Crea sito

GARGANELLI VONGOLE E CECI

Garganelli vongole e ceci è un primo piatto semplice ma non è la classica pasta con le vongole. Il connubio con i ceci la rende particolare ma molto gustosa con una gradevole cremosità. 

per i garganelli con vongole e ceci ci occorrono:

(dosi x 4 persone)

350 gr garganelli

1 kg vongole

1 confezione di ceci lessati

8 pomodorini pachino

aglio

prezzemolo

olio extra vergine d’oliva

sale

peperoncino

Poniamo le vongole in una ciotola con acqua e sale e lasciamo in ammollo per almeno un’ora di modo che spurghino bene.

In una padella capiente con qualche cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, facciamo dorare l’aglio col peperoncino. Mettiamo le vongole dopo averle sciacquate bene e facciamo andare a fiamma vivace di modo che si aprano tutte le valve.

Teniamo da parte un terzo delle vongole col guscio, mentre per le rimanenti andiamo a rimuovere i gusci e rimettiamo in padella.

Aggiungiamo anche i ceci, precedentemente sciacquati sotto acqua corrente (liberando dall’acqua di conservazione) e facciamo andare una decina di minuti.

Trascorso questo tempo mettiamo anche i i pomodorini in 4 parti e fare cuocere fino a che non saranno ammorbiditi.

Spolveriamo con abbondante prezzemolo.

Lessiamo la pasta in abbondante acqua leggermente salata. Scoliamo al dente e trasferiamo nella padella col condimento. Saltiamo qualche minuto facendo insaporire e serviamo con un filo d’olio a crudo.

PLUMCAKE BICOLORE AL CACAO E GOJI

Plumcake bicolore al cacao e goji è un dolce adatto alla prima colazione e la ricetta è semplice e veloce da fare. Potrete farlo in tante varianti ed è sempre buono…in questa variante abbiamo le bacche di goji e mandorle.

per il plumcake bicolore goji e mandorle ci occorrono:

300 gr farina

3 uova

120 gr zucchero

80 ml olio di riso

100 ml latte

1 bustina lievito dolci

30 gr cacao amaro

bacche di goji

mandorle a lamelle

granella di zucchero

Ponete le bacche di goji a rinvenire in acqua tiepida aromatizzata al rum. Mettiamo nella planetaria le uova e lo zucchero e andiamo a lavorare con la frusta e montiamo bene fino a che non saranno gonfie e spumose. A questo punto sempre mescolando andiamo ad aggiungere la farina, ed il lievito. Aggiungiungiamo all’impasto l’olio ed il latte, mescolando bene, finchè otterremo un composto morbido.

Dividiamo il composto in due ciotole, in una delle due versate il cacao amaro, mescolando bene facendo attenzione ad eliminare i grumi del cacao. Nell’ altra parte mettiamo le bacche di goji strizzate mescolando bene.

Versiamo in uno stampo da plumcake prima il composto bianco e sopra quello al cacao. Con l’aiuto di uno stecchino muoviamo i due impasti di modo da ottenere un effetto marmorizzato.

Decoriamo con lamelle di mandorle e granella di zucchero.

Inforniamo il plumcake per 40 minuti statico a 180°, ricordatevi sempre la prova stecchino perché ogni forno è differente.

Lasciamo intiepidire il dolce sformiamolo sopra una gratella e lasciamolo raffreddare.

Buona colazione a tutti.

 

BRANZINO IN CROSTA DI SALE ALLE ERBE AROMATICHE

Branzino in crosta di sale alle erbe aromatiche, è un secondo saporito e semplice da realizzate. Il metodo della cottura al sale è uno dei più antichi e salutari degli alimenti, perchè andremo ad evitare condimenti come olio, burro e grassi in genere.Il branzino alle erbe in crosta di sale cuocerà utilizzando il suo stesso grasso e il vapore della propria naturale umidità, mantenendo intatti sapore, leggerezza e morbidezza.

per il branzino in crosta di sale e erbe aromatiche ci occorrono

branzino circa 500 gr

sale grosso 800gr

rosmarino 4 rametti

salvia 6/8 foglie

alloro 4 foglie

aglio

limone non trattato 1

 

Procedimento:

Premetto che ho acquistato un branzino già eviscerato. Sciacquiamo il branzino sotto l’acqua corrente.

Tritiamo le erbe aromatiche e l’aglio, grattugiamo la scorza del limone.

Andiamo a riempire la pancia del branzino con una cucchiaiata di erbe aromatiche, un cucchiaino di scorza di limone e l’aglio.

Tutto il rimanente andiamo ad unirlo al sale grosso e amalgamate il tutto.

Prendiamo uno stampo da plum cake ( di una misura che contenga il pesce ovviamente) e foderatelo con carta forno, andiamo a mettere uno strato di circa 1,5 cm del composto ottenuto, che formerà il letto di cottura per il branzino. Appoggiamo sopra il letto di sale il branzino che abbiamo precedentemente insaporito e ricopriamo il branzino con il composto di sale avanzato pressandolo delicatamente per fare aderire bene l’impasto e dare una forma che aderisca al pesce

 

Inforniamo in forno già caldo per circa 30 minuti ( il tempo che ho indicato è per il taglio che ho scritto quindi se fosse piu piccolo diminuite di una decina di minuti il tempo di cottura, oppure aumentate nel caso di un taglio più grande). Trascorso il tempo di cottura, togliamo il branzino dal forno, e facciamolo riposare qualche istante.

Con l’aiuto di una punta di coltello andiamo a  rompere la crosta di sale (molto delicatamente per non rompere le carni). Apriamo in due eliminando la lisca centrale, come in qualsiasi altra preparazione al forno.

In questo caso ho accompagnato il branzino con delle crocchette alle verdure.