglio friggere le verdure prima dei latterini).

Componiamo il nostro vassoio di portata e buon fritto!!

 

Spesso i latterini fritti vengono cucinati per i buffet o per le feste e serviti in coni di carta paglia per fritti.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email